Ad Menu

giovedì 29 novembre 2012

La salute di Vasco, le novità nello staff: la verità di Panorama

E' un articolo che getta una luce nuova, sulla salute di Vasco, ma non solo, quello pubblicato oggi da Panorama e firmato da Raffaele Panizza. Il racconto inizia la settimana scorsa, da una visita a Villalba che Vasco avrebbe effettuato “protetto da un paio di occhiali dalle lenti rosse”. Dov'è ora Vasco? “Dal giorno delle sue dimissioni, lo scorso 3 ottobre, il Blasco non si è mai mosso di casa... Con la moglie Laura Schmidt e il figlio Luca ha trascorso e sta trascorrendo una difficile convalescenza sulla collina sopra San Lazzero di Savena, in una grande casa color terra di Siena...”. E il lavoro? “Negli uffici di via Emilia Levante gli impiegati ammettono di non vederlo da almeno 6 mesi...”. 

Il capitolo più delicato, quello sulla salute. La prima a parlare è la mamma Novella: “Sono preoccupata, ma grazie al cielo pian piano si sta rimettendo. Temo però che sarà una cosa lunga. Questa ricaduta, purtroppo, non ci voleva”. In realtà, sembra di capire, non proprio di ricaduta si tratterebbe. “Dopo il concerto dell'8 settembre alla discoteca pugliese Cromie, Vasco ha sentito dolore alla spalla destra e s'è spaventato...”. In auto (e non in elicottero come trapelato in un primo momento), è quindi arrivato a Villalba. Parla il dottor Paolo Guelfi, ricordando i ricoveri dello scorso anno: “Con una terapia antibiotica il batterio era stato debellato. Se così non fosse accaduto, avrebbe rischiato di dovere sostituire la valvola cardiaca”. 

E quindi cosa è accaduto a settembre? Causa del nuovo ricovero sarebbe uno stato di immunodepressione generale, unita alla pesante terapia antibiotica. E' questa la causa? “Assolutamente sì”, risponde Stefano Salvati, dallo scorso 5 ottobre nuovo manager di Vasco. E Floriano Fini? “Oggi è un semplice consigliere”, scrive Panorama. Ma c'è di più, perché Vasco ha cambiato anche i bodyguard. Salvatore Ippolito ha sostituito Danilo “Roccia” D'Alessandro e Massimiliano “Macho” Barbieri, quest'ultimo definitivamente allontanato. Novità anche nell'equipe medica: lo storico dottore Giovanni Gatti, ma anche lo psichiatra Giancarlo Boncompagni e l'omeopata Lucio Loreto affermano di non sentire Vasco da mesi. Conferma il dottor Guelfi: “Abbiamo creato un pool nuovo, coinvolgendo medici di altre strutture: un infettivologo dell'Università di Bologna e specialisti del Sant'Orsola". 

Ultima curiosità: quanto è costato il soggiorno di Vasco a Villalba? “600 euro al giorno per una junior suite – si legge nell'articolo – tutti rimborsati da un'assicurazione privata”.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 28 novembre 2012

Vasco Live Kom 011 (part one) e un articolo domani su Panorama che farà parlare

Partiamo dal presupposto che è uno scandalo che nelle foto di custodia e libretto si intravedono loschi figuri e non il gentiluomo che li accompagnava. 

Detto questo, provocazione: possiamo dire che il concerto dello scorso anno è quasi meglio su dvd che dal vivo? In altre parole: quanto ne guadagna dal taglio di pause e discorsi vari? Quanto fila via più scorrevole, lasciando spazio solo a quella che, giustamente, deve essere l’unica protagonista: la musica

Non mi lancio nell’analisi di immagini e suono, sinceramente mi interessa poco. I ritocchi audio, soprattutto nella prima parte, ci sono. Spiace dirlo, ma quasi inevitabili, ricordando i molti errori commessi da Vasco. Quello che si vede, sullo schermo, è un bel concerto. Con una scaletta che da molti è stata contestata e che, invece, a mio modo di vedere, proprio perché molto diversa da quelle dei tour precedenti, poteva essere molto azzeccata. Spiace che non ci sia la parte con Vasco alla chitarra, ma anche in questo caso resto dell’idea che quell’intuizione, geniale e splendida per i palasport, fosse meno indovinata per uno stadio. Messa lì un po’ per riempire la scaletta con qualcosa che non avesse bisogno di troppe prove. E rivedendo il finale, come si fa a non rimpiangere la presenza di un ultimo “pezzone” e a non stigmatizzare per l’ennesima volta il brutale, quasi lancinante, taglio di Vita spericolata

Considerazioni, queste ultime, che poco hanno a che vedere con il dvd in sé, va detto. Dvd che, mi ripeto, mi è piaciuto. Ora vedrò la seconda parte. Un’ultima cosa: leggo che il blu-ray ancora non è disponibile nei negozi. Un po’ una presa in giro per chi voleva acquistare questo formato. Però va anche detto, così come abbiamo criticato i 16 euro per il cinema, che il prezzo del prodotto in questo caso è onesto. Mi sembra di capire che si fa dai 18 ai 25 euro, salvo qualche deprecabile eccezione, a seconda dei negozi. Parlo ovviamente dell’edizione con due dvd e due cd: pretendere di meno, sinceramente, era impossibile. 

Segnaliamo infine che domani su Panorama uscirà un’inchiesta dedicata allo stato di salute di Vasco. Nell’attesa di leggere l’articolo, vi rimandiamo al post di Massimo Poggini che ne anticipa parte del contenuto.

Per leggere il post cliccare qui: Blog Max

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 27 novembre 2012

Il giorno del Live Kom 011

Da oggi è in tutti i negozi il Live Kom 011: due dvd e due cd (almeno nella versione che immagino sarà la più acquistata) che testimoniano i concerti di San Siro dello scorso anno e l’European Tour 2010. Bonus del secondo dvd il cortometraggio “A quarter to the show”, video e backstage del “Manifesto futurista della nuova umanità” ed ancora il video di “Vivere o niente” e “I soliti”. 

Come sicuramente già saprete, nel dvd 1 (e nei due cd) c’è la scaletta intera dei concerti milanesi del 2011, con l’unica eccezione della parte con Vasco alla chitarra. Nonostante l’uscita ufficiale fosse oggi, già ieri (ed in Svizzera anche prima) il prodotto era disponibile in alcuni negozi. Pareri discordanti finora quelli letti su internet. Io l’ho appena ricevuto a casa: appena avrò avuto il tempo di vedere i due dvd, prometto ricca recensione.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 24 novembre 2012

Tutto può succedere: Stef Burns a Calvari

Ricordo la prima volta. Era l’8 luglio del 1995, stadio Giuseppe Meazza di Milano, Rock sotto l’assedio. Sul palco quattro chitarristi: Maurizio Solieri e Nando Bonini, reduci dal tour degli Spari sopra, Massimo Riva, al rientro dopo otto anni di assenza, ed un volto nuovo, quello di tale Stef Burns, nell’area pre-internet per molti (me compreso) uno sconosciuto o poco più. Mai avrei immagino quella sera che Stef sarebbe diventato il chitarrista di riferimento di tutta la seconda parte della carriera di Vasco. Ed ancora meno avrei immaginato che un giorno lo avrei visto addirittura a Calvari

Beh, quel giorno arriverà domani, quando il buon Burns sarà in concerto al Muddy Waters. Un evento impedibile. Nell’occasione Stef suonerà le canzoni dei suoi primi due dischi, qualche inedito del nuovo disco di prossima uscita ed ovviamente anche qualche cover. Sul palco anche Roberto Tiranti (basso e voce) e Juan Van Emmerloot (batteria). 

Il sito del Muddy Waters riporta come ora di inizio del concerto le 22. Il biglietto d’ingresso (senza consumazione) costa 15 euro, che diventano 20 se si compra il tagliando in prevendita.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 21 novembre 2012

Vasco al cinema, ci siamo quasi

Ci siamo: domani e venerdì al cinema si potrà vedere in anteprima Vasco Live Kom 011. Prevendite piuttosto fiacche finora, con ancora ampia disponibilità di posti. Il biglietto costa 15 euro, più 1 euro di prevendita. 

Ma ci sono diverse possibilità di sconto. Gli iscritti al fans club pagano 12 euro nei cinema indicati e 12 euro pagano anche i titolari di Postepay. Presentando il biglietto in uno store Fnac o Mondadori, inoltre, gli iscritti al fans club avranno uno sconto sull’acquisto del dvd. 

Sul sito di Sorrisi e Canzoni si possono invece vincere 20 inviti per 2 persone (40 biglietti in totale) per la proiezione di domani a Milano, Roma, Bologna, Napoli, Torino, Firenze e Genova. Ricordiamo che a Genova l’unica sala che proietterà il Live Kom 011 è quella di The Space Cinema, nell’area del porto antico.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 12 novembre 2012

Il Gallo alla Pizzeria Verdi A Tutto Vasco

Di strada verso il Muddy Waters di Calvari, e grazie alla indispensabile mediazione di Andrea Di Marco, cantante e leader dei Tropico del Blasco, sabato sera il Gallo, al secolo Claudio Golinelli, dal 1984 ad oggi quasi ininterrottamente il bassista di Vasco, ha fatto tappa alla Pizzeria Verdi A Tutto Vasco

Una visita inattesa e forse anche per questo ancora più gradita: il Gallo si è fermato a fare due chiacchiere con Vito e tutto lo staff della Pizzeria, ammirando il locale e posando per la tradizionale foto ricordo nell’angolo dedicato alla Steve Rogers Band

«Non potevo crederci – ricorda VitoEro lì che lavoravo come in un sabato qualsiasi, si apre la porta e spunta il Gallo. Roba da matti, sono andato in tilt! Ho piantato il lavoro nelle mani di Luca (e meno male che c’è!) e mi sono fiondato a salutare Claudio. Per Dio, che sorpresa! Mi ha fatto piacere sentire dal Gallo che la pizzeria è qualcosa di speciale… Grazie Claudio e grazie Andrea!».

