Ad Menu

domenica 2 gennaio 2011

Dieci anni di Vasco Rossi (part one)

Due giorni fa non solo si è concluso il 2010, ma anche il primo decennio del terzo millennio. Dieci anni che hanno visto Vasco quasi sempre protagonista della scena musicale. Ripercorriamo allora velocemente quelle che sono state le tappe salienti di questo decennio vascorossiano, il primo fra l’altro di una lunga carriera caratterizzato dalla massiccia diffusione di internet. Un elemento che ha contribuito, e non poco, a cambiare i rapporti tra fan ed artista ed in generale ha rivoluzionato il modo di comunicare.

Il 2001 fu l’anno di Stupido Hotel, disco di grande successo commerciale, trainato da due ottime canzoni come “Siamo soli” e “Stupido Hotel” e da un singolo di successo come “Ti prendo e ti porto via”. E fu l’anno di un tour che ancora una volta portò Vasco a riempire gli stadi, caratterizzato anche dal primo ritorno ad Imola, dopo l’evento del 1998.

Il 2002 viene invece ricordato soprattutto per l’uscita di “Tracks”, la prima raccolta ufficiale del Blasco.

Il 2003 si apre con un rincorrersi di voci che vogliono Vasco gravemente malato. Voci che già girano da qualche anno, ma che esplodono il 19 gennaio quando “Il Mattino di Padova” pubblica un articolo firmato da Leandro Barsotti secondo il quale Vasco sarebbe ricoverato nell’ospedale cittadino. Una bufala immediatamente smentita da Vasco e dal suo staff, ma le voci di una grave malattia continueranno ancora a lungo a circolare. Fandonie ovviamente, come la storia si è incaricata di dimostrare.

Ma il 2003 è anche, e fortunatamente soprattutto, l’anno dei tre concerti a San Siro: Vasco riempie lo stadio di Milano il 4, 5 ed 8 luglio, un evento destinato a restare nella storia della musica rock italiana. Quasi inevitabilmente, qualche mese dopo uscirà il dvd a testimonianza dello show.

Infine, sempre in quell’anno, ricordiamo la consegna a Vasco del suo primo Tapiro d’Oro: furono le lamentele di alcuni fan per il pessimo funzionamento del fan’s club a convincere Valerio Staffelli a consegnare la poco ambita statuina al Blasco.

Da Tracks a San Siro 03, la riscoperta di Se è vero o no:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

0 Comments: