Ad Menu

venerdì 18 febbraio 2011

Ticketone, il modo migliore per restare senza biglietto

Il munifico sponsor di codesto blog (leggasi signor Vito della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco) è infuriato con Ticketone per la gestione delle prevendite. E noi ovviamente non possiamo che essere d’accordo con lui.

Caso vuole che oggi sul blog dei Fratelli di Vasco sia apparso un lungo e chiarissimo post che illustra meravigliosamente le disfunzioni di Ticketone e, nello stesso tempo, evidenzia dati alla mano come il prezzo dei biglietti sia lievitato in maniera spropositata negli ultimi anni. Ora, visto che io sinceramente non sarei in grado di scrivere di meglio, vi invito a leggere quanto scritto sul blog dei Fratelli di Vasco.

E già che ci siete magari votate anche il sondaggio sulla canzone da inserire nella prossima scaletta. Io ho scelto “Ti taglio la gola”, giusto se a qualcuno interessa.

Per leggere il post cliccare qui: Fratelli di Vasco

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

1 Comment:

Max said...

dire che il criterio che usa ticketone x la vendita dei biglietti di Vasco (in qs caso) e' vergognoso e' dire poco.
come gia' detto sopra, i biglietti ci sono, poi non ci sono, poi ci sono...
ma nn e' tanto questo.
non e' nemmeno il fatto che chi nn ha una carta di credito e' tagliato fuori, xche' volendo si organizza con amici (io x es. ce l'ho ma non american express e quindi, memore degli altri anni, qs anno ho SFRUTTATO la carta di un amico x prendere i biglietti due giorni prima!).
il fatto scandaloso e' che non puoi indicare un orario di vendita e poi da quell'ora in poi mettere online i biglietti di 5 date!!!
e' ovvio che il mondo si collega e i server vanno out...
c'e' sempre l'alternativa di recarsi al punto vendita.
certo, 6 ore prima!
pena coda biblica x poi arrivare dopo 6 ore allo sportello e sentirsi dire "finiti", oppure "e' rimasto un posto in siberia".
senza parlare poi dei computer del medioevo che di solito hanno in qs posti che ogni 2 x 3 non si collegano...
l'ultima alternativa e' il call center.
avete mai chiamato?
se chiamate un giorno prima, tutti gentili, cordiali.
se chiamate all'ora stabilita... se riuscite solo a prendere la linea siete dei fenomeni xche' ovviamente 2 terzi del mondo che prima era collegato online si e' trasferito sulle linee telefoniche!
se x un caso strano, poi, riuscite a prendere la linea, scommettiamo che questa all'improvviso cade?
io credo che un concerto di Vasco a san Siro sia dovuto a tutti almeno una volta nella vita.
dovrebbe essere obbligatorio.
a parte gli scherzi, ovviamente questi di ticketone altro non possono fare quando la richiesta e' di milioni di persone e i posti sono quelli che sono, pero' certamente tutto cio' e' vergognoso.
e' anche vero che non mi vengono in mente alternative x cui... meglio incrociare le dita e sperare nella dea bendata.
oppure sfruttare come ho fatto io un amico con la tessera della fortuna!