Ad Menu

lunedì 30 agosto 2010

La fine del millennio e... il figlio Luka

Potrebbe essere “La fine del millennio” la novità della scaletta in vista della ripresa autunnale del tour di Vasco. Nulla di ufficiale, solo voci ed indizi trapelati qua e là. Se così fosse, ne sarei ben felice. Tra un paio di settimane inizieranno le prove a Cagliari e ne sapremo tutti di più.

Ieri intanto Vasco ha pubblicato su Facebook il testo di una canzone scritta da suo figlio, presentandolo così: “questa è una canzone scritta da mio figlio Luka della quale voglio farvi leggere, in anteprima assoluta, il testo. presto ci sarà anche un'altra sorpresa sempre riguardo a questo pezzo che.. non mancherà di stupirvi. ma ....tutto a suo tempo”.

Attendiamo con trepidazione e ansia, forse più ansia che trepidazione, questa sorpresa che ci stupirà. Intanto, riportiamo il testo:

L'Ape Regina

L'ape Regina
E' dolce e ballerina
In cerca del suo fiore
Ama la libertà
L'ape Regina
E' dolce e un po' sgualdrina
In cerca del suo fiore
Dove si poserà?
Andò a posarsi sopra
Il letto dell'artista
E lui perse la testa
Quasi da far pietà
Andò a posarsi sopra
il letto del dottore
E lui perse l'onore
e la sua dignità
L'ape Regina
E' dolce e ballerina
In cerca del suo fiore
Ama la libertà
L'ape Regina
E' dolce e un po' sgualdrina
In cerca del suo fiore
Dove si poserà?
Andò a posarsi sopra
il letto del demonio
regina di quel regno
però non diventò
andò a posarsi sopra
il letto del demonio
che prese le sue ali
e poi
gliele strappò!
L'ape Regina
E' dolce e ballerina
In cerca del suo fiore
Ama la libertà
L'aper Regina
E' dolce e un po' sgualdrina
In cerca del suo fiore
Dove si poserà

Luka Rossi Schmidt

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 29 agosto 2010

Vasco, le k e la rivolta dei fan

Fa discutere, da tempo, il modo in cui Vasco scrive su Facebook. In particolare per l’uso (si potrebbe anche dire l’abuso) delle k.

Ieri il Blasco ha voluto dare una spiegazione di questa sua scelta: “L’uso delle “K” , così tanto inviso ad alcuni “cultori “della lingua italiana, lo trovo invece molto funzionale e comodo. Si evita di digitare una lettera scrivendo “ki” al posto di “chi”. È tempo in meno sprecato e il tempo oggi conta. Naturalmente l’uso selvaggio della “K” può essere fastidioso ma in questo modo e a questo scopo è: comodo, efficace, utile e quindi io lo apprezzo. Perché no. Il mondo cambia…tutto si evolve…ilBlascoKomunikator”.

L’inaspettato è accaduto poco dopo. Perché invece della solita selva di commenti osannanti, gli “amici” di Vasco hanno iniziato a dissentire su quanto scritto da Rossi. Una lunga lista di commenti negativi, inattesa e bellissima. Ne riporto solo uno che trovo splendido: “Rallentiamo i ritmi che non ci gustiamo più niente... Nemmeno il piacere di scrivere”. Come non condividere?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 26 agosto 2010

Il triangolo no!

Estate, tempo di gossip. Certo che quanto pubblicato un paio di giorni fa dal sito zapster.it va persino oltre la cronaca rosa...

Partiamo dal titolo: “Pupo confessa: ho avuto una storia con la D’Urso”. E fin qui, tutto sommato, ci sarebbe anche poco da discutere. Contenti loro, contenti tutti. Leggendo l’articolo firmato da Danilo Bravin, si scopre però che la storia fra il cantante toscano e la bella Barbara risalirebbe al 1981. Guarda caso, proprio quando la stessa D’Urso stava vivendo la sua storia con Vasco.

Secondo quanto riportato nell’articolo, Pupo avrebbe scritto pensando a Barbara la canzone “La storia di noi due”. E, per inquadrare storicamente quanto stava accadendo, viene riportato un brano della stessa: “Io so già tu che cosa dirai / stretta forte alla braccia di lui / Stai sicuro non ti ho mai tradito / Mentre invece penserai / Alla storia di noi due / Troppo breve, sì, però / Però non è finita qui sono sicuro...”.

Questo è quanto. Ora vado a mangiarmi un gelato al cioccolato.

Per gossipare fino in fondo cliccare qui: Zapster



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 25 agosto 2010

Domani sera (26/8) Noemi live in Rapallo!

Noemi in concerto, domani sera sul lungomare di Rapallo, con inizio alle ore 22. E’ l’ultimo spettacolo della rassegna “Palco sul Mare”.

Qualcuno dirà: cosa c’entra con Vasco? Non tantissimo, ma qualcosa c’entra. Si ricorda, durante la partecipazione ad “X Factor”, la sua interpretazione di Albachiara. Ma soprattutto Noemi ha aperto gli ultimi due concerti di Vasco a Torino, quelli dello scorso 21 e 22 aprile.

Per chi c’era e per chi non c’era, una briciola di “Briciole” dall’esibizione del 21 aprile:



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 21 agosto 2010

Questa è una nuova canzone...

Vi abbiamo risparmiato gli ultimi sviluppi della telenovela fisco, che credo un po’ stia anche annoiando, e che comunque potete facilmente reperire su internet, con l’articolo uscito sul Corriere della Sera e la successiva replica di Vasco. Anzi, le successive repliche.

Oggi segnaliamo invece un post scritto da Vasco sulla sua pagina di Facebook in cui anticipa una frase di una sua nuova canzone: “Io mi vàdo a fàre un gìro fuòri, ànke sènza di te!”. Lo riportiamo esattamente come è stato scritto, con tanto di accenti e k. “è la frase di una nuova canzone ...ke sentirete!!”, scrive il Blasco.

Va bene, aspettiamo con fiducia...

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 19 agosto 2010

Il canale rokkaccio1

La novità del giorno è su youtube: sul canale rokkaccio1 si possono vedere 22 video caricati direttamente da Vasco o comunque dal suo staff. Alcuni risalgono a qualche mese fa (a mio avviso i più belli, quelli che meritano la visita del canale), molti sono stati caricati nella giornata di oggi.

Sono i classici video girati da Vasco, lo si vede passeggiare in porto e disquisire sulla differenza tra maxi yacht e yacht da “soli” 24 metri come il suo. Preso evidentemente da una smania comunicativa, poche ore dopo aver caricato i video, Vasco li ha pubblicizzati sulla sua pagina di Facebook. Aggiungendo un ultimo messaggio in cui ribadisce di non essere un evasore fiscale.

Questo il testo: “a voi.... tirare...le somme...e notare le diffe...renze...io non sono certo un santo....e non me la passo male...ma non sono un evasore....fiscale”. Che dire? Prendiamo atto con felicità dell’ennesima dichiarazione in questo senso di Rossi. Quanto alle somme però, no, non le tiriamo. Ad ognuno il suo compito, no? Noi, come fans, giudichiamo canzoni e concerti. Le somme sulle imposte del Blasco lasciamole tirare a chi è competente a farlo.

Per vedere i video cliccare qui: rokkaccio1

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 18 agosto 2010

Si riparte dalla Sardegna

E’ noto da tempo che il tour di Vasco ripartirà sabato 18 settembre da Cagliari. Il concerto è in programma alla Fiera del capoluogo sardo, e sarà un concerto particolare, in quanto l’unico all’aperto di tutto il tour. La Sardegna ospiterà Vasco e la band per circa una settimana. I musicisti sono infatti stati “convocati” direttamente sull’isola per la giornata di domenica 12 settembre.

