Ad Menu

sabato 15 settembre 2012

Vasco in clinica: ora spuntano i “problemi circolatori”

Quando non si può avere la diretta conoscenza di un fenomeno (nella fattispecie la salute di Vasco), altro non si può fare che cercare di mettere in fila gli elementi noti per provare a capirci qualcosa di più.

Vasco
è in clinica da giovedì, la notizia viene lanciata ieri dal Resto del Carlino. Si parla di problemi respiratori e viaggio in elicottero. Versione che viene poco dopo smentita dall’ufficio stampa di Vasco, secondo cui Rossi sarebbe tornato a Villalba in auto e solo per controlli di routine. Come fa il Resto del Carlino ad avere la notizia del ricovero? O nella sua redazione lavorano dei veggenti, oppure qualcuno lo ha detto a qualche giornalista. Questo qualcuno (perché è ben probabile che si tratti della stessa persona) rivela una cosa vera (il ricovero) e una che sarebbe falsa (il malore e il viaggio in elicottero). Strano.

Fatto sta che nel corso della giornata si susseguono mezze frasi e lunghi silenzi. Il primo a parlare è l’amico Antonio O’Brian (all’anagrafe Antonio Zecchi, il “papà” delle sigarette elettroniche che tanto piacciono a Vasco), il quale afferma che l'amico sta bene, ma anche di non sapere “quanto durerà la permanenza in clinica”. Strano per un controllo di routine. Con il passare delle ore escono anche le prime dichiarazioni del direttore sanitario di Villalba, il dottor Paolo Guelfi. “Non abbiamo l’eliporto”, dice a smentire la voce del viaggio in elicottero. Successivamente conferma i “normali esami di controllo”, ma aggiunge anche che Vascoresterà ricoverato per almeno un paio di giorni” e che le “sue condizioni, al momento, sono buone”. Inutile dire quanto quel “al momento” sia assai poco tranquillizzante.

Nel frattempo Sky diffonde un video del dottor Guelfi che brevemente si intrattiene con i giornalisti. Sembra quasi imbarazzato, e lo si può comprendere. Parlare con i giornalisti non è certo il suo lavoro. Ma la sensazione è anche quella di chi non sa come comportarsi: non si appella (come potrebbe) alla privacy del paziente per non rispondere, ma nemmeno tranquillizza. Nel pomeriggio arriva a Villalba la moglie Laura che si dice “non preoccupata”. Si ipotizza un bollettino medico per la serata che però non arriva. Anzi, cala il silenzio.

Si arriva così alla giornata di oggi ed è sempre il Resto del Carlino a dettare gli aggiornamenti. Il sito del quotidiano bolognese non parla più di elicottero ed azzarda una diagnosi: Vasco sarebbe affetto da problemi circolatori. “Quando mercoledì ha accusato i primi dolori – si legge nell’articolo – la rockstar si è molto allarmata, tanto da decidere il rientro immediato”. Ipotesi, lo anticipo, che mi sembra la più plausibile fra tutte quelle finora lette o ascoltate. Intanto, aggiunge il quotidiano, “ieri i tecnici di Sky hanno montato una parabola nella sua camera”. Quando le dimissioni? Vascoresterà in clinica almeno fino a lunedì”, afferma l’Ansa. “Un paio di giorni, ma forse il ricovero sarà più lungo”, azzarda il Resto del Carlino. Una degenza decisamente lunga per “controlli di routine”.

Il paradosso è che più l’entourage di Vasco tenta di minimizzare la situazione, più la preoccupazione cresce. Nessuno credo ha dimenticato la versione della “costola rotta” che hanno cercato di propinarci per settimane un anno fa. Ora, questa è la sensazione, siamo di nuovo daccapo: speriamo tutti, credo che sia inutile dirlo, che Vasco sia tornato in clinica solo per effettuare dei controlli e che stia benissimo. Lo svolgere dei fatti però non sembra avvalorare più di tanto questa speranza. Più probabile, questo sì, che memore di quanto successo nell’estate del 2011, al primo campanello d’allarme Vasco abbia evitato di perdere tempo, per tornare dove era stato curato e, di fatto, salvato. Nell’attesa di avere notizie certe, non si può far altro che cercare di ragionare su ipotesi plausibili e sperare tutto si risolva velocemente e nel migliore modo possibile. Dopo il concerto dell’8 settembre, vogliamo tutti rivedere Vasco in piena salute e nel luogo dove sta meglio: sul palco, con la chitarra e la sua band, a cantare le sue meravigliose canzoni.

Per leggere l’articolo cliccare qui: Il Resto del Carlino

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

0 Comments: