Ad Menu

venerdì 10 giugno 2011

Il giorno della vigilia

Una strana, stranissima vigilia. Domani parte ufficialmente, dopo la data zero di Ancona, il tour 2011 di Vasco. E parte in un’atmosfera quasi irreale, dopo il dibattito che si è acceso, soprattutto in rete, tra i fans, proprio a seguito della data zero. Polemiche per l’organizzazione del fans club (e non è una novità), polemiche per una scaletta che in molti non hanno gradito. Sotto accusa il particolare il medley dance, con tanto di ballerine sul palco, e l’ultima parte del concerto, che ricalca pari pari (o quasi) quella del tour indoor.

Domani sera sapremo se Vasco e il suo staff, al di là delle “risposte ufficiali”, hanno tenuto in qualche misura conto di queste critiche oppure no. E’ capitato spesso in passato che la scaletta della data zero fosse in parte diversa da quella del tour, ricordiamo in particolare il caso del 2008, quando dopo il concerto di Genova sparirono Bollicine e Senza parole ed il medley acustico fu spostato a fine concerto con Vasco sul palco, invece della sola band.

Ma è una vigilia strana anche perché per la prima volta su cinque partecipazioni all’Heineken Jammin’ Festival, domani a Mestre non ci sarà il tutto esaurito. Anzi, le stime parlano di appena 30/40.000 biglietti venduti, un dato davvero poco incoraggiante. Prima di Vasco saliranno sul palco gli All Time Low, i Pretty Reckless e Noemi. Un cast non proprio stellare per un festival. Domani comunque sarò a Mestre, domenica sera o lunedì posterò la mia recensione del concerto.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

0 Comments: