Ad Menu

sabato 31 gennaio 2015

Un nuovo libro su Vasco: "Siamo solo io"

Segnaliamo l'uscita di un nuovo libro su Vasco. Si intitola Siamo solo io ed è stato scritto da Tommaso Naon e Francesco Zani per Italica Edizioni. Si concentra sugli ultimi quattro anni di vita e carriera di Rossi.

Riportiamo la scheda di presentazione che potete leggere anche sul sito di Italica Edizioni:

Nel 2011, sulla soglia dei sessant’anni, Vasco Rossi vive quella che forse è l’estate più turbolenta della sua spericolata carriera: sull’orlo del tracollo fisico, conosce per la prima volta l’onta dei fischi sul palco di San Siro, e le sue clamorose “dimissioni da rockstar” gettano nel panico milioni di fan.

Durante il ricovero, nell’isolamento di una clinica privata, il Blasco diventa però incontenibile: come un ragazzo che si affaccia a Facebook per la prima volta, affida senza filtri al social network ogni genere di sfogo, rivela il suo “male di vivere” e finisce per litigare a colpi di “clippini” e post con giornalisti, colleghi e, addirittura, con i suoi stessi seguaci.

Le regole imposte dalla casa discografica e dall’ufficio stampa sembrano all’improvviso andargli strette, così lui prova, contro il parere di chiunque gli sia vicino, a sovvertirle: si proclama “social rocker”, distribuisce “anteprime esclusive e abusive” e sostiene di voler abbandonare gli stadi. Sono mesi da vivere col fiato sospeso.

Tra sconcertanti apparizioni sul web e improvvisi periodi di silenzio, il futuro del rocker di Zocca non è mai stato tanto incerto. Tra il matrimonio frettoloso con la compagna e i divorzi improvvisi con i collaboratori di sempre, tornano anche la forma fisica e il “buonsenso”.

Nel 2013, a due anni dalla crisi, Vasco ricompare sulle scene con una manciata di date che registrano puntualmente il tutto esaurito, alle quali seguono la pubblicazione dei primi singoli e l’uscita di Sono innocente, il nuovo album di inediti. Allarme rientrato: le dimissioni del Komandante sono state respinte a furor di popolo.

Tommaso Naon e Francesco Zani raccontano con sguardo disincantato e passione autentica i quattro anni più pazzeschi della carriera di Vasco Rossi, rivelando una serie di curiose analogie fra le vicende pubbliche del Paese e la storia personale dell’unica rockstar d’Italia.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 25 gennaio 2015

Biglietti esauriti, mercato secondario e bagarini: il caso finisce a Striscia la Notizia

Striscia la Notizia ha dedicato ieri un servizio ai biglietti dei concerti che spesso risultano esauriti pochi minuti dopo l’apertura della prevendita su Ticketone, per poi ricomparire magicamente su “siti alternativi” (chiamiamoli così) ed essere anche rivenduti in grandi quantità dai bagarini fuori dagli stadi.

L’esempio scelto da Capitan Ventosa è stato proprio quello dei concerti di Vasco: prato e prato gold esauriti per Milano, ma biglietti in vendita comunque su internet e dai bagarini.

Nel finale anche un’intervista a Stefano Lionetti, amministratore delegato di Ticketone. Il quale ha lanciato anche un’accusa piuttosto pesante: “Ci sono artisti che addirittura, non dico se ne approfittino, ma, da quello che si sa, di fatto appoggiano, su piccole quantità, questi tipi di mercati secondari su internet”. Per vedere il servizio cliccare qui.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 21 gennaio 2015

Guido Elmi: “I dj prima del concerto? Una cosa imbarazzante”

E’ un commento a suo modo inatteso quello postato da Guido Elmi sul proprio profilo Facebook in risposta a chi gli chiedeva di sostituire i dj pre-concerto con i Sòlstafir (band post metal islandese, almeno così apprendo da Wikipedia, confesso l’ignoranza).

Questa testuale la risposta di Elmi: “Quella dei Dj è una cosa imbarazzante di cui non sono responsabile... Io mi diverto con un mio amico dj ogni tanto a scrivere qualche pezzo house... Ma questa musica va inserita in locali tipo il Pascià di Ibiza o il Cocoricò di Riccione non in uno stadio... Poi quando parlano servono i tappi...”.

Parole che non lasciano adito a molti dubbi: la scelta di lasciare il palco ai dj prima dei concerti di Vasco non è di Elmi, il quale addirittura la boccia in toto. A questo punto la domanda è inevitabile: a chi piacciono? Chi decide così?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 16 gennaio 2015

Marracash: “Vasco mi ha chiesto cos’è il rap”

Nel presentare il suo nuovo disco Status, il rapper milanese Marracash ha parlato anche di Vasco. Confesso che prima di oggi mai avrei pensato che potesse esserci un dialogo fra i due artisti. Ed invece pare proprio che i due si conoscano a si scambino opinioni. In particolare su Los Angeles e il rap.

Riportiamo lo stralcio dell’articolo di Luca Dondoni pubblicato oggi su La Stampa, con le dichiarazioni di Marracash relative a Vasco: «In Inghilterra o America fare musica è più facile, la professionalità è ad altissimi livelli e l’approccio è semplice. Il pezzo Bruce Willis è stato praticamente riarrangiato da Anthony Khiloffer (lo stesso di Kanye West, ndr) fuori dall’orario di studio. Lì anche un grandissimo come lui, se si appassiona al progetto, ti dà il massimo. Ho parlato di questa cosa con Vasco Rossi, mi ha detto che ha capito come funziona a L.A. vent’anni fa e che da allora non registra più nel nostro Paese. Poi mi ha chiesto cos’è il rap. Gli ho risposto: “Be’, è quello che facevi tu una volta, le tue esperienze messe dentro ai testi”, è quello che fa funzionare anche un pezzo rap».

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 12 gennaio 2015

Sono Innocente è il disco più venduto del 2014. E il 28 gennaio Vasco incontra i fan a Bologna

Sono Innocente” è il disco più venduto del 2014. L’annuncio ufficiale è stato dato oggi dalla FIMI, la Federazione Industria Musicale Italiana.  

Quattro dischi di platino (200 mila copia vendute) sono stati sufficienti a Vasco per classificarsi al numero uno: numeri ben inferiori rispetto alle vendite registrate fino a non molti anni fa, ma comunque non disprezzabili. Nell’asfittico mercato discografico italiano, tanto basta per essere il disco più venduto. Vasco precede in classifica i Pink Floyd e Tiziano Ferro.

Intanto, Vasco ha deciso di tornare ad incontrare i fan iscritti al proprio fan club. L’appuntamento è per mercoledì 28 gennaio, alle ore 14.30, a Bologna, in Via Emilia Levante 43. Saranno in quaranta i fortunati che potranno partecipare. L’incontro è questa volta riservato ai fan che risiedono nelle seguenti regioni: Abruzzo, Lazio, Lombardia, Piemonte, Sardegna ed Umbria. Nell’occasione Vasco racconterà la canzone “Come vorrei”.

Per partecipare i fan, in regola con l’abbonamento, devono mandare un video della durata massima di trenta secondi, entro il 18 gennaio, spiegando perché il fan club dovrebbe scegliere proprio loro per partecipare all’incontro. Il 21 gennaio verranno comunicati i nomi dei prescelti.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 2 gennaio 2015

Ferie finite per la Pizzeria Verdi A Tutto Vasco e una novità bomba: l’apertura sette giorni su sette!

Sono finite le ferie per la Pizzeria Verdi A Tutto Vasco, che da questa sera torna pienamente operativa.

E il 2015 porta subito una incredibile novità: la Pizzeria sarà infatti aperta sette giorni su sette! Niente più chiusura dunque alla domenica sera: tutti i giorni della settimana sarà perciò possibile gustare le splendide pizze che escono dal forno del locale di Corso Dante!

Poteva forse iniziare meglio l’anno nuovo?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.