Ad Menu

venerdì 29 aprile 2011

Sempre sulla notizia

Sempre sulla notizia, potevamo oggi non parlare del matrimonio di William e Kate? E tacere della sorella Pippa (nella foto), già l’idolo di almeno metà italiani? Ovviamente no. Scommetto che anche voi avete passato buona parte della giornata davanti alla televisione.

Ed ovviamente anche Vasco ha sentito il bisogno di dire la sua sulle nozze del secolo. Lo ha fatto in musica, riscrivendo come solo lui sa fare il suo ultimo successo. Bando alle ciance, alzate le casse, in alto i calici, god save the queen, ecco il video tutto per voi!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 28 aprile 2011

Data zero, facciamo il punto. Ed anche qualche considerazione. E poi ci vediamo un video.

Sono iniziate a Pieve di Cento le prove per il tour, per ora senza Vasco, che si aggregherà alla compagnia nei prossimi giorni.

Intanto, continua a far discutere la scelta di Ancona come data zero. Va detto che questa volta sono stati davvero bravi a tenere il segreto fino alla fine, visto che tra le numerose voci circolate negli ultimi mesi, nessuna ha mai riguardato la città prescelta.

Vasco
ed Ancona, storia di un amore infinito, si potrebbe dire. Visto che quella nelle Marche è una tappa da molti anni fissa per il Blasco. Indubbiamente questa scelta va in controtendenza rispetto a quelle che sono state molte date zero del passato. Sembrano lontani i tempi di Cortemaggiore, dell’Alcatraz di Milano, di Fabriano e di Grado. Quello del 5 giugno sarà di fatto un concerto come tutti gli altri, con la differenza che i soci del fans club entreranno gratis. Una scelta che non a tutti è piaciuta, come qualcuno ha anche criticato il fatto di mettere il concerto di domenica.

Si diceva, dunque, che i soci del fans club come consuetudine entreranno gratis. Ieri è stata inviata una mail per comunicare la notizia, ne arriverà probabilmente una seconda per illustrare le modalità d’ingresso. Al momento non è stato ancora specificato infatti se basterà presentarsi il 5 giugno allo stadio con la tessera, come quasi sempre avvenuto in passato, oppure se si dovrà dare una comunicazione prima, come successo nel 2009 per il concerto di Mantova.

Le prevendite invece apriranno domani mattina alle 11 sul sito di Ticketone. I biglietti saranno poi disponibili nei punti vendita dalle 17. Il prato costa 47,15 euro, la tribuna coperta numerata 58,65 euro, gli altri settori 41,40 euro.

Già che ci siamo, visto che oggi il sito ufficiale ha annunciato diversi sold out, facciamo il punto reale su quella che è la disponibilità dei biglietti. Una fotografia alle 20.30 di giovedì 28 aprile 2011.
Mestre 11 giugno: disponibile posto unico.
Milano 16 giugno
: disponibile terzo anello.
Milano 17 giugno
: disponibile primo anello rosso e terzo anello.
Milano 21 giugno: vendite chiuse.
Milano 22 giugno
: in attesa nuove disponibilità secondo anello verde e secondo anello blu.
Messina 26 giugno
: disponibili tribuna numerata e tribuna ospiti.
Roma 1° luglio
: disponibile curva nord numerata e disponibilità limitata per tribuna Monte Mario numerata.
Roma 2 luglio
: disponibilità limitata per tribuna Monte Mario numerata e tribuna Tevere numerata.
In sostanza, al momento, sono in vendita biglietti per tutte le date ad eccezione dei concerti di Milano del 21 e 22 giugno. Ma abbiate fede, salteranno fuori altri biglietti anche per quelle due date.

Vasco
dedica un video a Tania Sachs:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 27 aprile 2011

Breaking news: ad Ancona il 5 giugno la data zero!

Un messaggio postato sul muretto dell’area riservata ai soci del fans club del sito ufficiale svela finalmente il mistero relativo alla data zero. Alle 12.58 “La Redazione” ha scritto (testuale): “Eccociiii murettooo!!!!! La mitica data zero sarà: domenica 05 giugno allo stadio del Conero di Ancona!!!! Questa è la comunicazione ufficiale!!!! Baciiiiiiiiiii!!!!!!!!!”.

Sfumante dunque le ipotesi Bari ed Alba, Vasco e la produzione hanno deciso di optare per una città che praticamente sempre negli ultimi anni ha ospitato il tour di Vasco e che finora era invece rimasta fuori dal cartellone.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 25 aprile 2011

Data zero: sfuma anche l’ipotesi Bari? Intanto stasera Tapiro a Ligabue....

Si avvicina l’inizio del tour e s’infittisce sempre più il giallo relativo alla data zero. Sfumata l’ipotesi Alba, sembra che nemmeno Bari sarà la città prescelta per il concerto inaugurale del nuovo tour. Al momento sono solo voci e quindi non possiamo darvi la notizia per certa. Rischiamo dunque di essere clamorosamente smentiti dai fatti (ed in quel caso ci cospargeremo il capo di cenere), ma al momento la situazione dovrebbe essere queste: la data zero non sarà a Bari.

Resta da capire quale sia l’alternativa, visto che tutto tace in tal senso. Peraltro il tempo stringe, ma siamo ancora in media. Nel 2008, ad esempio, la data zero di Genova del 22 maggio venne annunciata ufficialmente solo il 30 aprile.

Intanto, questa sera Striscia la notizia trasmetterà il filmato della consegna del Tapiro d’oro da parte di Vittorio Staffelli a Ligabue. Un Tapiro “figlio” delle dichiarazioni comparse alcuni giorni fa sulla pagina Facebook di Vasco. Secondo quanto riporta il sito ilsussidiario.netLiga non è per niente contento di ricevere il tapiro d’oro e appare decisamente infastidito”. Stasera scopriremo come è andata veramente.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 23 aprile 2011

Buona Pasqua da Atuttovasco!

Si avvicina l’inizio delle prove, siamo tutti in attesa di conoscere dove si terrà la data zero ed anche Piero Fassino si dichiara fan di Vasco: l’ex segretario dei Democratici di Sinistra, candidato sindaco a Torino, lo ha dichiarato alla pagina di Torino de “la Repubblica”, parlando della possibilità che il capoluogo piemontese ospiti in autunno un concerto del Blasco. “Sono anch’io un fan di Vasco Rossi – ha detto Fassino – credo che la nostra città non possa perdere questa occasione”. Staremo a vedere.

Esaurita la premessa, segnaliamo che la settimana prossima la mitica Pizzeria Verdi A Tutto Vasco sarà chiusa per ferie. Sette giorni senza pizze, maledetta primavera. La nostra pizzeria preferita riaprirà comunque regolarmente il 2 maggio.

Per finire, obbligati ma sentiti, gli auguri di buona Pasqua: speriamo che per tutti voi quella di domani sia una bellissima giornata!

Per leggere l’articolo di Repubblica cliccare qui: la Repubblica

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 20 aprile 2011

Si avvicina il tour

Mancano ormai cinquanta giorni all’inizio ufficiale del tour e restano ancora alcuni nodi da sciogliere. In primis quello relativo alla data zero. Sul muretto del sito ufficiale è stato confermato che gli abbonati al fans club riceveranno un invito personale per partecipare al concerto e che per entrare bisognerà presentare tessera o ricevuta di versamento.

Resta da capire dove si terrà questa benedetta data zero. L’ipotesi di Alba è tramontata perché lo stadio San Cassiano non rispondeva alle esigenze tecnico-organizzative richieste dalla produzione ed il Comune ha ritenuto troppo alta la spesa necessaria per adeguare l’impianto. Torna così di grande attualità l’ipotesi di Bari, anche se al momento non si può affatto escludere una sede alternativa. Probabilmente nei primi giorni di maggio avranno comunque inizio le prime prove e tutto lascia pensare che come al solito si terranno a Pieve di Cento.