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 10 novembre 2012

Vasco al cinema, biglietto a 16 euro: la polemica corre sul web

Premetto che non voglio convincere nessuno e che ognuno ovviamente è liberissimo di fare ciò che vuole. E premetto anche che il vero fine di questo post è pubblicare la foto a lato che ho pescato sul web.

Detto questo, io non andrò al cinema a vedere il “Live Kom 011”. Aspetterò qualche giorno e lo vedrò su dvd. Non andrò al cinema perché penso che far pagare il biglietto 16 euro sia una cosa che non sta né in cielo né in terra e credo che l'unico modo per dare un segnale a chi ha preso questa decisione, sperando magari in un ravvedimento in vista di altre occasioni simili, sia quello di disertare le sale.

La vicenda sta facendo discutere ed anche molto. Ieri è stato Massimo Poggini, sul suo blog, a dare una ribalta nazionale al caso: un post, a mio avviso, di puro buon senso il suo. Nel quale si chiede perché sia stata presa questa “idea meravigliosa”.E chiarisce, in modo esplicito, che il suo non è un post “contro Vasco”, ma contro tutti quelli che “pensano che la parola fan sia sinonimo di cretino”. A corredo, Poggini dimostra anche, numeri alla mano, come finora la prevendita stia dando risultati molto modesti. Apriti cielo.

Su Facebook si sono scatenati i commenti, la maggior parte dei quali (ma anche con qualche voce critica) concordi con quanto scritto da Poggini. In calce al post invece, nel breve giro di poche ore, sono arrivate le repliche prima dell'ufficio stampa di “The Space Cinema” e poi addirittura dell'amministratore delegato di Emi Italia. Repliche, ma questa è solo la mia opinione, abbastanza fuori registro. Ma che comunque hanno contribuito ad arricchire ulteriormente il dibattito. Se volete saperne di più, non vi resta altro da fare che leggere il post. Girando sul blog di Poggini, tra l'altro, potrete anche vedere il nuovo video di Clara Moroni. Buona lettura.

Per leggere post e commenti cliccare qui: Blog Massimo Poggini

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 9 novembre 2012

Fiorella Mannoia: “La luna? Nessun pentimento”

Ricorderete forse il piccolo giallo legato alla canzone “La luna”. Inizialmente Vasco disse che aveva scritto la canzone per Fiorella Mannoia, poi invece ad inciderla fu Patty Pravo

Come sono andate veramente le cose? Lo spiega la stessa Fiorella Mannoia in una bella intervista concessa a Francesco Casuscelli del Corriere Mercantile e pubblicata oggi dal quotidiano genovese a pagina 19, alla vigilia del concerto che l’artista terrà domani sera al Teatro Carlo Felice

Riportiamo integrale il brano dell’intervista in cui si parla della canzone.  

Com’è andata la storia de “La luna”, il brano di Vasco finito nelle mani di Patty Pravo ma destinato all’inizio a lei? 
«Non è successo nulla di misterioso: non si inseriva in un disco come “Sud” e quindi non se n’è fatto nulla. Sarebbe stato un corpo estraneo rispetto al contesto dell’album».  

Pentita guardando al successo che ha ottenuto? 
«No, no, nessun pentimento, è stata una scelta di buon senso».

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 7 novembre 2012

Il ritorno del Gallo in Fontanabuona

Inizia uno strepitoso novembre vascorossiano al Muddy Waters di Calvari. Sabato sera arriva in Fontanabuona il Gallo: lo storico bassista di Vasco suonerà insieme ai Tropico del Blasco, ormai altrettanto storica tribute band genovese, e ci sarà da divertirsi. 

Il locale aprirà alle 22, l’ingresso costa 10 euro (senza consumazione). Un appuntamento da non perdere per i fan della zona, una serata all’insegna del rock’n’roll. Un gustoso antipasto in attesa dell’arrivo di Stef Burns, che lo ricordiamo sarà al Muddy Waters il 25 novembre

Intanto si avvicina l’uscita nei negozi di “Vasco Live Kom 011”: i due dvd conterranno uno il concerto di San Siro dello scorso anno e l’altro il tour indoor, con immagini delle quattro date europee del 2010. Un’anteprima: Vivere non è facile.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 2 novembre 2012

Vasco al cinema: biglietto a 16 euro

Per il circuito The Space sono già aperte le prevendite per la proiezione al cinema, nei giorni 22 e 23 novembre, del film-concerto “Vasco Live Kom 011”. 

Anche la sala di Genova proietterà il film di Vasco. Nota dolente il prezzo del biglietto: 16 euro. Con il dovuto rispetto, decisamente troppo. Anche considerando che cinque giorni dopo uscirà nei negozi il dvd

Durata del film: 2 ore e 6 minuti.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.