Ad Menu

sabato 8 marzo 2014

Are you heavy riff-oriented?

Discussioni a non finire dopo gli avvicendamenti di Maurizio Solieri e Matt Laug con Vince Pastano e Will Hunt (nella foto). Ognuno dice la sua, come è giusto che sia. 

Se è inevitabile il dispiacere nel vedere lasciare il gruppo chi ha scritto pagine di storia, altrettanto inevitabile è riconoscere il diritto all’artista ed a chi per lui lavora di scegliere i musicisti che più ritiene funzionali al proprio progetto. Solo dopo i concerti potremo farci un’idea se i cambiamenti saranno stati in meglio od in peggio.  

Guido Elmi si è aperto ad un confronto con i fan su Facebook, dal quale sono emersi particolari interessanti. La volontà, ad esempio, di proporre arrangiamenti più “heavy riff-oriented”. Che cosa voglia dire me lo sono fatto spiegare, da povero ignorante in materia, da qualcuno che decisamente ne sa più di me. Avete presente la versione di “C’è chi dice no” del 1997, più volte riproposta nel terzo millennio? Ecco, in quel caso si può parlare di arrangiamento “heavy riff-oriented”, cosa che invece non si può dire per la versione originale e di tanti altri live, con quell’arpeggio iniziale più “pinkfloydiano”. 

Quale vi piace di più? A seconda della risposta, potrete iniziare a farvi un’idea di quello che vi aspetta tra giugno e luglio. Un’idea, niente di più.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

0 Comments: