Ad Menu

martedì 31 gennaio 2012

L’altra metà del cielo, biglietti a ruba. E Bollicine trionfa secondo Rolling Stone

Prevendite aperte da questa mattina “L’altra metà del cielo”, il balletto su musiche di Vasco che verrà ospitato dalla Scala la prossima primavera. Quasi come per un concerto, i biglietti sono andati via in poche ore. Soprattutto, ovviamente, quelli più economici.

Al momento in cui scriviamo questo post, restano disponibili tre biglietti tre per la prima del 31 marzo, 252 per il 3 aprile, 316 per il 4 aprile, 466 per il 5 aprile, 374 per il 6 aprile, 435 per il 7 aprile, 418 per l’11 aprile e 528 per il 13 aprile.

Intanto, per festeggiare i cento numeri della rivista, Rolling Stone ha stilato una classifica dei cento dischi italiani più belli di sempre. Ed al primo posto c’è Bollicine! Una classifica che già sta facendo discutere e che ovviamente è opinabile come tutte le classifiche. Ma che bello vedere il Blasco al numero uno con un disco che ha fatto la storia!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 24 gennaio 2012

Il flop di Chiambretti e L’una per te in croato

Male? No, malissimo. La prima puntata del Chiambretti Sunday Show ha fatto registrare 1.093.000 spettatori, con uno share del 5,16%. Numeri fallimentari, per uno spettacolo che davvero è sembrato improponibile in prima serata. Peccato, perché Chiambretti è un animale televisivo capace in passato di regalare cose molto divertenti.

Ne parliamo perché, lo sapete, l’ultima parte dello show è stata dedicata al confronto Vasco vs. Ligabue. Mezz’ora di televisione che definire imbarazzante è poco, della quale salvo solo il breve intervento di Sybille Righetti (nella foto), l’unica ad uscire con dignità da una baracconata senza senso.

Cambiamo argomento. Curiosando sul sempre ottimo forum di Vascoforever, ieri ho scoperto l’esistenza di una cover croata di L’una per te. Imperdibile!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 20 gennaio 2012

Chiambretti e fisco, le ultime novità

Andrà in onda domenica sera la puntata del nuovo programma di Chiambretti dedicata alla rivalità tra Vasco e Ligabue. Inizio alle 21.30 e fine (sembrerebbe) alle 00.20, titolo ufficiale del programma “Chiambretti Sunday Show – La musika sta cambiando”. In fondo al post un video tratto dalla conferenza stampa di presentazione del programma, nel quale peraltro non si parla affatto di Vasco e Ligabue. Mah.

Oggi intanto, dopo il servizio pubblicato ieri dall’Espresso, Vasco ha fatto il punto della situazione sui suoi rapporti con il fisco.
Di seguito il post pubblicato su Facebook:

Vasco finisce nel mirino del fisco…Vasco nel mirino del fisco c’è da quasi dieci anni. È dal 2000 infatti che l’agenzia delle entrate quasi ogni anno si è occupata di controllare se pago regolarmente le tasse e non capacitandosi del fatto, e contestandomi sempre solo delle irregolarità…..sono dieci anni che mi fa accertamenti e che staziona nel mio ufficio contabile.

Certo è giusto che il fisco controlli, lavori si dia da fare per scoprire l’evasione
Pensate che Ce ne sono addirittura centinaia di migliaia perfettamente sconosciuti che neanche le conoscono le tasse….su dieci anni magari un po di tempo anche per quelli.
Quest’anno se la sono presa con la barca definita società di comodo in quanto è abilitata per il noleggio, e noleggiandola ahimè solo io …qualcosa non quadra. C’è sotto qualcosa di losco.. Qualcosa c’è infatti ed è che non riesco ad affittarla ad altri. Ma se qualcuno volesse aiutarmi…
Comunque è tutto regolare. Una barca adibita al noleggio ha degli obblighi in più, di sicurezze di personale a bordo. Ha delle spese in più. Però potrebbe scaricare un po’ di gasolio qualche grammo di olio motore. Insomma sono scelte, calcoli economici… certo
La cosa migliore sarebbe battere bandiera panamense .
Tanti lo fanno. Io quando la uso pago un regolare l ‘affitto alla società con i miei soldi. La quale paga le sue regolari tasse sugli incassi. Io non scarico niente naturalmente
Altra notizia completamente infondata apparsa su qualche giornale era che si trattava di società offshore … fatta per evadere le tasse . io non so chi si inventa queste storie ma forse non ci si diverte più con niente….
Si sosteneva anche che fosse in parte di proprietà svizzera. Invece batte orgogliosa bandiera italiana e gli unici due poveri soci siamo io e Fini.
Cosa volete in questo paese è vero tutto e non è vero niente. Niente è certo
Tutto fa brodo, … la finanza quando arriva trova sempre qualcosa da contestare. (da notare che contestare NON significa appurare una evasione. Ma solo affermare una interpretazione diversa della stessa legge. Quindi Intanto ti fanno pagare poi puoi far ricorso.
Io non ho mai evaso il fisco e nemmeno ho preso residenze in paradisi fiscali.
Ho sempre pensato che se sono italiano è qui che risiedo ed è qui che pago le tasse. Ma mi fa schifo questo sistema e ve lo dico chiaro.
C’è del marcio in Danimarca.

V.R.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 19 gennaio 2012

Vasco di nuovo nel mirino del fisco?

Secondo un articolo pubblicato oggi sul sito dell’Espresso si è riaperta la partita tra Vasco e il fisco. Secondo quanto riportato, infatti, l’Agenzia delle Entrate avrebbe continuato, in questi mesi, ad indagare su Rossi e, nel mirino, sarebbe finita soprattutto la dichiarazione del 2008: redditi dichiarati 5,8 milioni di euro, redditi effettivi 10,3 milioni. Sempre secondo quanto riporta l’Espresso, sotto la lente d’ingrandimento ci sarebbe anche la dichiarazione relativa al 2007.

Per maggiori informazioni vi rimando alla lettura dell’articolo dal quale si apprende, fra l’altro, che Area srl è stata recentemente messa in liquidazione. Intervistato dal Corriere di Bologna l’avvocato Guido Magnisi, storico legale di Vasco, si dice “stupito da una fuga di notizie così ingiustificata” e nel contempo assicura che “i commercialisti potranno chiarire tutto”.

Per leggere l’articolo cliccare qui: L’Espresso

Per leggere il secondo articolo cliccare qui: Corriere di Bologna

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 16 gennaio 2012

Edizione straordinaria: Ligabue, Fimi e tutto su Chiambretti!

Dopo il post scritto sabato da Vasco, oggi anche Ligabue è intervenuto su Facebook per dire la sua sulla polemica tra rocker tricolori. Un intervento, va detto, di buonsenso, in cui l’artista di Correggio se la prende soprattutto con i giornalisti che da secoli gli fanno sempre le stesse domande sulla rivalità con Rossi. Mi è piaciuta soprattutto la conclusione: “Qualsiasi cosa verrà buona pur di avvelenare il clima cercando un'escalation mediatica. Ma soprattutto verrà buona per evitare di fare qualcosa di veramente importante tipo, per esempio, provare a capire veramente (e provare a spiegarlo) cosa ci sia nelle nostre rispettive canzoni che riesce a produrre magie così grosse come l'amore e la fiducia che in così tanti provate per me e che in così tanti provano per lui. Vi abbraccio e, ancora una volta, buon anno. E a te, Vasco, anche se in anticipo di venti giorni, buon compleanno”.

Oggi intanto la Fimi ha pubblicato le classifiche di vendita relative al 2011. Grande exploit di Vasco: “Vivere o niente” è infatti il disco più venduto dell’anno! Precede “Viva i romantici” dei Modà e “Ora" di Jovanotti. Vasco si piazza poi al sesto posto nella classifica dei singoli più scaricati con “Eh…già” ed ugualmente al sesto posto in quella dei dvd musicali più venduti con “Il mondo che vorrei live”.

Infine, qualche anticipazione su “Chiambretti Show – La Muzika sta cambiando”, la cui prima puntata, registrata sabato, sarà dedicata all’ennesimo confronto Vasco vs. Ligabue. Resta ancora da capire quando andrà in onda il programma, forse domenica prossima, ma ancora non figura nelle guide. Più una parodia che una discussione seria, il programma sembra ricalcare “L’arena” di Massimo Giletti: una trentina di fan da una parte e dall’altra (a destra quelli di Vasco, a sinistra quelli del Liga), intenti a sostenere la superiorità del loro beniamino.

E poi alcuni opinionisti: Costantino della Gherardesca, Dj Aniceto, Pino Scotto e i Krisma. Altri ospiti: Andrea Lehotska (nella foto, è la showgirl slovacca protagonista del dvd “E’ solo un rock’n’roll show”), Sybille Righetti (la regista di “Questa storia qua), Franco Grillini (già presidente di Arcigay) e Massimo Poggini. Da segnalare che, nel corso della registrazione, Chiambretti ha letto una sintesi del post scritto sabato da Vasco, ispirato proprio a questo programma.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 15 gennaio 2012

Torna a Sanremo Vita spericolata

Gianni Morandi ha comunicato oggi i 14 nomi dei partecipanti al prossimo Festival di Sanremo. La notizia inedita, per i fan di Vasco, è quella che potranno riascoltare “Vita spericolata”, 29 anni dopo la presentazione ufficiale della canzone sul palco dell’Ariston.

