Ad Menu

giovedì 24 dicembre 2015

Buon Natale da Atuttovasco!

Reduci da un anno vascorossiano molto intenso ed in attesa di goderci i concerti romani del 2016, auguriamo a fan e clienti della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco un felice Natale, ricco di pace e felicità!

Anche i nostri amici della Pizzeria si godono qualche ora di riposo, ma le vacanze per loro saranno davvero di breve durata: domenica 27 dicembre il locale di Corso Dante riaprirà infatti i battenti, pronto a sfornare le solite meravigliose pizze.  

Buon Natale a tutti voi!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 11 dicembre 2015

Vasco a Roma, qualche considerazione

Il periodo che stiamo vivendo, vascorossianamente parlando, mi ricorda il biennio 1996-97. Allora, per la prima (e unica) volta la carriera di Vasco - si parla da un punto di vista commerciale - sembrò conoscere una leggera flessione. Rossi ne uscì alla grande inventandosi la prima Imola ed aprendo di fatto la fase più trionfale - sempre sotto il profilo dei numeri - della sua storia.

Una fase che, a ben vedere, continua tutt'oggi. Eppure, negli ultimi dodici mesi, qualche scricchiolio si è sentito. Disco e tour sono andati bene, anche molto bene, ma forse un gradino al di sotto delle aspettative. Sono innocente ha venduto 250 mila copie in due mesi, ma poi ne ha impiegati altri dieci per raggiungere le 300 mila. I concerti della scorsa estate hanno fatto registrare i consueti pienoni, ma anche qualche insolito vuoto, soprattutto in occasione delle seconde date.

Forse per questo motivo, in molti, si attendevano un annuncio in grado di sparigliare le carte. Poteva essere il mega evento di cui molto (si può dire oggi a sproposito) si è vociferato in questi mesi; oppure - fantasie che volano libere - un micro evento, che per una volta facesse passare in secondo piano il business, per restituire il primo posto alla musica. Pensate che bello trovarsi fra le mani un comunicato che non parli di "tour dei record e dei topless", ma di un concerto straordinariamente bello, tutto dedicato alla splendida musica che Vasco ha saputo regalarci in quasi 40 anni di carriera. Un evento senza area vip, magari nemmeno il più potente del mondo. Semplicemente finalizzato ad esaltare le emozioni di un'avventura musicale unica ed irripetibile.

La scelta, invece, è stata conservativa. Nel 2015 Roma è saltata ed eccola arrivare nel 2016. Due concerti - 22 e 23 giugno, in mezzo alla settimana - che poi magari diventeranno tre o quattro. Ed è incredibile pensare che Vasco possa riempire per due sere di fila l'Olimpico, ma è ancora più incredibile riconoscere che questo non fa più notizia. L'evento, di fatto, non c'è.

Da lunedì, e per due giorni, i biglietti li potranno compare solo gli iscritti al fan club ed i titolari di American Express (accidenti). Da mercoledì partirà la vendita per tutti. Poi inizierà l'attesa per capire se verranno aggiunte altre date. A giugno, la sfida per Vasco e per chi per lui lavora, non sarà tanto quella di convincere chi ha comprato il biglietto di aver speso bene i propri soldi, quanto di instillare il dubbio in chi il biglietto non l'ha acquistato di aver commesso un grave errore. In altre parole, dovranno costruire uno spettacolo in grado di creare quell'evento che le due date di Roma, in sé, non rappresentano. A noi, non resta che attendere. In fondo, giugno non è poi così lontano.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

mercoledì 11 novembre 2015

Da non perdere: arrivano a Genova Stef Burns e Will Hunt!

Nel giro di dieci giorni il Crazy Bull di Sampierdarena proporrà due eventi imperdibili per i fan di Vasco: arrivano infatti a Genova, in rapida successione, Stef Burns e Will Hunt.

Si parte il 25 novembre con Stef Burns, da vent'anni chitarrista di Vasco. Con lui saliranno sul palco Paola Zadra (basso) e Juan Van Emmerloot. Il concerto, che inizierà alle 22, è una delle tappe del tour che Stef sta proponendo in giro per l'Italia e l'Europa per promuovere l'uscita del vinile di Roots & Wings. Il biglietto d'ingresso costa 17 euro e può essere acquistato in prevendita a Genova presso il Crazy Bull, Red House Drum e Areamusica.

Il 4 dicembre sarà poi la volta di Will Hunt, dallo scorso anno batterista di Vasco. A Genova porta il progetto Speaking the Language of Rhythm: alle 19 si inizia con una drum clinic che permetterà a tutti i partecipanti di scoprire i segreti della sua maestria. Alle ore 22 il concerto. Accompagnato dal cantante Marco Snao Dogliotti, dal chitarrista Simone Ritorno (Cardiophonic), dal bassista Simone Pani (White Mosquito) e dal tastierista Alessandro Ghigliotti (Tropico del Blasco e Riders on the storm), Will proporrà una serie di brani internazionali, ovviamente dal sapore rock. Se acquistato in prevendita il biglietto per il singolo evento (clinic o concerto) costa 10 euro, per entrambi 15 euro. Le prevendite sono le stesse di Stef Burns. La sera dell'evento il biglietto costerà 2 euro in più.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 4 novembre 2015

Sono innocente un anno dopo

Usciva esattamente un anno fa, era il 4 novembre 2014, Sono innocente, l'ultimo disco di Vasco. Dodici mesi dopo forse si può tracciare un bilancio di quello che è stato uno degli album più controversi dell'intero percorso artistico di Rossi. Un disco che da subito ha diviso i fan. Da una parte un'ampia fanbase ha gridato al capolavoro o comunque ha dimostrato di apprezzare molto; dall'altra non sono mancate le voci critiche di chi invece ritiene Sono innocente un episodio minore nella discografia di Vasco.

Chi ama il disco loda il coraggio di Vasco di rinnovarsi dopo quasi quarant'anni di carriera; chi non lo apprezza critica una svolta heavy tardiva e non necessaria e, in alcune canzoni, una deriva verso un pop che, per sonorità e contenuti, appare lontano da quella che è la storia del Blasco.

Fin qui le opinioni, tutte ovviamente rispettabili. Poi ci sono i numeri, e quelli sono oggettivi. Sono innocente ha superato il traguardo delle 300 mila copie vendute, ha conquistato sei dischi di platino ed è stato il disco più venduto del 2014. Un successo, senza ombra di dubbio. Certo, rispetto agli anni d'oro, 300 mila copie possono sembrare poche, ma non si può ignorare la crisi del mercato discografico, capace in pochi anni di uccidere il settore. Vasco resta uno dei pochi artisti che continua a vendere, sia pure su livelli inferiori rispetto al passato.

Piuttosto può essere interessante analizzare come si è arrivati a queste 300 mila copie. Il disco è balzato subito al primo posto in classifica, dove peraltro è rimasto una sola settimana. In due mesi ha conquistato il quinto platino, il che significa che nei successivi dieci ha venduto poco più di 50 mila copie. In soldoni, si può dire che quello che doveva vendere l'ha venduto tutto o quasi di botto. I fan ovviamente hanno subito acquistato la loro copia ed il periodo natalizio ha portato probabilmente altri acquirenti. E' mancato invece l'acquisto occasionale, quello di chi si porta a casa il disco, pur senza essere fan, mesi dopo l'uscita, conquistato dalle canzoni nel frattempo ascoltate. L'airplay radiofonico non eccezionale di tutti i singoli che si sono succeduti in questi mesi sembra testimoniare la tesi di un disco che ha faticato a fare breccia al di fuori dello zoccolo duro dei fan.

Conseguente è il discorso relativo al tour della scorsa estate. Un tour che ha fatto registrare i soliti numeri da capogiro, ma anche alcuni vuoti piuttosto inediti sugli spalti in occasione delle seconde date. Quando usciranno, i numeri della Siae certificheranno la reale portata del successo del tour.

Da queste considerazioni si può partire per interrogarsi su cosa ci riserverà il futuro. Vasco ha più volte dichiarato che avrebbe voluto allontanarsi dalla "forma disco" tradizionale per fare uscire le sue canzoni quando ne avvertiva l'urgenza. Sappiamo per certo che ha in canna ancora alcuni colpi importanti e non possiamo che auspicare di ascoltare al più presto qualche capolavoro capace di mettere tutti d'accordo.

Nello stesso tempo, se da un lato la voglia di vedere concerti è intatta, dall'altro non si può non sottolineare come Vasco sia ininterrottamente in tour da quasi dieci anni. L'ultimo vero anno di pausa risale al 2006, un'altra epoca. Perfino nel disgraziato 2012, l'anno che più ha fatto tremare i fan, Rossi riuscì a fare un concerto, quello del Cromie.

Per il 2016 si rincorrono le voci, al momento tutte senza alcuna certezza. Non ci resta che aspettare quelle che saranno le decisioni di Vasco e del suo staff. In fondo le opzioni non sono molte: tour, pausa, grande evento, ritorno in location più piccole. La scelta dipenderà con ogni probabilità dalla voglia di rinnovarsi di Rossi. Ci sono strade già battute ed altre da esplorare. Noi, restiamo qui curiosi ad aspettare.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 1 novembre 2015

In arrivo l'album solista di Andrea Di Marco: da sabato ecco il primo video!

Abbiamo parlato tante volte di lui, Andrea Di Marco, leader e cantante dei Tropico del Blasco, tribute band genovese interamente dedicata a Vasco. Spesso abbiamo segnalato le loro serate e, altrettanto spesso, vi abbiamo partecipato con grande divertimento.

Oggi parliamo di Andrea per un altro motivo: il prossimo 26 febbraio uscirà infatti Ti sembra facile, il suo primo disco da solista. Ma c'è anche un appuntamento molto più vicino: sabato prossimo sarà infatti pubblicato il video della canzone che dà il titolo all'album! Video che è stato girato al Cinema Fritz Lang di Genova per la regia di Matteo Malatesta.

Andrea garantisce che continuerà anche a cantare le canzoni di Vasco, ma parallelamente ha deciso di iniziare a percorrere una nuova strada, dopo la fortunata esperienza dei Precedenza Assoluta, la band nella quale era il cantante insieme a Max Campioni.

Per l'uscita del disco Di Marco annuncia già una grande festa - sarà anche il suo compleanno - da Zio Erasmo, Utri Beach di Voltri. Per quella data si potranno ascoltare tutte le otto tracce del disco: Come se non ci fosse un domani, Ti sembra facile, Qualcosacosa, Se..., Ci sei o ci fai, Fidati e vedrai, Scriverò un'altra canzone, Come quelli che.

Disco solista, ma con molte collaborazioni importanti: Laila Iurilli (che ha scritto le musiche di tre brani) gli amici del Tropico Paolo Di Pietro e Fabio Bavastro, Enzo Marrali (che firma la musica di Ti sembra facile), Roberto Magnani e Massimo Manna.

«Spero di non deludervi in questa mia nuova avventura da "non Vasco"» commenta Andrea. E noi, convinti che non ci deluderà, ci appuntiamo le date: sabato prossimo il video e il 26 febbraio il disco!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 28 ottobre 2015

Riapre domani (giovedì 29 ottobre) la Pizzeria Verdi A Tutto Vasco!

Finalmente la notizia più attesa: domani (giovedì 29 ottobre) riapre la Pizzeria Verdi A Tutto Vasco!

Ferie finite e soprattutto lavori finiti. La curiosità, non lo neghiamo, è tanta: domani finalmente potremo vedere come e quanto è cambiata la nostra Pizzeria preferita.

Con due certezze: Vasco sarà sempre protagonista e la pizza sarà come al solito buonissima!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 11 ottobre 2015

Buone ferie Pizzeria Verdi A Tutto Vasco!

E' arrivato il momento delle meritatissime ferie per gli amici della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco: ieri sera il signor Vito ha spento il forno ed abbassato la saracinesca.

La riapertura è prevista per il 27 ottobre o giù di lì: in questi giorni di doveroso riposo, la Pizzeria sarà interessata anche da qualche piccolo lavoro per rendere il locale ancora più bello ed accogliente.

Buone ferie Pizzeria Verdi, aspettiamo con ansia la riapertura!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 4 ottobre 2015

Polenta, solidarietà e la musica di Vasco: un grande sabato sera a Sestri Levante

Segnaliamo un appuntamento in programma per sabato prossimo (10 ottobre) a Sestri Levante, presso la palestra di Santo Stefano del Ponte. "Gli Amici di Noè" e i Tropico del Blasco organizzano una serata per raccogliere fondi a favore della ricerca sulla fibrosi cistica.

Dalle 20 si potrà cenare, al costo di 15 euro; questo il menù: antipasti misti, polenta e spezzatini di carne, dolce. Acqua e vino sono compresi nel prezzo. Alle 22 inizierà poi il tributo a Vasco dei Tropico del Blasco.

Per maggiori informazioni si può consultare la pagina Facebook dell'evento (cliccare qui), dove sono riportati anche i numeri da chiamare per prenotare la partecipazione alla cena.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 2 settembre 2015

Fiocco azzurro alla Pizzeria Verdi A Tutto Vasco!

Con grande gioia annunciamo la nascita di Andrea, primogenito di Elisa e Piero!

La famiglia della Pizzeria Verdi conta dunque un nuovo arrivato: le felicitazioni sono d'obbligo per mamma Elisa e papà Piero, i nonni Vito e Rita e gli zii Simone e Giulia!

Benvenuto piccolo Andrea!!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 25 agosto 2015

Sabato sera Tropico del Blasco live in Sestri Levante!

Nuovo appuntamento con la musica di Vasco nel Tigullio. Sabato sera (29 agosto) i Tropico del Blasco terranno infatti un concerto a Sestri Levante, nel parco urbano Bruno Monti "Leone" di Via Tino Paggi, con inizio alle ore 21.

L'occasione giusta per ascoltare successi vecchi e nuovi del rocker di Zocca, una serata di fine estate che si preannuncia da non perdere!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 18 agosto 2015

Torna la Grande Abbuffata: c'è anche la Pizzeria Verdi A Tutto Vasco!

Si ripete domani sera, mercoledì 19 agosto, l'appuntamento con la Grande Abbuffata, la ormai tradizionale cena itinerante organizzata a Chiavari dal CIV

Come avviene ormai da alcune edizione, parteciperà all'iniziativa anche la Pizzeria Verdi A Tutto Vasco. Davanti al locale di Corso Dante saranno posizionati tavoli e panche per gustarsi un'ottima pizza all'aperto. La proposta è invitante: pizza a scelta + bevanda a soli 9 euro

Segnatelo sul calendario: domani sera tutti alla Grande Abbuffata, tutti alla Pizzeria Verdi A Tutto Vasco!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 8 agosto 2015

Giovedì 13 agosto Tropico del Blasco in concerto a Rapallo!

Finito il tour di Vasco, nel cuore dell'estate, siete in astinenza? Bene, se siete nel Tigullio abbiamo l'appuntamento che fa per voi: giovedì 13 agosto infatti, i Tropico del Blasco, rinomata tribute band genovese, terranno un concerto a Rapallo, in Piazzale Escrivà (Piazzale delle Clarisse, ex Piazzale Libia), nell'ambito del Beer'Art'Rock Summer Festival.

Sulla pagina Facebook dell'evento come ora di inizio vengono indicate le 20, mentre il sito del Comune di Rapallo riporta le 20.30. Prima dei Tropico del Blasco si esibiranno gli Another Shot e, direttamente da Pavia, i The Beerers. Il tributo a Vasco inizierà intorno alle 22.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 15 luglio 2015

La Pizzeria Verdi A Tutto Vasco alla Grande Abbuffata!

Come è ormai tradizione, anche la Pizzeria Verdi A Tutto Vasco parteciperà domani sera (16 luglio) alla prima Grande Abbuffata chiavarese dell'estate 2015. Per l'occasione la nostra amata Pizzeria proporrà l'accoppiata pizza + bibita a 9 euro.

Si potrà scegliere fra sei diversi tipi di pizza (Margherita, Wurstel, Prosciutto, Portofino, Quattro stagioni, Formaggio) e fra sette bevande (1/2 di acqua naturale o gasata, Coca Cola, Fanta, Sprite, Estathè alla pesca, Estathè al limone, birra alla spina).

Domani sera allora tutti a far festa nel centro di Chiavari e tappa d'obbligo per una buona pizza in Corso Dante!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 12 luglio 2015

Tour 2015, ecco le pagelle

Com'è tradizione da molti anni, anche per il tour 2015 di Vasco, ormai prossimo alla conclusione, diamo i voti. Con la chiara avvertenza che si tratta ovviamente solo di opinioni personali e che, nel caso delle canzoni, il voto non è solo figlio del valore in sé della canzone, ma anche della sua resa all'interno dello spettacolo, compresa la capacità di saper coinvolgere il pubblico.

Vasco e la band: voto 10. A 63 anni il Blasco tiene per due ore e mezza il palco ancora alla grande, proponendo una scaletta di 30 canzoni. E la band lo asseconda alla perfezione. Sarebbe davvero ingeneroso chiedere di più.
Palco: voto 6. La struttura scenograficamente è bella, giochi di luce ed effetti vari ottimi. E' la visibilità, soprattutto per chi sta nel prato gold, che non è un granché. Ma questo voto inevitabilmente si lega al successivo.
Pit area e fan club: voto 0 (leggasi zero). Stiamo parlando dello spazio fra le due passerelle. Quello in cui dovrebbero entrare i fan che arrivano per primi. Fino al riempimento dell'area. E che invece è in larga parte destinato ad invitati (non si capisce bene da chi) e vincitori di giochini vari. Il risultato: paghi 80 euro di biglietto e ti ritrovi Vasco a 20 metri. E il fan club (che per definizione dovrebbe essere il club dei fan, stare dalla loro parte) cosa fa: invece di prendere posizione contro questa schifezza e cercare in qualche modo di tutelare i propri iscritti, riservando per loro il maggior numero di posti possibili, si inventa un giochino per cui si può vincere il braccialetto iscrivendosi (o rinnovando l'iscrizione) sul posto. Complimenti.

Ed ora la scaletta.
0) Intro (Zoya di Dmitrij Šostakovič): voto 6. Il momento è sempre emozionante, anche se in passato ne abbiamo visti di migliori.
1) Sono innocente ma...: voto 6,5. Non resterà nella storia come un inizio travolgente, ma il suo lavoro di dare il via alle danze lo fa egregiamente. Certo, stiamo parlando della title track, nonché di uno dei singoli dell'ultimo album. Una canzone che poteva essere anche "spesa" più avanti nella scaletta. Per l'apertura c'era Lo vedi, che sembrava fatta apposta. Ma che misteriosamente è rimasta fuori.
2) Duro incontro: voto 5. Mi attirerò delle critiche, ma a me questa canzone non piace. E live mi ha dato davvero poco.
3) Deviazioni: voto 6,5. Per fortuna si risale subito. Ripescaggio molto praticato negli ultimi anni, che in eterno pagherà il confronto con l'inarrivabile versione del 1989. Ma comunque una canzone che dal vivo ci sta sempre bene.
4) L'uomo più semplice: voto 6,5. Non mi iscrivo al facile partito dei detrattori di una canzone leggera, ma simpatica, e che live ha il merito di far saltare il pubblico. Cosa che non avverrà molte volte nel corso del concerto.
5) Dannate nuvole: voto 6,5. Già sentita l'anno scorso, si poteva tranquillamente evitare a vantaggio di altro. Comunque è una bella canzone, al pubblico piace e lo stadio che continua a cantarla anche dopo la fine è sempre un momento emozionante.
6) Quanti anni hai: voto 7. Il mistero di una canzone a lungo dimenticata ed ora riproposta con grande frequenza. E' una bellissima canzone, anche se forse più da disco che da concerto.
7) Siamo soli: voto 7. C'è sempre, mentre altri capolavori non ci sono (quasi) mai. Il valore della canzone non è in discussione, ma forse meriterebbe un po' di riposo. Va però anche detto che al pubblico sembra piacere ancora molto. E chi paga il biglietto ha sempre ragione.
8) Credi davvero: voto 7. Ottimo ripescaggio; il voto sarebbe anche più alto, se non fosse che non genera quello scompiglio che era lecito attendersi. Chissà perché.
9) Guai: voto 8. Il singolo dell'estate è una bella canzone, che dal vivo sa coinvolgere tutto lo stadio. Vasco le dà quel tocco in più con la sua interpretazione, fino a renderla il momento più emozionante della prima parte del concerto.
10) Il blues della chitarra sola: voto 5. La sensazione è che Vasco tenga a questa canzone. Il problema è che invece il pubblico non reagisce e scivola via nell'indifferenza quasi totale. Mentre Lo vedi resta fuori. Se si voleva un divertissement si poteva forse puntare su Marta piange ancora.
11) Manifesto futurista della nuova umanità: voto 6,5. A me la canzone piace ed anche tanto. E live rende sempre discretamente. Però forse poteva fare spazio a qualcos'altro, le alternative non mancavano.
12) Interludio 2015 + Rockstar: sv. Abbiamo già detto che la band merita 10. Altra valutazione non serve.
13) Nessun pericolo per te: voto 6. Il voto è una media fra il mio gradimento (voto 8) e la reazione del pubblico (voto 4). L'arrangiamento può essere discusso, ma se non altro c'è stato il coraggio di provare qualcosa di nuovo. E' il ripescaggio più antico, la canzone non era in scaletta dal 1999. C'erano tutti gli ingredienti per un momento cult del concerto ed invece la canzone non se la fila nessuno. Ma proprio nessuno, tranne due o tre. Mistero.
14) E...: voto 7. Per questa vale il discorso opposto a quella di prima. Non amo particolarmente questa canzone e non l'avrei messa in scaletta. Ma lo stadio esplode. Ed allora hanno avuto ragione Vasco ed Elmi a riproporla.
15) L'una per te: voto 7. L'altro ripescaggio datato 1999. Bello e gradito da tutti, mi è sembrato. Non lascia grande traccia, ma è stato un piacere riascoltare questa canzone.
16) La noia: voto 9. Un punto in meno solo per la scelta assassina di tagliare l'assolo finale di sax. Ma perché? Ciò detto, canzone meravigliosa, da brividi. Uno dei momenti da pelle d'oca del concerto.
17) Quante volte: voto 8,5. La vera sorpresa. L'applauso spontaneo del pubblico scattato in diversi stadi è la testimonianza di un gradimento che non mi aspettavo così alto. E' una gran bella canzone, su disco purtroppo in parte macchiata da un arrangiamento non all'altezza. Molto meglio dal vivo, anche grazie all'eccellente interpretazione di Vasco.
18) Stupendo: voto 8,5. Non mi entusiasma la nuova intro, ma la canzone risulta sempre fra le più emozionanti. Risentita mille volte, ho voglia di ascoltarla altre mille.
19) C'è chi dice no: voto 7,5. La canzone non si discute, ma forse un anno di pausa non le avrebbe fatto male. Non c'era che l'imbarazzo della scelta su cosa mettere al su posto.
20) Sballi ravvicinati del 3° tipo: voto 8. E dire che su disco è in assoluto una delle canzoni che meno amo. Dal vivo, complice un arrangiamento perfetto, rende invece tantissimo. Non ero felice quando si è saputo che sarebbe stata riproposta anche quest'anno, ma alla prova dei fatti era giusto che ci fosse.
21) Rewind: voto 7,5. Fosse per me sparirebbe per qualche anno dalla scaletta. Ma finché il pubblico reagisce così, come si fa a toglierla? Un altro dei rari momenti che fa saltare la gente.
22) Vivere: voto 10. Per me il momento top del concerto. Ascolti questa, la canti a squarciagola, e capisci perché hai speso i tuoi soldi e fatto centinaia di chilometri.
23) Come vorrei: voto 7,5. Stritolata fra due colossi, ne esce comunque bene. Perché la canzone musicalmente è bella. E non a caso è l'unica dell'ultimo disco che porta la firma di Tullio Ferro.
24) Gli angeli: voto 9. Altro momento da brividi. Si fatica a capire perché un capolavoro simile venga riproposto da Vasco con il contagocce. Canzone stupenda.
25) Medley rock (Delusa con spezzoni di T'immagini, Mi piaci perché e Gioca con me): voto 6. Un esperimento riuscito così così. Inizia a sorpresa, dal nulla, dopo la pausa, e questo è bello. Poi però il medley resta una cosa un po' sospesa a metà. Peccato. E' dal 2008 che manca un medley degno di questo nome, davvero tanto.
26) Sally: voto 7. La canzone è bellissima, non si discute, e la gente la ama sempre tantissimo. Però dopo 19 anni filati, forse per una volta poteva anche lasciare spazio a qualcos'altro. Ma già che si è ripreso molto dal tour del 2014, riprendere anche Liberi... liberi era una bestemmia?
27) Siamo solo noi: voto 9. Una di quelle che devono esserci sempre, senza discussione alcuna.
28) Vita spericolata: voto 8. Quando si dimenticherà di feisbuc e, soprattutto, quando tornerà a cantarla tutta, il voto sarà 10. E' una promessa.
29) Canzone: voto 9. Torna come prefinale dopo qualche anno. Per quanto visto e sentito mille volte, un momento che trovo sempre fra i più emozionanti.
30) Albachiara: voto 9. E' la conclusione, quella che vorresti non arrivasse mai. In realtà si potrebbe mettere senza voto, visto che non viene quasi più avvertita come canzone a sé, ma più che altro come il momento finale del concerto. Bella l'esplosione dei coriandoli.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 28 giugno 2015

Di ritorno da Torino, concerto spettacolare

Dopo Firenze, Torino. E per quest'anno il mio tour a seguito di Vasco si direbbe finito. Se a Firenze mi era piaciuta soprattutto la seconda parte del concerto, ieri ho vissuto decisamente di più anche la prima. Merito forse di un pubblico più caldo o di una migliore posizione o di un Vasco più carico, chissà.

A proposito di Vasco: chi segue questo blog sa che se del caso non ho mai lesinato critiche. Ma sul palco ci sta sempre alla grandissima, numero uno senza discussioni. E pazienza se ieri sera ha sbagliato Siamo solo noi, che è una di quelle che proprio non si dovrebbero sbagliare. In due ore e mezza un errore ci sta pure. E grande anche la band, davvero uno spettacolo.

Capitolo scaletta: c'è molto del nuovo disco nella prima parte e questo un po' frena il decollo del concerto; nella seconda parte però Quante volte e Come vorrei ci stanno alla grande. Certo un po' più di fantasia non avrebbe fatto male, ma c'è comunque anche del buono. La noia, ad esempio, meravigliosa (anche se il solo di sax non andava tagliato), e Gli angeli. Certo fa riflettere il mutismo del pubblico su Nessun pericolo per te e l'esplosione su E... Ma questo è, che ci vogliamo fare. Finale classico, con Vita spericolata mozzata (accidenti) e l'accenno di Canzone prima di Albachiara.

Tutto bene, dunque, con un'unica nota stonata. Riservare l'area fra le passerelle ad ospiti e vincitori di concorsi vari è una cosa vergognosa. Con quello che costano i biglietti, fra l'altro, non si può relegare chi magari ha passato la notte fuori dallo stadio a venti metri dal palco. Spero davvero che una situazione simile in futuro non si ripeta mai più.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 16 giugno 2015

Sabato prossimo Tropico del Blasco in concerto a Trigoso!

Siete in astinenza da Vasco nonostante il tour in corso? Siete andati a Firenze, andrete a Torino ed il prossimo weekend non sapete cosa fare? Il consiglio giusto ve lo diamo noi. Sabato prossimo (20 giugno) i Tropico del Blasco, valente tribute band genovese capitanata dal valente Andrea Di Marco, suoneranno infatti alla Festa della Birra organizzata dal Circolo Sabino di Trigoso. Che per chi non fosse della zona, è una frazione di Sestri Levante.

Il concerto inizierà intorno alle 22, prima dei Tropico del Blasco suoneranno anche i Blenders.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 6 giugno 2015

Soundcheck in archivio: la scaletta e la prime considerazioni

Ieri sera a Bari c'è stato il soundcheck del nuovo tour di Vasco, che inizierà domani sempre nel capoluogo pugliese.

Le anticipazioni circolate negli scorsi giorni hanno tutte trovato conferma, l'unica canzone presente in scaletta e mai citata è Mi piaci perché, inserita nel medley. La prima parte del concerto è incentrata sul nuovo disco, come era inevitabile. Complessivamente sono nove le canzoni di Sono innocente in scaletta, compresa Rock star nell'interludio. Stupisce, ed anche tanto, l'assenza di Lo vedi, che sembrava perfetta per il tanto sbandierato suono heavy riff oriented. C'è un set acustico di quattro canzoni, che inizia con Nessun pericolo per te e finisce con La noia (accidenti, senza l'assolo finale di sax!) e c'è nel finale un medley rock tutto incentrato su Delusa, nel quale trovano spazio anche T'immagini, Mi piaci perché e Gioca con me.

Il ripescaggio più antico è proprio Mi piaci perché, che mancava dalla scaletta dal 1984. Poi Nessun pericolo per te e L'una per te, assenti dal 1999. Il soundcheck si è concluso dopo Siamo solo noi: sul palco è salito Diego Spagnoli, che però non ha presentato la band, ma ha solo ringraziato tutti coloro che hanno collaborato allo spettacolo e "salutato" Massimo Riva. Resta da scoprire la parte finale: immaginiamo Vita spericolata e Albachiara e poi tutti a casa o vogliamo credere in qualche sorpresa dell'ultima ora?

Questa la scaletta di ieri sera:
1) Sono innocente ma...
2) Duro incontro
3) Deviazioni
4) L'uomo più semplice
5) Dannate nuvole
6) Quanti anni hai
7) Siamo soli
8) Credi davvero
9) Guai
10) Il blues della chitarra sola
11) Manifesto futurista della nuova umanità
12) Interludio 2015 + Rock star
13) Nessun pericolo per te
14) E...
15) L'una per te
16) La noia
17) Quante volte
18) ...Stupendo
19) C'è chi dice no
20) Sballi ravvicinati del 3° tipo
21) Rewind
22) Vivere
23) Come vorrei
24) Gli angeli 
 25) Medley (Delusa, T'immagini, Mi piaci perché, Gioca con me)
26) Sally
27) Siamo solo noi

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 3 giugno 2015

L'esordio da solista di Guido Elmi!

Guido Elmi, storico produttore di Vasco, pubblica un disco tutto suo. Il singolo di lancio si intitola It's a beautiful day e sarà disponibile a partire dal 10 giugno. Il testo è dello stesso Elmi, il quale firma anche la musica insieme a Vince Pastano. Alla canzone partecipa anche il giovane rapper statunitense Rockwell Knuckles.

Per maggiori informazioni vi rimando all'articolo scritto da Laura Berlinghieri per Spettakolo.it. Per leggerlo è sufficiente cliccare qui.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 31 maggio 2015

Sedici anni dopo... ciao Massimo!

Ricordiamo oggi Massimo Riva, a 16 anni dalla sua scomparsa. Lo ricordiamo con tristezza, immutata nonostante il passare degli anni. Ma lo ricordiamo anche con gioia, per tutto quello che ci ha regalato in vita. La sua musica, quella incisa insieme a Vasco, con la Steve Rogers Band e come solista: la sua eredità più bella, quella che non verrà mai cancellata.  

