Ad Menu

mercoledì 4 aprile 2012

L’altra metà del cielo, fra critiche così così, dirette al cinema e differite in tv

Ieri sera dunque c’è stata la prima de “L’altra metà del cielo”, il balletto ispirato alla canzoni di Vasco. Buon successo di pubblico, applausi a scena aperta, ma anche qualche critica non proprio entusiastica.

Scrive ad esempio Sergio Trombetta su La Stampa: “Bisogna dire che è proprio la pochezza dell’aspetto coreografico quello che salta agli occhi di un balletto costruito con dovizia di interventi: belle le scene di Robert Israel e i costumi di Nanà Cecchi. Mentre l’orchestrazione di Celso Valli pecca di ingenuità, risulta un po’ presuntuosa, riduce tutto a una marmellata sinfonica fra arpeggi di pianoforte e grandi sviolinate post-tutto. L’idea di Vasco è di costruire i caratteri di tre donne col procedere delle canzoni. Ma la costruzione alla fine è un po’ meccanica: una canzone a me, una a te e una all’altra per quattro volte. Più un finale per tutti. Per trasformare tutto questo in linguaggio coreografico dal senso compiuto ci vorrebbe un coreografo che dà il meglio di sé nel modulare i passi a due, dalla disperazione, all’abbandono, al sesso. Per esempio il nostro Mauro Bigonzetti. Mentre la Clarke dimostra di trovarsi meglio nelle scene di insieme, dal passo più ampio e pittorico”.

Ricordiamo che lo spettacolo di domani sera sarà trasmesso in differita su Rai 5, con inizio alle 21.15. Dalle 20, invece, 37 cinema in tutta Italia proietteranno lo spettacolo in diretta. Tre le sale in Liguria: il Centrale di Santa Margherita Ligure, il Teatro Verdi di Genova e il Centrale di Imperia.

Per leggere l’articolo cliccare qui: La Stampa

Per cercare i cinema cliccare qui: Microcinema


Immagini dalla Scala:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

1 Comment:

Anonimo said...

...L'altra meta' del cielo. che delusione!! nonostande non siamo intenditori di danza il balleto proposto alla scala ci ha lasciato perplessi.passi di danza banali o quasi inesistenti, costumi poco suggestivi e scenografie piatte se non per alcuni pezzi.Per fortuna le musiche erano quelle del Vasco-
Balletto deludente.

lilli83