Ci sono poi problemi per la quarta data di San Siro, quella del 22 giugno. Lo conferma il fatto che tuttora non sono in vendita i biglietti per il terzo anello, il rischio è quello di un concerto a capienza e volume ridotti per i soliti problemi con il comitato antirumore.

Per quanto riguarda la prevendita, attualmente sono in vendita sul sito di Ticketone biglietti per le date di Mestre (11 giugno), Milano (16 e 17 giugno), Messina (26 giugno) e Roma (1 e 2 luglio, per la prima data anche prato).

Sembra poi certa una ripresa autunnale del tour (durante la quale ascolteremo “I soliti”?). Il quotidiano online ottopagine.net oggi dà ormai per certa una data ad Avellino ed afferma che l’ufficializzazione dovrebbe arrivare subito dopo Pasqua. Si vocifera poi di altre due tappe classiche, quelle di Udine e Bologna. Questa, ad oggi, la situazione, tra certezze e voci.

Intanto, sul blog dei Fratelli di Vasco, sta per concludersi il sondaggio sulla canzone che i fans vorrebbero in scaletta. Negli ultimi anni la canzone vincitrice è sempre entrata a far parte della scaletta, chissà se anche quest’anno la tradizione verrà rispettata. Nettamente in testa c’è Lo show con il 27,09% dei voti, davanti a Ti taglio la gola (14,18%), Giocala (11,83%) e Tango della gelosia (11,31%). Seguono, nell’ordine, Guarda dove vai, Cosa ti fai, Praticamente perfetto, Stasera!, Muoviti! e La fine del millennio.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 16 aprile 2011

E alla fine Vasco arrivò anche alla Scala...

Dalle freccette alla Festa dell’Unità all’ultimo posto al Festival di Sanremo fino alla Scala di Milano. Il Teatro. Non si può dire che non ne abbia fatta di strada il nostro Vasco. La notizia ormai immagino la sappiate tutti: il cartellone della Scala, per la stagione 2011/2012, prevede infatti anche un balletto su musiche di Rossi. “Un balletto ispirato ai personaggi femminili del Blasco”, scrive oggi La Stampa. Il titolo è “L’altra metà del cielo” e si tratta di una nuova produzione Teatro alla Scala.

La “prima” è in programma il 31 marzo del 2012, come repliche ad aprile nelle giornate del 3, 4, 5, 6, 7, 11 e 13. In totale dunque otto spettacoli. E chissà che, dopo il debutto milanese, il balletto non venga portato in tournée anche in qualche altro teatro italiano. Qualche dato tecnico: lo spettacolo sarà su base registrata e durerà un’ora e venti minuti. Musica e drammaturgia sono di Vasco, la coreografia di Martha Clarke (nella foto), le scene di Robert Israel, le luci di Marco Filibeck. Collabora alla drammaturgia Stefano Salvati.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 14 aprile 2011

Due o tre cose su “I soliti”

Una delle più grandi sorprese della storia di Vasco. Uscita forse per distogliere l’attenzione dal “caso Ligabue”, chissà. Resta il fatto che far uscire un assaggio di una canzone nuova a meno di un mese dall’uscita di un nuovo disco, è una mossa che mai mi sarei aspettato.

Tra ieri sera ed oggi Vasco ha su Facebook spiegato diverse cose di questa canzone, “scritta il penultimo giorno della lunga permanenza a Los Angeles”. Composta insieme a Curreri e a Saverio (Principini, sembrerebbe di capire), con l’ispirazione decisiva arrivata dopo un sms (o una telefonata?) di Clemente J. Mimun, “un fratello un un amico un uomo che stimo ammiro e al quale voglio bene”. Rimasta fuori dal disco, Vasco fa capire che la canzone in qualche modo uscirà a fine agosto. Come non lo dice, forse come singolo, forse come inedito nei concerti della seconda parte del tour. Chissà.

Curiosamente, non più di una decina di giorni fa, in alcune interviste Vasco aveva dichiarato di avere scritto insieme a Curreri una canzone per Fiorella Mannoia intitolata “I soliti”. E’ la stessa di ieri sera? Una domanda, per ora, senza risposta.

Comunque, per quello che ci è stato concesso di sentire, la canzone è davvero bella:
Per ascoltarne ancora un po’ cliccare qui: Facebook

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 13 aprile 2011

Incredibile: una nuova canzone di Vasco!

Tutto mi sarei aspettato questa sera accendendo il computer tranne che di trovare sul web una nuova canzone di Vasco. Ma nuova davvero, non presente in “Vivere o niente”. Non intera, ma comunque un assaggio di 52 secondi, che non è poca cosa.

L’ha pubblicata lo stesso Vasco sul suo canale di Youtube: il video è cripticamente intitolato “Trailer i Soliti” ed ancora più cripticamente nelle note si legge che la “nuova composizione notturna” è dedicata a Clemente J. Mimun. Che per i più distratti è il direttore del TG5.

Non riesco a capire molto il senso di questa iniziativa, che forse si chiarirà nelle prossime ore. Per il momento, quello che mi sento di dire è una sola cosa: quando canta Vasco mi piace molto, ma molto di più, di quando scrive su Facebook.

Trailer i Soliti:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 12 aprile 2011

Vasco vs Ligabue: ora ne parla anche la stampa

Era inevitabile che sarebbe andata a finire così. La diatriba tra Vasco e Ligabue, innescata da una nota apparsa domenica sulla pagina ufficiale di Facebook di Vasco (ma prima ancora anche sul suo profilo personale), trova oggi ampio spazio sui quotidiani.

Sulla Stampa, Marinella Venegoni riepiloga la vicenda, tra le righe dà l’idea di non credere molto alla smentita di ieri ed ipotizza che si possa trattare di una mossa pubblicitaria per rilanciare le prevendite dell’Heineken Jammin’ Festival che non sarebbero (il condizionale è d’obbligo) rosee.

Il Corriere della Sera pubblica un pezzo senza troppi fronzoli siglato R.S., che a sua volta racconta quanto accaduto e dà conto della smentita (ma nel titolo si dice che “forse” è uno scherzo online).

Su Repubblica è invece Carlo Moretti a fare il punto della situazione: parla di “scontro finalmente palese tra le due rockstar”, sostiene che la smentita di Tania Sachsnon contiene ancora la posizione del Blasco” e dà nota che gli uffici milanesi di Facebook sarebbero comunque al lavoro “per capire se ci sono state intrusioni nel profilo ufficiale di Vasco Rossi”.

Anche sul Secolo XIX, pur citando la smentita, si scrive che “qualche residuo dubbio però resta”, per poi aggiungere: “Magari è stato proprio lui a fare uno scherzo e a pensar male viene anche in mente che ci sono dischi e tour in promozione, ancorché abbondantemente plafonati”.

L’articolo più “ricco”, almeno tra quelli che sono riuscito a reperire sul web, è quello scritto da Paolo Giordano sul Giornale, il quale parla di “smentita non proprio chiarissima” ed aggiunge “chiunque può tirare le proprie conclusioni”. Giordano dà però anche conto dell’opinione di Riccardo Vitanza, addetto stampa di Ligabue, il quale sembra conoscere bene la vicenda, citando anche gli orari di apparizione e sparizione del post incriminato e ricordando come lo stesso Vasco avesse dichiarato che erano tre gli amministratori della sua pagina ufficiale.

Già ieri, infine, ma prima della pubblicazione della smentita, Massimo Poggini aveva scritto la sua opinione sul suo blog. Riporto il finale del suo post: “Forse sarebbe meglio «parlare chiaro e parlare forte» di argomenti più nobili. E lui ha la capacità e l’autorevolezza per volare alto. Parola di uno che lo conosce bene”.

Per leggere l’articolo della Stampa cliccare qui: La Stampa

Per leggere l’articolo del Corriere della Sera cliccare qui: Corriere della Sera

Per leggere l’articolo di Repubblica cliccare qui: Repubblica

Per leggere l’articolo del Secolo XIX cliccare qui: Il Secolo XIX

Per leggere l’articolo del Giornale cliccare qui: Il Giornale

Per leggere il blog di Massimo Poggini cliccare qui: Blog Max

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 11 aprile 2011

Vasco vs Ligabue: la smentita

Nel tardo pomeriggio di oggi, quindi circa 24 ore dopo la comparsa della nota di cui abbiamo parlato ieri, è comparso un post firmato da Tania Sachs sulla pagina ufficiale Facebook di Vasco che, di fatto, smentisce il contenuto della nota precedente.

Questo il post (testuale): “E’ Comparso improvvisamente un post che secondo noi non è stato scritto da Vasco ed è quindi erroneamente attribuito a lui. L’abbiamo cancellato dalla bacheca ma improvvisamente ce lo siamo ritrovati in una parte meno evidente della pagine ufficiale. Riteniamo sia qualcuno che ha voluto fare uno scherzo a tutti e due, anche se ancora non abbiamo scoperto chi è stato”.

Dunque era uno scherzo. Dunque “qualcuno” può impunemente entrare nella pagina ufficiale di Vasco Rossi e scrivere quello che gli pare. E poi ripostare la stessa nota in un’altra sezione della medesima pagina. Peraltro, il post “secondo noi non è stato scritto da Vasco”. Secondo noi chi? Secondo Vasco non è stato scritto da Vasco? Inquietante. La Sachs usa il plurale maiestatis? “Noi” è una generica definizione di chi si occupa della pagina di Vasco e per qualche strano motivo non può chiedere direttamente a Rossi se quella nota l’ha scritta lui oppure no? Peraltro la stessa frase era poco prima apparsa anche in quello che, finora, si era sempre ritenuto essere il profilo personale di Vasco. Quel “qualcuno” quindi può liberamente muoversi anche sul profilo di Rossi? Ma soprattutto, perché la smentita di una nota che ha provocato tante polemiche, viene firmata da Tania Sachs e non dallo stesso Vasco?

Secondo noi, non è mica poi tutto così chiaro. Plurale maiestatis.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 10 aprile 2011

Come direbbe Masini: “Perché lo fai?”

Un misto di stupore ed amarezza. Quasi di tristezza. Nel leggere la nota pubblicata oggi da Vasco sulla sua pagina ufficiale di Facebook. Nota poi velocemente rimossa dalla bacheca, ma che è ancora possibile leggere tra le note. Mi chiedo perché e non riesco a trovare risposta ad una tale caduta di stile. A voi i commenti, anche se, sia detto chiaro, c’è davvero poco da commentare.

Ho inaugurato la stagione del parliamoci chiaro e del parliamoci forte

Caro Liga, quando avrai scritto anche tu quasi duecento canzoni e avrai pubblicato 16 album inediti potrai essere messo sul mio stesso piano.
Devi mangiare ancora un po' di polenta prima di poterti confrontare con me.
L’unica sfida che accetto è un duello all’ultimo s-a-ound, la mattina all’alba, dietro il convento delle Carmelitane Scalze. Lascio a te la scelta delle armi.
Ricorda che io sparo solo al cuore.
Vasco

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 9 aprile 2011

Nuovo singolo ed Heineken Jammin’ Festival

Novità in vista nel mondo del Blasco. In primis è stata ufficializzata parte del cast dell’Heineken Jammin’ Festival. Per l’11 giugno, il giorno quindi di Vasco, al momento sono annunciati gli “All time Low” e i “Pretty Reckless”. Confesso di non conoscere né gli uni né gli altri. Da Wikipedia, se vi fidate, apprendo che i primi sono un gruppo statunitense pop punk/emo pop, attivo dal 2003, con alle spalle tre album (il quarto dovrebbe uscire il 26 aprile) e due ep. I secondi invece sono un gruppo rock, attivo dal 2008, la cui cantante è l’attrice e modella Taylor Momsen (nella foto). Alle spalle hanno un unico album, uscito lo scorso anno.

Tornando più direttamente a Vasco, sarà “Dici che” il nuovo singolo dell’album da poco uscito. Prende dunque il posto di “Eh...già”, che ha ormai assolto al suo compito di fare da apripista al nuovo disco. Una scelta che, lo dico apertamente, non mi trova per nulla d’accordo: un po’ perché (per fortuna) nel disco ci sono diverse canzoni decisamente migliori ed un po’ perché (ed anche in questo caso per fortuna) trovo “Dici che” un pezzo quasi a sé stante in un disco che, musicalmente, percorre strade molto diverse. Mi chiedo perché non lanciare “Vivere o niente”, che reputo il pezzo forte del disco, per poi magari proporre il “Manifesto futurista della nuova umanità” in estate. Io, per quello che conta, avrei fatto così.

All time LowDear Maria, Count Me In (live)


The Pretty RecklessMiss Nothing


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 4 aprile 2011

Vasco in tv – part two (& bonus track!)

Dopo aver parlato ieri dello speciale de “La storia siamo noi”, oggi ci occupiamo dello special andato in onda su MTV Hits. Uno special che ci mostra un Vasco in grande forma, con al fianco Guido Elmi e un quasi inedito Tullio Ferro, personaggio nel passato sempre poco propenso a presentarsi davanti alle telecamere. E si capisce anche quello che, a leggere il libretto del cd, potrebbe sembrare un errore nel testo di una canzone.

Lo special ve lo proponiamo, diviso in due parti, preso da Youtube. Ed alla fine, sempre da Youtube, la bonus track: la versione Speakeasy Studio di “Prendi la strada”! Buona visione!

Special MTV Hits – part one

Special MTV Hits – part two

Prendi la strada (bonus track)

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 3 aprile 2011

Vasco in tv

Tra venerdì e sabato indigestione di Vasco in tv. Ieri il Blasco è stato protagonista di un curioso special su MTV Hits, di cui magari parleremo nei prossimi giorni.

Venerdì
sera invece, su Rai Tre, è andata in onda una puntata de “La storia siamo noi” interamente dedicata a Vasco. In larga parte si è trattato dello stesso programma già trasmesso nel 2008. Con però un inedito prologo iniziale di circa dieci minuti. Niente di particolare, ma comunque da vedere. Se non altro per le curiose immagini dal backstage del video di “Eh...già”.

Per vedere La storia siamo noi cliccare qui: Rai Replay

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 1 aprile 2011

Sabato 2 aprile: tribute band che passione

Già che ci siamo vi ricordiamo che, come anticipato già diversi giorni fa, domani MTV Hits trasmetterà un’intervista a Vasco, durante la quale ovviamente si parlerà soprattutto di “Vivere o niente”. Appuntamento alle 12 e in replica alle 18, altre repliche sono poi previste nei giorni successivi.

Chiusa la parentesi, dedichiamo questo post a tutti i lettori liguri, che domani avranno ben due opportunità per ascoltare la musica di Vasco dal vivo. Ci saranno tutti gli ingredienti giusti, tranne Vasco. Vabbè, non si può avere tutto dalla vita. Al Muddy Waters di Calvari torna la Vasco Real Tribute. Già più volte ospite del locale fontanino, la band preannuncia uno spettacolo fatto di energia e buona musica rock. Da non perdere.

I Tropico del Blasco invece domani sera saranno di scena a Savona, nello storico Ju Bamboo. La band capitanata da Andrea Di Marco è attesa da una serata molto particolare: dividerà infatti il palco con i Fandango, tribute band di Ligabue. Un accostamento non consueto, sarà forse l’occasione per vedere se davvero c’è rivalità tra il pubblico di uno e dell’altro artista, o se la musica, alla fine, è sempre e comunque capace di unire. Al termine del concerto, discoteca per tutti. O almeno per chi si vorrà fermare ancora.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.