Gli artisti in gara saranno infatti chiamati ad interpretare, oltre alla loro canzone, anche un successo italiano famoso nel mondo. E Dolcenera ha scelto proprio “Vita spericolata”, che canterà insieme a Professor Green (nella foto) con il titolo di “My life is mine”.

La versione dovrebbe essere quindi quella della cover interpretata da Thelma Houston nel 1994.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 14 gennaio 2012

Vasco su Ligabue: “E’ un bravo artista, uno dei migliori della sua generazione”

L’antefatto. Oggi Piero Chiambretti registra la prima puntata del suo nuovo programma “Chiambretti show – La Muzika sta cambiando”. Tema portante: la rivalità fra Vasco e Ligabue. Speriamo a breve di pubblicare qualche anticipazione sul programma…

Bello o brutto che sia, questo “Chiambretti show” un effetto lo ha già prodotto: uno sbalorditivo post pubblicato da Vasco poco fa su Facebook, che sembra riscrivere completamente i connotati della lunga “polemica” (a questo punto le virgolette sono d’obbligo) che da tempo lo contrappone a Ligabue.

Del quale il Blasco scrive: “Rinnovo stima per Ligabue”, “Non ci vogliamo affatto male. Lui fa la sua musica, io la mia… Per quel che ci conosciamo devo dire che ci siamo sempre trovati d’accordo su tutto”, “Nei momenti importanti lui c’è sempre stato e Io non dimentico”, “Lui è un bravo artista… uno dei migliori della sua generazione”. E tutte le frecciate di questi ultimi mesi? “Non esiste alcuna antipatia, odio o rivalità tra me e lui. La nostra è una finta commedia. La grande truffa del rock’n’roll… ricordate? I Sexpistols e Niente è come sembra e nel rock meno che mai!!! E’ più divertente spararci un po’ addosso… qualche battuta feroce piuttosto che i soliti salamelecchi”.

Per la lettura integrale del post, vi rimando a Facebook. Certo che è piuttosto sorprendente, non trovate? Ed ora, chi da mesi, tra i fan di Rossi, ha dichiarato guerra al Liga… ora cosa farà?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 12 gennaio 2012

Sabato al Muddy Waters di Calvari i Tropico del Blasco!

Vi manca la musica di Vasco, quell’atmosfera unica che si respira solo ai suoi concerti? Vi segnaliamo allora un’occasione per sentire un po’ meno la nostalgia: il concerto dei Tropico del Blasco in programma sabato sera al Muddy Waters di Calvari.

Il locale della Fontanabuona torna dunque ad ospitare la tribute band genovese capitanata da Andrea Di Marco, la serata ovviamente sarà interamente dedicata alla musica del Blasco. In tempi di crisi, segnaliamo anche l’ingresso al prezzo davvero accessibile per tutti di 5 euro. Difficile pretendere di più.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 10 gennaio 2012

Con il dvd tra le mani

La Pizzeria Verdi A Tutto Vasco ha riaperto, ed anzi si prepara ad un weekend di fuoco con l’arrivo della Fiera di Sant’Antonio, ed anche il blog riprende la sua attività dopo qualche giorno di meritato riposo.

Oggi è una giornata importante per i fans di Vasco: in negozi ed edicole è infatti arrivato il dvd del docu-film “Questa storia qua”. Lavoro che abbiamo già commentato all’epoca della sua uscita e quindi evitiamoci di ripeterci, consigliandone semplicemente la visione a chi ancora non l’ha visto. Spendiamo invece due parole sugli extra, che poi spesso sono il vero motivo che spingono ad acquistare un dvd.

Extra che ho appena finito di vedere e che giudico nel complesso positivamente. Si parte con il trailer del film e si passa poi alle celebri immagini di Vasco che, nel 1980, canta in chiesa a Zocca: confesso che, ogni volta, lo stupore mi assale. Spazio poi ad alcune scene tagliate (ma perché) dal docu-film, compresa quella di una spassosa Novella che ricorda quando Vasco faceva la lotta con uno più grande di lui. Il diario di un fan racconta le esperienze di Tommaso De Luca e della sua passione per il Blasco: divertente soprattutto la prima parte, quando ricorda il suo primo traumatico incontro con Rossi a Zocca. “Vasco racconta” ci riporta la voce del Blasco che ricorda alcuni episodi della sua vita e della sua carriera. Si passa quindi al (bel) videoclip de “I soliti” e ad una galleria fotografica invece non particolarmente ricca. Chiudono la sezione extra lo “Speciale Festival di Venezia”, che riprende parte dell’anteprima trasmessa nei cinema prima della proiezione alla Biennale ed una bella intervista ai due registi Sibylle Righetti e Alessandro Paris, in parte però rovinata da un audio scadente.

In edicola ho pagato il dvd 14,90, ma girando un po’ nei negozi o magari su internet si può risparmiare qualche cosa. Un prezzo equo per un buon lavoro, che non può mancare sulla scrivania di un fan di Vasco.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 2 gennaio 2012

Dilemma: compro il dvd o aspetto che lo passi LA7?

Dicevamo che il 10 gennaio uscirà il dvd di “Questa storia qua”, il docu-film dedicato alla storia di Vasco ed in particolare al suo legame con Zocca.

Ma per chi non l’avesse visto al cinema e non volesse acquistare il dvd, c’è anche un’altra possibilità per vedere il lavoro: in questi giorni, infatti, su LA7 stanno passando gli spot che ne pubblicizzano una prossima trasmissione. Insomma, le alternative non mancano.

Ah, per rispondere alla domanda del titolo, io ovviamente comprerò il dvd. E poi magari lo vedo anche su LA7.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Il 2012 di Vasco e di Atuttovasco

Il 2012 è iniziato alla grandissima per Atuttovasco: la sorpresa del primo giorno dell’anno è stata una nuova citazione sul blog che Massimo Poggini tiene sul sito di Max. Un onore che ci riempie di orgoglio e ci motiva a continuare sulla strada intrapresa dalla nascita di questo blog: quella di postare news e commenti sul mondo del Blasco, contraddistinti dalla tanta passione che ci anima ma, se del caso, anche da un sano spirito critico. Ci apprestiamo, fra l’altro, a tagliare il traguardo delle 200.000 visite, un traguardo che abbiamo intenzione di festeggiare alla grande insieme ai nostri lettori.

Detto del blog, resta l’interrogativo più importante: che 2012 sarà quello di Vasco? Il primo appuntamento, il 10 gennaio, sarà con l’uscita in dvd e blu–ray di “Questa storia qua”, il docu-film presentato a settembre a Venezia e poi uscito in numerose sale cinematografiche. Un altro appuntamento importante già in calendario è quello con “L’altra metà del cielo”, il balletto su musiche di Vasco che verrà proposto alla Scala di Milano: otto gli spettacoli previsti, dal 31 marzo al 13 aprile. Le prevendite apriranno il prossimo 31 gennaio. Sembra assodato che le dodici canzoni ri-arrangiate entreranno poi a far parte di un nuovo disco. Nel bel mezzo, il 7 febbraio, Rossi compirà 60 anni: cifra tonda, facile immaginare che la data non passerà inosservata nemmeno sulla grande stampa nazionale.

Fin qui le certezze. Il resto, al momento, sono solo supposizioni. Lo stesso Vasco, tempo fa, aveva annunciato un evento per il 2012. Difficile però dire di che cosa si tratti e, soprattutto, se l’idea è ancora in piedi o è stata abbandonata. Le “dimissioni da rockstar” potrebbero sposarsi ad un mega-concerto? O piuttosto, se Vasco tornerà sul palco, dobbiamo aspettarci concerti di tipo nuovo, diversi da quelli ai quali ci ha finora abituato? Domande al momento senza risposta.

E sul fronte discografico? Mi sento di dire che potrebbe accadere qualsiasi cosa. E’ chiaro che ci sono già diverse canzoni pronte. Fra queste, con ogni probabilità, anche quella che Vasco tempo fa definì “la quarta canzone della mia vita”. Chi segue il nostro blog con una certa regolarità, sa benissimo che alla Siae sono già depositati i titoli di almeno una ventina di canzoni ancora inedite. Qualcuna di queste (o magari qualche altra ancora) vedrà la luce nel 2012? Possibile, per non dire probabile. Da qui ad ipotizzare l’uscita di un nuovo disco, però, ce ne passa. La strada tracciata sembra quella di uscite singole, cadenzate nel tempo, con il web come principale (se non unico) motore di diffusione.

Non ci resta, dunque, che restare in attesa, sintonizzati, con le antenne ben ritte: non so perché, ma ho la sensazione che in questo 2012 non ci annoieremo affatto.

Per leggere il post di Massimo Poggini cliccare qui: Blog Max

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.