Ad Menu

mercoledì 28 marzo 2012

L’altra metà del cielo, prima annullata e disco a macchia di leopardo

Inizia male l’avventura de “L’altra metà del cielo”. Ormai lo saprete tutti, è ufficiale l’annullamento della prima, in programma sabato sera. Questo il comunicato apparso sul sito della Scala, che riporta anche le modalità per ottenere il rimborso dei biglietti:

Il Teatro alla Scala è spiacente di dover annunciare che la prima rappresentazione del balletto L’altra metà del cielo, su coreografia di Martha Clarke, progetto e musiche di Vasco Rossi, prevista per sabato 31 marzo, non potrà andare in scena a causa di uno sciopero indetto dalla Segreteria Territoriale e RSA SLC- CGIl. I biglietti saranno rimborsati secondo le modalità qui sotto illustrate. Ci scusiamo per il disagio arrecato.
La Direzione del Teatro alla Scala

Modalità di rimborso - Acquisti allo sportello, tramite Internet, prenotazione telefonica: I biglietti dovranno essere spediti o restituiti entro il 6 aprile 2012 alla Biglietteria Centrale (Galleria del Sagrato), Piazza Duomo - 20121 Milano, aperta dalle ore 12 alle ore 18 tutti i giorni. In caso di consegna il rimborso è contestuale; in caso di spedizione il rimborso avverrà esclusivamente mediante invio di assegno circolare all’indirizzo indicato dal cliente. Contestualmente alla restituzione del biglietto presso la Biglietteria Centrale, sarà possibile chiedere l’eventuale sostituzione con un’altra serata del medesimo spettacolo. Per ulteriori informazioni: Servizio Infotel 02.7200.3744
”.

Problemi si registrano anche nella distribuzione del disco, in alcuni negozi disponibile già da ieri ed in altri ancora non arrivato. Per un parere, cari lettori, non vi resta che attendere che finalmente riesca a mettere le mani su una copia di questo “introvabile” cd.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

1 Comment:

Max said...

silvia molto bella, gabri stupenda, susanna divertente e in lina con il testo ma certamtne nessuno si sarebbe mai aspettato una versione cosi', anima fragile da urlo e commovente, un vasco superlativo! delusa strana ma molto bella cosi' come le altre.