Massimo Riva è stato un artista sensibile, che i fan non hanno mai dimenticato. Ci manca, ci manca tanto.

mercoledì 27 maggio 2015

Sabato sera i Tropico del Blasco ad Orero!

Segnaliamo un nuovo appuntamento con i Tropico del Blasco, valente tribute band genovese guidata da Andrea Di Marco. Se volete vedere (ed ascoltare) un bel tributo a Vasco segnatevi data e luogo: sabato 30 maggio ad Orero, in occasione della decima edizione della Sagra "do porco".

Una delle prime sagre della stagione, nel cuore della Fontanabuona: potrete gustare i piatti tipici di questo tipo di feste e poi ascoltare due ore di ottima musica!

Appuntamento dunque sabato ad Orero!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 18 maggio 2015

Buon compleanno signor Vito!

Facciamo oggi gli auguri al mitico signor Vito, nel giorno del suo compleanno! E' un giorno di festa per tutti gli amanti della buona pizza e per tutti i fan di Vasco! Senza di lui non esisterebbe la meravigliosa Pizzeria Verdi A Tutto Vasco e saremmo tutti quanti infelici!

E allora caro signor Vito, tanti cari auguri di un meraviglioso compleanno!

martedì 12 maggio 2015

Il nuovo forno e le ultime dal mondo di Vasco!

Ecco il nuovo forno della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco! Lo vedete nella foto e da giovedì, giorno della riapertura dopo le ferie, lo potrete vedere anche dal vivo in Pizzeria! E soprattutto potrete provare il suo funzionamento... Io sono certo che le pizze saranno sempre buonissime, e voi?

Dal mondo di Vasco intanto arrivano molte notizie interessanti. Al Cromie di Castellaneta sono iniziate le prove in vista del tour che inizierà il 7 giugno a Bari, con il prologo del soundcheck di due giorni prima. Le prove per tre giorni saranno aperte ad un ristretto numero di fortunati fan: nelle giornate del 25, 26 e 27 maggio infatti il fan club farà entrare cinquanta soci, selezionati tramite un concorso che prevede l'invio di un video.

Da venerdì inoltre sarà in programmazione radiofonica un nuovo singolo: si tratta di Guai, che succede dunque a Sono innocente ma...

Segnaliamo infine che il nuovo numero della rivista Rolling Stone, che dovrebbe essere in edicola da oggi, presenta Vasco in copertina ed all'interno una sua intervista rilasciata a Massimo Coppola. Tanta tanta carne al fuoco, non trovate?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 1 maggio 2015

Il 5 giugno a Bari il soundcheck!

In serata è arrivato l'annuncio che da giorni si attendeva: il nuovo tour di Vasco avrà un prologo il 5 giugno a Bari!

Si tratta del soundcheck riservato ai soci del fan club: le prove generali del concerto che Vasco proporrà poi ufficialmente per la prima volta, sempre nel capoluogo pugliese, due giorni dopo.

Come già nel 2013 (Torino) e nel 2014 (Roma) niente data zero: non ci saranno biglietti in vendita, per entrare bisognerà avere la tessera del fan club. Dalla settimana prossima sarà possibile accreditarsi.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 26 aprile 2015

Vacanze di lavoro per la Pizzeria Verdi A Tutto Vasco!

Nell'annunciare le ferie della nostra amata Pizzeria Verdi A Tutto Vasco, spesso in passato abbiamo usato l'espressione "ieri sera il signor Vito ha spento il forno...". Questa volta però non si tratta solo di una metafora: perché il forno è stato davvero spento e questa volta per sempre.

Dopo 14 anni di onorato servizio e milioni di deliziose pizze cotte al punto giusto per i clienti, è arrivato infatti il momento della pensione: al suo posto ne arriverà uno nuovo, sempre a legna ovviamente, per garantire a tutti gli avventori gli altissimi standard qualitativi a cui la Pizzeria ha abituato.

Saranno dunque ferie di lavoro quella di Vito, famiglia e collaboratori: la Pizzeria resterà chiusa da stasera e fino al 13 maggio. La sera del 14 maggio potremo dunque provare le prime pizze cotte nel nuovo forno: ed ho la certezza che saranno buonissime, come sempre!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 11 aprile 2015

Il tour radiofonico di Vasco

Sette interviste in due giorni. Mercoledì e giovedì della settimana prossima Vasco sarà protagonista di un vero e proprio tour radiofonico.

Il primo appuntamento è quello di mercoledì 15 aprile a Radio Italia: alle 16 Vasco sarà intervistato da Paola "Funky" Gallo, il programma andrà in onda anche in diretta video su Radio Italia Tv (canale 70 del digitale terrestre) e sul sito di Radio Italia.  

Giovedì 16 aprile Vasco sarà alle 11 a Radio Dee Jay. Lo intervisteranno, all'interno di "Deejay Chiama Italia", Linus e Nicola Savino. L'intervista potrà essere vista in diretta video sul canale 9 del digitale terrestre.

Quindi sarà la volta di Rai Radio Due. In questo caso sappiamo per certo che l'intervista è già stata registrata ed andrà in onda nel corso del programma "Non è un paese per giovani" alle 12.40. Vasco sarà intervistato da Giovanni Veronesi, che conduce il programma con Max Cervelli. Dopo la trasmissione radiofonica l'intervista potrà essere ascoltata sul sito della Rai.

Alle 15 Vasco si sposterà a Rtl 102.5, nell'ambito del programma "The flight". Ad intervistarlo saranno Fabrizio Ferrari e La Zac, anche in diretta video sul canale 36 del digitale terrestre e sul canale 750 di Sky.

Alle 17, e questa è una prima volta assoluta, Vasco sarà quindi ospite di Virgin Radio. Ad intervistarlo sarà Marco Biondi.

Alle 18, si sposterà a Radio 105, dove troverà ad attenderlo Max Brigante. L'intervista sarà all'interno del programma "105 mi casa", anche in diretta video sul sito della radio e sulla APP mobile di 105.

Alle 20.30 infine (ma l'orario non è al momento confermato dall'emittente, per quanto riportato da diverse fonti sul web) Vasco concluderà il suo tour radiofonico a Rds. Nei giorni successivi, sul sito della radio, verrà pubblicato il video dell'incontro.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 10 aprile 2015

300 mila volte grazie!

Ieri sera il nostro blog ha tagliato un traguardo davvero importante: quello delle 300 mila visite! Un risultato che mai avremmo immaginato di raggiungere quando sette anni fa abbiano dato vita a questa avventura.

Il mio grazie va a chi ha collaborato fin dall'inizio, in particolare a Graziano e Paolo, ed ovviamente alla Pizzeria Verdi A Tutto Vasco, vero motore del blog!

Un traguardo così importante impone ovviamente qualche riflessione. In soli sette anni il mondo del web è radicalmente cambiato: nel 2008 la "forma blog" era all'apice del successo, mentre oggi è stata in gran parte soppiantata dai social network. Ma noi crediamo che tenere aperto un blog abbia ancora un senso: quello di fissare qualcosa, sia pure sulla pagina virtuale, che possa in qualche modo restare di facile consultazione nel tempo. Andiamo avanti e vi diamo già appuntamento alle 400 mila visite! Parleremo ancora di Vasco e cercheremo di parlare di più della Pizzeria Verdi, perché davvero merita tutta l'attenzione possibile!

L'ultimo grazie a tutti i lettori: senza di voi non avremmo ragione di esistere!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 4 aprile 2015

Buona Pasqua da Atuttovasco!

Auguriamo a tutti una felice Pasqua ed una Pasquetta altrettanto felice!

Mangiate tanta cioccolata e ascoltate le canzoni più belle di Vasco e vedrete che saranno giornate meravigliose!

E se vi volete gustare una buona pizza, vi ricordo che la nostra Pizzeria preferita resterà chiusa solo il giorno di Pasqua! Quindi, già da Pasquetta, Margherite e Quattro stagioni a volontà!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 2 aprile 2015

La Pizzeria Verdi su spettakolo.it! (e pure sul Secolo XIX...)

