Ad Menu

sabato 31 marzo 2012

C’è la crisi anche per Vasco

L’impossibilità di essere normale. E’ forse scritto nel destino che Vasco debba sempre e comunque fare notizia. Quanto dichiarato dal Blasco alla Scala e ripreso oggi da Il Secolo XIX (ma immagino anche da altre testate) ha dell’incredibile: “Un giorno è arrivato il mio commercialista e mi ha detto: abbiamo crisi di liquidità. E io cosa ho fatto? Ci ho messo i risparmi di una vita, per non licenziare nessuno. Così tornerò a fare l’artista. Non prendo impegni nemmeno con la mia casa discografica”.

L’articolo di Renato Tortarolo, al di là di questo inatteso aneddoto finanziario, presenta molti altri spunti interessanti, tra virgolettati e commenti del giornalista. E’ chiarisce almeno un giallo, quello relativo alla canzone “La luna”, che Vasco ha scritto per Patty Pravo, ma che lo stesso, tempo fa, aveva invece detto essere per Fiorella Mannoia: “Mentivo”, si sarebbe limitato a spiegare Rossi a tal proposito. Il perché di questa “menzogna” rimane però ancora un mistero.

Interessanti sono i dettagli relativi al balletto. Citando una anonima “signora della buona borghesia”, scrive Tortarolo: “Chi crede che abbia pagato la produzione? Lui. Si è fatto un regalo, ci teneva tanto e là” nel senso di teatro “quando arrivano dei soldi va benissimo”. Saltata la prima, scrive il giornalista, “Vasco si è comprato un numero congruo di biglietti e le presenze di oggi sono state spalmate sulle recite da martedì al 13 aprile, sette in tutto”. E qui torna in ballo la signora della borghesia: “Già, ma il risultato non cambia. Chi ama il balletto qui non ci metterà piede: primo perché la coreografa Martha Clarke non la conosce nessuno, secondo perché i milanesi bene, quest’anno, alla Scala ci mandano la servitù, tanto il programma fa pena”.

Il giudizio, non proprio lusinghiero, sul balletto è invece tutto di Tortarolo: “Povero Vasco, si è dato un gran daffare, ma il risultato della coreografia, almeno nella seconda parte, è modesto”.

Per leggere l’articolo cliccare qui: Il Secolo XIX

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

0 Comments: