Ad Menu

martedì 29 novembre 2011

Alan Taylor e il giallo Albachiara

Mi portò per la prima volta a Londra, per fare il “mastering” dell’album nel mitico studio di Abbey Road. In seguito ci siamo persi di vista ma non ho mai dimenticato la sua flemma inglese e il suo carattere dolce e silenzioso. Le mie condoglianze alla sua famiglia”. Con queste parole oggi Vasco ha ricordato su Facebook Alan Taylor, collaboratore della prima ora, purtroppo scomparso domenica a Bologna. Oggi a Casalecchio di Reno è stato celebrato il funerale.

Resta da capire perché Albachiara risulti co-firmata da Taylor. Oggi Vasco scrive: “Fu il produttore del primo album, arrangiato da Gaetano Curreri. Gli feci firmare la metà dei diritti d’autore di tutto l’album, in cambio della sua “Martin”… Perciò figura co-autore di Albachiara anche se la musica e il testo sono miei”.

Qualcosa non quadra. Intanto perché Albachiara, ovviamente, fa parte del secondo disco di Vasco. E poi perché Alan Taylor non è stato il produttore solo del primo disco di Rossi, ma anche del secondo e del terzo. Io qui mi fermo, se c’è qualcuno più esperto di me che può raccontare realmente come andarono le cose, si faccia avanti.

Nel 1969 Alan Taylor partecipò insieme ai Casuals al Festival di Sanremo con la canzone “Alla fine della strada”. Ecco il video:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

E’ morto Alan Taylor

E’ un nome che forse a molti fans, soprattutto i più giovani, dirà poco, ma che ha avuto un ruolo importante nella storia di Vasco. A Bologna si è spento Alan Taylor, produttore dei primi tre dischi di Vasco. Aveva 64 anni.

Viene ricordato soprattutto per aver firmato insieme a Rossi Albachiara, anche se la storia di questa partecipazione alla stesura del pezzo è sempre stata piuttosto controversa. Albachiara, è cosa è nota, nasce da una melodia di Massimo Riva, poi ripresa e completata da Vasco. Ed è anche cosa nota che Rossi abbia ceduto alcuni diritti d’autore a Taylor in cambio di una chitarra Martin acustica.

Prima di lavorare con il Blasco, Taylor suonò con la band “The Casuals” ed ebbe anche una collaborazione con Gino Paoli.

Per maggiori dettagli cliccare qui: Il Resto del Carlino

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 24 novembre 2011

Anima fragile o anime in plexiglass?

E dopo mesi di attesa, Ligabue ha risposto a Vasco. Lo ha fatto nel corso della puntata di ieri sera delle Iene, sollecitato dalle domande dell’intervistatrice. Di seguito il botta e risposta relativo a Rossi. Più sotto il link per vedere l’intervista completa, si parla di Vasco intorno al minuto 3’ e 20’’.

Perché Vasco ti punzecchia?

Ecco, questo andrebbe chiesto a lui.

E tu perché non gli rispondi?

Beh, intanto perché le cazzate che ha detto su di me si commentano da sole. E poi le cose che ha detto in quel periodo le ha dette in un momento in cui confessava anche un disagio psichico di cui stava soffrendo e quindi ho voluto rispettare anche quel suo momento.


Nella speranza che quanto detto ieri sera da Ligabue chiuda definitivamente questa insensata polemica, ricordiamo che oggi è uscito in tutte le librerie “La versione di Vasco”. Confesso di non avere ancora avuto il tempo di leggerlo e quindi ne parlerò più diffusamente magari in un’altra occasione. Con un certo orgoglio però rivendico quanto scritto lo scorso 18 ottobre, quando ipotizzavamo che la definizione “autobiografia” per il libro in questione forse non sarebbe stata la più appropriata. Ad un mese di distanza, con il libro sugli scaffali, possiamo dire di avere seminato un dubbio non campato per aria?

Mercoledì prossimo uscirà invece “Vasco Live Kom 011 3D”, il primo fotolibro in 3D dedicato al Blasco. E per l’occasione il fan club ha organizzato un’anteprima per i propri iscritti: l’appuntamento è per martedì prossimo a Milano presso l’Upim Pop di Corso Buenos Aires 21, dalle 16.30 alle 19.30. I primi cento che acquisteranno il libro riceveranno una copia autografata da Vasco. Il fan club comunica inoltre che nel corso del pomeriggio la redazione rivelerà alcune anticipazioni relative al 2012.

Per vedere l’intervista di Ligabue cliccare qui: Le Iene

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 23 novembre 2011

Stef Burns suona in ricordo di Freddie Mercury

Domani esce in tutte le librerie “La versione di Vasco”, la prima autobiografia del Blasco. Prezzo 14 euro e ricavato alla comunità di Don Ciotti. Riparleremo del libro dopo averlo letto, anche se le anticipazioni finora pubblicate non promettono granché di buono. E nemmeno qualche boatos arrivato via internet lascia presagire cose particolarmente interessanti.

Ma domani ricorre anche il ventesimo anniversario della morte di Freddie Mercury. Tra i vari eventi organizzati per ricordare la voce dei Queen, segnaliamo il concerto in programma sabato sera all’Alcatraz di Milano: sul palco la tribute band dei Queenmania affiancata da altri artisti, fra i quali Irene Forniciari, Tullio De Piscopo e Stef Burns. Per il chitarrista californiano si tratta, fra l’altro, di un ritorno all’Alcatraz, dove aveva suonato proprio con Rossi il 29 aprile 1999, in un concerto riservato ai soci del fan club di Vasco in vista dell’esibizione del 1° maggio a Roma.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 19 novembre 2011

Il ritorno di Vasco Crozza

Voglio una vita spericolata perché… vado all’inferno… e non incontro Liga”. Straordinario Crozza, per me il numero uno. Ieri sera è tornato a riproporre un “clippino” di Vasco. Un ritorno in grande stile. "Perché il finale… te lo decide la vita".

p.s.: ringrazio Maurizio e Andrea per avermi segnalato che Vivendi non controlla Vodafone. Rettifico dunque pubblicato quanto pubblicato alcuni giorni fa, prendendo spunto da un lungo articolo letto sul Secolo XIX. Vatti a fidare del Secolo.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 15 novembre 2011

Il ritorno di Simone, ora anche scrittore

Vi ricordate di Simone? Prodotto da Enrico Rovelli, incide per Bollicine, nel 2004 va a Sanremo, partecipa a Music Farm, apre a più riprese i concerti di Vasco… Da qualche giorno la sua carriera ha però conosciuto una svolta: non più solo cantante, ma anche scrittore.

Nelle librerie si trova infatti il suo primo libro, “Confessioni… di un pazzo”. Edito da Rupe Mutevole, costa 10 euro. Per presentare la nuova iniziativa, Simone ha concesso una lunga intervista a tgcom, nella quale spiega la genesi del libro, ma racconta anche gli ultimi anni della sua vita.

Per leggere l’intervista cliccare qui: tgcom

Il booktrailer di “Confessioni di un pazzo”:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 12 novembre 2011

Vasco & Vodafone, forse era proprio destino

Ricorderete sicuramente, era l’estate del 2004, il martellante spot della Vodafone che aveva come accompagnamento musicale la canzone di VascoCome stai”. Uno spot d’autore, firmato da Gabriele Muccino.

Sono passati sette anni e le strade di Vasco e Vodafone tornano ora ad incrociarsi ed in modo anche più intenso rispetto al 2004. E’ di ieri infatti la notizia che la casa discografica Universal ha comprato la Emi. Casa discografica, quest’ultima, che ha sotto contratto artisti di fama mondiale di oggi e di ieri (Beatles, Coldplay e Kate Perry per citarne alcuni) e che, in Italia, ha tra i suoi alfieri proprio Vasco. Universal è controllata al 100% dal gruppo francese Vivendi. Società, quest’ultima, che controlla interamente anche Vodafone, colosso mondiale della telefonia. Ed ecco che il cerchio si chiude.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 6 novembre 2011

Alla faccia dell’inflazione

Costerà 30 euro rinnovare l’abbonamento al Blasco Fan Club. Rispetto ai 23 euro dello scorso anno, l’aumento secco è di oltre il 30%. Cosa giustifichi questo aumento è un mistero.

Ma vediamo cosa promette il fan club per il 2012: un gadget in edizione limitata (senza specificare quale, né se almeno sono compresi i costi di spedizione), la partecipazione a concorsi e iniziative (senza specificare quali), la tessera con QrCode personale, l’accesso all’area riservata del sito ufficiale, l’invito all’eventuale data zero (sino ad esaurimento posti), l’invito all’eventuale raduno ufficiale del Blasco Fan Club.

Non so voi, ma io credo che, dopo quindici anni ininterrotti di onorata militanza, quest’anno i miei 30 euro per l’iscrizione saranno a loro volta eventuali.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 3 novembre 2011

Terremoto a Zocca, terremoto nelle radio?

C’è stato il terremoto ieri a Zocca. Erano le 16.41 quando la terra ha tremato. La scossa, di magnitudo 2, ha avuto il suo epicentro nell’Appennino Modenese, ad oltre 22 chilometri di profondità, a meno di dieci chilometri da Zocca. Chissà se Vasco era in zona e si è accorto di qualcosa. Altre due scosse, in serata, sono state registrate nell’Appennino Bolognese, ma in questo caso decisamente più distanti dal paese natale del Blasco.

Intanto, oggi sul suo canale di Youtube e sul suo profilo Facebook, Vasco ha pubblicato un video “artigianale” (peraltro una bella galleria fotografica) di “Stammi vicino”. E’ interessante quanto Rossi ha poi scritto a commento: “In attesa del video ufficiale che stiamo girando in questi giorni… dovete accontentarvi di questo… fatto in casa”.

Qualche giorno fa annunciavamo la probabile uscita di un nuovo singolo. Sarà dunque “Stammi vicino”? Sarebbe una scelta, se confermata, davvero sorprendente. Al di là dei gusti personali (a mio avviso ci sono diverse canzoni nel disco decisamente migliori), credo che sarebbe la prima volta in assoluto che viene lanciata come singolo una canzone che non ha fatto parte della scaletta del tour successivo all’uscita di un album. Che avesse ragione l’ispettore Palombo?



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 2 novembre 2011

Cosa succede in città

Scopro casualmente l’esistenza di un nuovo libro che riguarda, sia pure indirettamente, Vasco. Si intitola “Cosa succede in città”, è stato scritto da Massimiliano Santarossa e la casa editrice è Dalai.

La storia è quella di quattro ragazzini alla scoperta del mondo, la cui vita viene sconvolta dall’arrivo in città di Vasco Rossi.

Secondo quanto riporta ilfriuli.it la prima tiratura del romanzo è già andata esaurita e presto sarà pronta la ristampa destinata a tutte le librerie d’Italia.

Per saperne di più cliccare qui: ilfriuli.it

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 1 novembre 2011

Nuovo singolo in arrivo?

Gira voce, ma il condizionale è d’obbligo, che a giorni potrebbe uscire un nuovo singolo estratto da “Vivere o niente”. Sarebbe il terzo dopo “Eh…già” e “Manifesto futurista della nuova umanità”. Nella programmazione radiofonica il nuovo singolo prenderebbe il posto de “I soliti”, l’inedito lanciato a sorpresa da Vasco alla vigilia dell’anteprima del docu-film “Questa storia qua”.

Ammesso che la voce sia vera, quale potrebbe essere la canzone prescelta? Credo che la scelta possa essere ristretta a tre, quattro pezzi al massimo. In prima fila ovviamente c’è “Vivere o niente”, title track e, ma questo è un mio parere personale, canzone più bella dell’album. Non si può certo escludere ovviamente l’altro pezzo forte del disco, quella “Vivere non è facile” che Vasco sembra amare molto: ricorderete che il Blasco anticipò la canzone via web qualche giorno prima dell’uscita ufficiale del disco e ricorderete anche che il pezzo, nella scaletta dell’ultimo concerto, era in una posizione più da “grande classico” che non da canzone dell’ultimo album. C’è poi “Dici che”, che già alla vigilia dell’estate molti prevedevano come singolo e che potrebbe molto piacere al pubblico femminile. Infine, come soluzione a sorpresa, potrebbe spuntare fuori “L’aquilone”, canzone che mese dopo mese ha conquistato molti consensi tra i fans.

Difficile immaginare invece che la scelta possa ricadere su una delle altre sette canzoni del disco. Anche se, come dicevano Eraclito e l’ispettore Palombo, “chi non si aspetta l’inaspettato, non troverà la verità”.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.