Ebbene sì, il post di ieri era un pesce d'aprile. La Pizzeria Verdi A Tutto Vasco non vende la collezione vascorossiana: dischi e cimeli restano rigorosamente al loro posto. Siamo finiti pure sul Secolo XIX, come potete vedere dalla foto a fianco!

Non è invece un pesce d'aprile l'articolo che ho avuto l'opportunità di dedicare alla nostra amata Pizzeria sul sito Spettakolo. Una ribalta nazionale per un luogo che credo sia nel cuore di tutti i fan di Vasco. O almeno di quelli che l'hanno frequentata anche una sola volta nella vita.

Per leggere l'articolo cliccare qua: Spettakolo.it.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 30 marzo 2015

Breaking news: la Pizzeria Verdi vende la collezione vascorossiana

Un fulmine a ciel sereno. Non c'è altro modo di definire l'annuncio del signor Vito: "Vendo tutto. Dischi, poster, cimeli. Tutto". Bisogna scavare per capire le ragioni dell'accaduto: "Siamo aperti da 33 anni e Vasco non è mai venuto a trovarci. Eppure la pizza gliela avremmo offerta. Ed anche il dolce".

Lo sfogo è amaro: "Questa è l'Italia che vuole entrare in Europa. Ho passato trentatre anni a comprare tutto su Vasco. Ho anche un rarissimo Cioè del 1985 in cui il nome Vasco Rossi compare solo in un cruciverba. Quanti sacrifici, poi con l'euro è raddoppiato tutto".

Che ne sarà della collezione? "Vendo tutto al miglior offerente. In blocco o a pezzi singoli. Astenersi perditempo e fan di Ligabue". Come sarà la nuova pizzeria? "Ancora non lo so, di certo compreremo un gigantesco acquario per arredare un angolo del locale".

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 25 marzo 2015

Le mie tre pizze preferite della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco

Premessa: tutte le pizze della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco sono ottime. Il fatto che di seguito indicherò le mie tre preferite, non significa che le altre cinquanta non siano altrettanto valide. Speck e brie per esempio è una delizia, mentre ultimamente amo molto quella con friarielli e luganega. Perfino la vegetariana, che in altri posti è pizza un po' tristanzuola, dal Verdi è una gioia per il palato.

Ciò detto, ecco il mio podio:

1° posto: Pizza del Blasco. Leggendo gli ingredienti (mozzarella, panna, prosciutto cotto, salsiccia e curry) si può avere qualche dubbio. Ma la prova del piatto non inganna: la pizza è deliziosa, saporita ed originale, un peccato di gola che è lecito concedersi perché la vita è giusto viverla fino in fondo. Sublime.  

2° posto: Sally. La pizza perfetta: pomodoro, mozzarella, tomino e speck in cottura. Se la pizza del Blasco può dividere le coscienze, questa è impossibile non amarla. Lo speck in cottura è il colpo di genio, quello che dona la nota vagamente croccante, senza intaccare la salinità dell'insieme. Deliziosa.

3° posto: Calzone con ricotta e salame piccante. Grazie alla Pizzeria Verdi ho riscoperto il calzone, specialità che avevo da tempo abbandonato. Perché il calzone non ammette vie di mezzo: o è buono, o è scadente. Il rischio, spesso, non vale la candela. Ma in Corso Dante si va sul sicuro: la cottura è perfetta (questo l'elemento che fa la differenza) ed il risultato è eccellente. Io lo prendo con pomodoro, mozzarella, origano, ricotta e salame piccante. Acquolina in bocca al solo pensiero. Sensazionale.  

Nota finale: nella mia classifica non ho tenuto conto delle "pizze stagionali", in primis quelle con il tartufo (nella foto) ed i porcini freschi. Pizze che valgono un viaggio e che quando sono in menù finiscono anche sul mio tavolo. Ma per ovvi motivi legati alla stagionalità degli ingredienti, solo per brevi periodi dell'anno vengono però proposte. Non mi sembrava giusto inserirle in classifica, per quanto siano strepitose.

Ed ora a voi la parola: qual è il vostro podio?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 16 marzo 2015

Venerdì sera i Tropico del Blasco a Sestri Levante!

Segnaliamo un appuntamento imperdibile per chi vive nel Tigullio (o non troppo lontano): venerdì sera (20 marzo) infatti i Tropico del Blasco saranno in concerto al Circolo Sabino di Trigoso, frazione di Sestri Levante!

Cucina aperta dalle 20 ed inizio del concerto alle 21.30, recita il manifesto della serata!

Una buona occasione per vedere l'ottima tribute band genovese guidata da Andrea Di Marco: una certezza per chi ama la musica di Vasco, due ore di divertimento garantite!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 13 marzo 2015

Nuovo singolo e nuovo video: qualche riflessione

Confesso che un po' di emozione l'ho provata quando questa mattina ho sentito Sono innocente ma... in radio. Come quasi sempre succede quando nell'etere incrocio Vasco. Non nego che l'ultimo disco di Rossi fatico a digerirlo e che, passate le prime settimane, l'ho abbastanza abbandonato. La scelta del secondo singolo però non mi dispiace: un po' perché trovo la title track una delle cose migliori dell'album ed un po' perché la canzone mi sembra così poco radiofonica che credo sia da sottolineare il coraggio di averla comunque scelta.

Diverso il discorso relativo al video (a proposito, la parte iniziale è girata al Parco Dora di Torino): qua proprio non ci siamo. Spiace dirlo, ma la clip è davvero brutta. Viene quasi da chiedersi se fosse proprio necessario realizzare un video, se il risultato doveva essere questo. Fare peggio era quasi impossibile.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 12 marzo 2015

Buon compleanno Pizzeria Verdi A Tutto Vasco!

Pochi mesi dopo l'Italia avrebbe vinto i Mondiali in Spagna: era il 12 marzo 1982 quando iniziava la gestione del signor Vito e della sua famiglia della Pizzeria Verdi di Corso Dante.

Oggi dunque sono 33 anni tondi tondi, un compleanno che merita di essere festeggiato in grande stile: il locale è diventato un punto di riferimento (e non solo a Chiavari) per gli amanti della buona pizza e, ovviamente, per i fan di Vasco. Il grande merito della Pizzeria (e di chi la gestisce), in tutti questi anni, è stato sempre quello di non adagiarsi sugli allori, ma di lavorare costantemente per migliorare ed arricchire il già ottimo servizio: anche le novità di questi ultimi mesi, come la pizza senza glutine e l'apertura domenicale, vanno in questo senso.

E allora buon compleanno cara Pizzeria e grazie a tutti coloro che vi lavorano per la qualità di ciò che offrite ai vostri clienti e per la vostra gentilezza. Che la festa cominci!

mercoledì 11 marzo 2015

E' l'ora del nuovo singolo, la scelta è ricaduta su "Sono innocente ma..."

Da venerdì potremo ascoltare in radio un nuovo singolo. E' il secondo tratto da Sono innocente (escludendo ovviamente quelli usciti mesi prima del disco), dopo Come vorrei, che dal 24 ottobre 2014 promuove ufficialmente l'album uscito il successivo 4 novembre.

Dopo quasi cinque mesi Vasco ha deciso che ora l'ora di cambiare e la scelta è caduta sulla title track: sarà dunque Sono innocente ma... la canzone che le radio programmeranno a partire da venerdì.

E insieme al nuovo singolo, arriverà anche un nuovo video, firmato da Swan... Non resta che aspettare un paio di giorni.

Una scelta rock, non c'è che dire!


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 24 febbraio 2015

Sabato a Genova arriva il Gallo, insieme ai Tropico del Blasco

Appuntamento con la musica di Vasco sabato sera al Crazy Bull di Genova Sampierdarena. Sul palco saliranno i Tropico del Blasco, ormai storica tribute band genovese, insieme ad un ospite d'eccezione: Claudio Golinelli, per tutti il Gallo, dal 1984 bassista ufficiale di Vasco.

Ma ci sarà musica anche prima del tributo a Vasco con i Precedenza Assoluta, progetto parallelo di Andrea Di Marco (cantante dei Tropico del Blasco), in questo caso non dedicato alle cover, ma a canzoni inedite.

L'ingresso costa 8 euro, per chi sceglie di cenare c'è un chupito in omaggio. Sono aperte le prevendite a Genova presso lo stesso Crazy Bull e presso Red House Strumenti Musicali (Corso Perrone 22) ed Area Musica (Via Puccini 72).

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 22 febbraio 2015

Vasco e quel folle ed eterno amore per la radio

Un articolo di tre pagine, scritto da Vasco, viene ospitato oggi dal quotidiano la Repubblica. Vasco ripercorre la storia di Punto Radio, dalla nascita all'epilogo. Una testimonianza unica, sincera, schietta, a tratti quasi commovente. Potete leggere l'intero articolo sul sito di Repubblica, cliccando qui.

Al di là degli aneddoti raccontati, quello che più colpisce è l'amore che ancora lega Vasco a quell'avventura: quarant'anni dopo, a dispetto di tutti i trionfi collezionati in campo musicale, quella sembra essere ancora l'esperienza della sua vita. Quella che ricorda con più nostalgia, quella che gli è rimasta nel cuore. Mi sia consentita un'osservazione personale: lavorando anch'io in radio, sia pure in una piccola realtà locale, un po' lo capisco. E' un modo che ti entra nella pelle e che è difficile da abbandonare.  

Vasco ha riempito mille volte San Siro, ma quel microfono di Zocca è sempre davanti a lui. La gioventù, l'incoscienza e la libertà: prendimi l'anima ma... ridammi la radio!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 16 febbraio 2015

Una sorpresa per gli iscritti al fan club: il cd di Come vorrei

In questi giorni i soci del fan club stanno ricevendo il regalo promesso per la loro iscrizione nel 2015: il cd di Come vorrei, singolo di lancio di Sono innocente. Un'edizione esclusiva per il fan club, un pezzo destinato a diventare a suo modo da collezione.

In una mail indirizzata a tutti i soci, viene annunciato che le spedizioni termineranno nelle prossime due settimane. Dal 1° marzo il fan club promette quindi di occuparsi di chi il cd non l'ha ricevuto e di esaminare ogni genere di disguido.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 11 febbraio 2015

Sette amici giocano al totoscaletta: 84 canzoni per Vasco

Metti sette amici che si inventano un gioco. Lo chiamano totoscaletta e consiste nell'indovinare le canzoni che Vasco canterà nei concerti di quest'anno. Intere o in eventuali medley, non importa. Ognuno deve dire trenta canzoni, chi ne indovinerà di meno pagherà da bere a tutti gli altri in occasione di un concerto.

Un gioco, certo. Ma anche uno spaccato di quello che i fan pensano (sperano?) di sentire nel corso del prossimo tour. Ne escono 84 canzoni: solo due fanno il pieno, mentre ben 36 ricevono un solo pronostico. Ogni giorno una canzone, così per un mese. C'è chi se le prepara tutte prima, chi improvvisa al momento, chi si affida al calcolo delle probabilità, chi mette quelle che vuole sentire, chi guarda gli anniversari. Le canzoni dell'ultimo disco ci sono tutte, a parte Rockstar. Alcune fanno il pieno o quasi, altre raccolgono solo un paio di consensi.

Se siete curiosi, questi i risultati finali:  

7 citazioni: Albachiara, Sono innocente ma...  

6 citazioni: Come vorrei, Duro incontro, Quante volte, Siamo solo noi, Vita spericolata  

5 citazioni: Bollicine, Guai, L'uomo più semplice, Lo vedi, Manifesto futurista della nuova umanità, Cosa succede in città, Sally, ...Stupendo, Un senso

4 citazioni: Aspettami, C'è chi dice no, Cambia-menti, Eh... già, Io no, Marta piange ancora, Vivere  

3 citazioni: Canzone, Colpa d'Alfredo, Dannate nuvole, Fegato, fegato spappolato, Il blues della chitarra sola, Rewind, Ridere di te

2 citazioni: Accidenti come sei bella, Brava, Dimentichiamoci questa città, Gli angeli, Guarda dove vai, I soliti, Il mondo che vorrei, L'ape regina, L'una per te, (per quello che ho da fare) Faccio il militare, Ogni volta, Ormai è tardi, Portatemi Dio, Senorita, Stupido hotel, T'immagini, Tango della gelosia, Vado al massimo  

1 citazione: Ad ogni costo, Alibi, Asilo republic, Blasco Rossi, Cosa c'è, Credi davvero, Dici che, Dillo alla luna, Domenica lunatica, Dormi dormi, E..., Generale, Gli spari sopra, Hai mai, Hai ragione tu, Idea 77, Incredibile romantica, L'uomo che hai di fronte, Liberi... liberi, Lo show, Lunedì, Non appari mai, Non l'hai mica capito, Non mi va, Occhi blu, Prendi la strada, Sensazioni forti, Siamo soli, Sono ancora in coma, Splendida giornata, Ti prendo e ti porto via, Ti taglio la gola, Toffee, Va bene, va bene così, Vivere una favola, Vuoi star ferma

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 10 febbraio 2015

Inizia il Festival, ci sarà anche un po' di Vasco

Non è in gara, non è ospite, non figura nemmeno come autore. Eppure anche quest'anno, al Festival di Sanremo che inizia questa sera, ci sarà un po' di Vasco.

La serata da segnare con la matita rossa è quella di giovedì: i venti cantanti in gara saranno infatti chiamati ad interpretare una classico della musica italiana e Malika, che nell'occasione si esibirà insieme a Pacifico, proporrà una sua rivisitazione di Vivere.

Ma c'è di più, ed in questo caso la notizia (se confermata) fa tremare i polsi: secondo quanto riportato ieri da alcuni organi di stampa genovesi, giovedì sarà ospite del Festival Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria. Il quale potrebbe (il condizionale è d'obbligo) proporre addirittura una sua versione di Vita spericolata. Nel caso, per chi ama il trash, un appuntamento assolutamente imperdibile.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 7 febbraio 2015

MTV celebra Vasco nel giorno del suo compleanno

Per tutti i fan di Vasco, oggi (ed in parte anche domani) il compleanno di Rossi lo si festeggia sulle frequenze di MTV.

Andiamo con ordine. Questa sera alle ore 21 MTV Music (canale 67 del digitale terrestre) trasmetterà una Videography di Vasco, con due ore di video a rotazione.  

MTV Hits (canale 704 Sky) trasmetterà oggi alle 13 Vasco vs Rock World (durata un'ora) e alle 22 Vasco Through Decades (durata un'ora). Quest'ultimo programma sarà poi replicato domani alle 9.

Infine, MTV Classic (canale 705 Sky) trasmetterà alle 15 Vasco 00s vs Bruce 00s (durata un'ora).

Cos'altro dire? Se mai capiti su questo blog... buon compleanno Vasco! (E in Pizzeria si continua ad aspettarti...)

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 4 febbraio 2015

Guido Elmi blogger su spettakolo.it... e ci sono pure Massimo Poggini, Glezos e un'area fan dedicata a Vasco!

Dal 2 febbraio è online un nuovo sito, si chiama Spettakolo e si propone come un sito, riportiamo testuale la presentazione, "dedicato a cinema, musica, tecnologia, libri, mostre, viaggi, persone e blogger che danno spettacolo nella Società dello spettacolo per godersi lo spettacolo. Fatto da pochi, nuovissimi e vecchi ex di qualcosa, gratis, decisi a divertirsi, ai ritmi che piacciono a loro per fare qualcosa che piaccia a voi".

Ne parliamo per i riferimenti diretti ed indiretti con Vasco. Intanto, in qualità di blogger, è presente Guido Elmi, storico produttore di Rossi. Il suo blog si chiama Black Limousine e tratta di musica a 360 gradi.

Tra le firme di punta del sito c'è poi Massimo Poggini, con il suo blog Pensieri & Parole: per i più distratti, Poggini è l'autore di Vasco Rossi. Una vita spericolata, a trent'anni dall'uscita ancora oggi la più bella biografia mai dedicata al Blasco.

Segnaliamo poi la presenza, sempre in qualità di blogger, di Glezos, recentemente autore del bel libro Alla ricerca del Vasco perduto. Il blog di Glezos si intitola Snafu.

Infine, su Spettakolo potete trovare anche un'area fan interamente dedicata a Vasco e gestita dal sottoscritto. Uno spazio informativo dedicato alle ultime novità, ma anche a curiosità varie del passato più o meno remoto.

Detto di Vasco, resta da specificare che su Spettakolo ci sono davvero un mare di cose interessanti da leggere: mettete il sito tra i preferiti, insieme ovviamente ad Attuttovasco: non ve ne pentirete!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 31 gennaio 2015

Un nuovo libro su Vasco: "Siamo solo io"

Segnaliamo l'uscita di un nuovo libro su Vasco. Si intitola Siamo solo io ed è stato scritto da Tommaso Naon e Francesco Zani per Italica Edizioni. Si concentra sugli ultimi quattro anni di vita e carriera di Rossi.

Riportiamo la scheda di presentazione che potete leggere anche sul sito di Italica Edizioni:

Nel 2011, sulla soglia dei sessant’anni, Vasco Rossi vive quella che forse è l’estate più turbolenta della sua spericolata carriera: sull’orlo del tracollo fisico, conosce per la prima volta l’onta dei fischi sul palco di San Siro, e le sue clamorose “dimissioni da rockstar” gettano nel panico milioni di fan.

Durante il ricovero, nell’isolamento di una clinica privata, il Blasco diventa però incontenibile: come un ragazzo che si affaccia a Facebook per la prima volta, affida senza filtri al social network ogni genere di sfogo, rivela il suo “male di vivere” e finisce per litigare a colpi di “clippini” e post con giornalisti, colleghi e, addirittura, con i suoi stessi seguaci.

Le regole imposte dalla casa discografica e dall’ufficio stampa sembrano all’improvviso andargli strette, così lui prova, contro il parere di chiunque gli sia vicino, a sovvertirle: si proclama “social rocker”, distribuisce “anteprime esclusive e abusive” e sostiene di voler abbandonare gli stadi. Sono mesi da vivere col fiato sospeso.

Tra sconcertanti apparizioni sul web e improvvisi periodi di silenzio, il futuro del rocker di Zocca non è mai stato tanto incerto. Tra il matrimonio frettoloso con la compagna e i divorzi improvvisi con i collaboratori di sempre, tornano anche la forma fisica e il “buonsenso”.

Nel 2013, a due anni dalla crisi, Vasco ricompare sulle scene con una manciata di date che registrano puntualmente il tutto esaurito, alle quali seguono la pubblicazione dei primi singoli e l’uscita di Sono innocente, il nuovo album di inediti. Allarme rientrato: le dimissioni del Komandante sono state respinte a furor di popolo.

Tommaso Naon e Francesco Zani raccontano con sguardo disincantato e passione autentica i quattro anni più pazzeschi della carriera di Vasco Rossi, rivelando una serie di curiose analogie fra le vicende pubbliche del Paese e la storia personale dell’unica rockstar d’Italia.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 25 gennaio 2015

Biglietti esauriti, mercato secondario e bagarini: il caso finisce a Striscia la Notizia

Striscia la Notizia ha dedicato ieri un servizio ai biglietti dei concerti che spesso risultano esauriti pochi minuti dopo l’apertura della prevendita su Ticketone, per poi ricomparire magicamente su “siti alternativi” (chiamiamoli così) ed essere anche rivenduti in grandi quantità dai bagarini fuori dagli stadi.

L’esempio scelto da Capitan Ventosa è stato proprio quello dei concerti di Vasco: prato e prato gold esauriti per Milano, ma biglietti in vendita comunque su internet e dai bagarini.

Nel finale anche un’intervista a Stefano Lionetti, amministratore delegato di Ticketone. Il quale ha lanciato anche un’accusa piuttosto pesante: “Ci sono artisti che addirittura, non dico se ne approfittino, ma, da quello che si sa, di fatto appoggiano, su piccole quantità, questi tipi di mercati secondari su internet”. Per vedere il servizio cliccare qui.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 21 gennaio 2015

Guido Elmi: “I dj prima del concerto? Una cosa imbarazzante”

E’ un commento a suo modo inatteso quello postato da Guido Elmi sul proprio profilo Facebook in risposta a chi gli chiedeva di sostituire i dj pre-concerto con i Sòlstafir (band post metal islandese, almeno così apprendo da Wikipedia, confesso l’ignoranza).

Questa testuale la risposta di Elmi: “Quella dei Dj è una cosa imbarazzante di cui non sono responsabile... Io mi diverto con un mio amico dj ogni tanto a scrivere qualche pezzo house... Ma questa musica va inserita in locali tipo il Pascià di Ibiza o il Cocoricò di Riccione non in uno stadio... Poi quando parlano servono i tappi...”.

Parole che non lasciano adito a molti dubbi: la scelta di lasciare il palco ai dj prima dei concerti di Vasco non è di Elmi, il quale addirittura la boccia in toto. A questo punto la domanda è inevitabile: a chi piacciono? Chi decide così?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 16 gennaio 2015

Marracash: “Vasco mi ha chiesto cos’è il rap”

Nel presentare il suo nuovo disco Status, il rapper milanese Marracash ha parlato anche di Vasco. Confesso che prima di oggi mai avrei pensato che potesse esserci un dialogo fra i due artisti. Ed invece pare proprio che i due si conoscano a si scambino opinioni. In particolare su Los Angeles e il rap.

Riportiamo lo stralcio dell’articolo di Luca Dondoni pubblicato oggi su La Stampa, con le dichiarazioni di Marracash relative a Vasco: «In Inghilterra o America fare musica è più facile, la professionalità è ad altissimi livelli e l’approccio è semplice. Il pezzo Bruce Willis è stato praticamente riarrangiato da Anthony Khiloffer (lo stesso di Kanye West, ndr) fuori dall’orario di studio. Lì anche un grandissimo come lui, se si appassiona al progetto, ti dà il massimo. Ho parlato di questa cosa con Vasco Rossi, mi ha detto che ha capito come funziona a L.A. vent’anni fa e che da allora non registra più nel nostro Paese. Poi mi ha chiesto cos’è il rap. Gli ho risposto: “Be’, è quello che facevi tu una volta, le tue esperienze messe dentro ai testi”, è quello che fa funzionare anche un pezzo rap».

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 12 gennaio 2015

Sono Innocente è il disco più venduto del 2014. E il 28 gennaio Vasco incontra i fan a Bologna

Sono Innocente” è il disco più venduto del 2014. L’annuncio ufficiale è stato dato oggi dalla FIMI, la Federazione Industria Musicale Italiana.  

Quattro dischi di platino (200 mila copia vendute) sono stati sufficienti a Vasco per classificarsi al numero uno: numeri ben inferiori rispetto alle vendite registrate fino a non molti anni fa, ma comunque non disprezzabili. Nell’asfittico mercato discografico italiano, tanto basta per essere il disco più venduto. Vasco precede in classifica i Pink Floyd e Tiziano Ferro.

Intanto, Vasco ha deciso di tornare ad incontrare i fan iscritti al proprio fan club. L’appuntamento è per mercoledì 28 gennaio, alle ore 14.30, a Bologna, in Via Emilia Levante 43. Saranno in quaranta i fortunati che potranno partecipare. L’incontro è questa volta riservato ai fan che risiedono nelle seguenti regioni: Abruzzo, Lazio, Lombardia, Piemonte, Sardegna ed Umbria. Nell’occasione Vasco racconterà la canzone “Come vorrei”.

Per partecipare i fan, in regola con l’abbonamento, devono mandare un video della durata massima di trenta secondi, entro il 18 gennaio, spiegando perché il fan club dovrebbe scegliere proprio loro per partecipare all’incontro. Il 21 gennaio verranno comunicati i nomi dei prescelti.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.