Questo significa che (come ormai era del tutto chiaro) non ci sarà una nuova data zero e che sfuma anche la possibilità di qualche giorno di prova a Pieve di Cento. Per avere dunque qualche anteprima su eventuali news in scaletta, ci si dovrà dunque “collegare” con la Sardegna. Oppure programmare qualche giorno di vacanza settembrina. Non sarebbe affatto una brutta idea, a ben pensarci.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 16 agosto 2010

Accendete le luci... ed entrate nella fotogallery!

Il termine serendipità indica la sensazione che si prova quando si scopre una cosa non cercata e imprevista mentre se ne sta cercando un’altra.

Esattamente quello che mi è capitato un paio di giorni fa quando, all’improvviso, mi sono imbattuto in una fotogallery della quale ignoravo totalmente l’esistenza. Pubblicata nel 2007 sul sito della Gazzetta di Modena, presenta alcuni scatti davvero belli e poco conosciuti. Uno lo pubblichiamo a corredo di questo post, gli altri scopriteli voi!

Per vedere la fotogallery cliccare qui: Gazzetta di Modena

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 14 agosto 2010

Vasco a Repubblica: “Macché evasore, ecco la verità sulle tasse”

Terza ed ultima (si spera) puntata del caso dell’estate: Vasco, lo yacht e le tasse.

Oggi su Repubblica c’è una lunga intervista al Blasco, in cui spiega, chiarisce e dice la sua. E, caso vuole, risponde anche alla domanda che ponevo in coda al post di ieri. Dice Vasco: “Un conto è sbagliare, un conto è fare il furbo. E’ una cosa che mi ha sempre dato fastidio, in questo paese vengono glorificati i furbi, quelli che le tasse non le pagano... Bisognerebbe cambiare la testa della gente e dire chiaramente che quelli che non pagano le tasse sono dei ladri”.

Al di là di come finirà tutta la vicenda, di fronte a parole così chiare, non si può che dire: bravo Vasco!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 13 agosto 2010

Vasco e il fisco

Ha ovviamente suscito un grande putiferio la notizia uscita ieri e ripresa oggi da tutti i quotidiani circa i controlli effettuati dall’Agenzia delle Entrate sullo yacht di Vasco ed in particolare sul fatto che l’imbarcazione sarebbe intestata ad una società di noleggio, di fatto di proprietà dello stesso Rossi.

Poco dopo i primi lanci di agenzia è arrivata una nota firmata da Tania Sachs dal significativo titolo di “bufale d’estate”, che definisce i controlli “normali e di routine”ed aggiunge “non abbiamo nulla da temere la barca appartiene a una società tutta italiana e trasparente”. Qualche ora dopo è arrivata anche la precisazione di Vasco il quale assicura “non ho evaso le tasse... mantengo da sempre la residenza in Italia”.

Oggi la seconda puntata. L’agenzia Adnkronos pubblica la notizia secondo la quale Vasco “nel 2008 avrebbe realizzato una evasione di circa 5,5 milioni di euro attraverso la società Jamaica, che gestisce i suoi diritti d’autore. Il cantante, che ha anche aderito al condono 2002-2004, aveva escogitato un originale modo per aggirare il fisco, annullando con crediti inesistenti significative somme incassate con i diritti d'autore. Vasco Rossi avrebbe sostanzialmente aderito ai rilievi dell'ufficio versando quanto chiesto nella primavera del 2008”.

Immediata la reazione di Vasco, che sul suo profilo Facebook ha dapprima definito la news “completamente falsa” e poi pubblicato gli estratti di un verbale di constatazione dell’ufficio di Bologna dell’Agenzia delle Entrate, relativo alla società “Giamaica s.r.l.” per il periodo di imposta 2004, datato 15/01/2008, nel quale si afferma che “non sono emerse irregolarità” e che “le operazioni di controllo vengono chiuse con esito negativo”. In ultimo ha pubblicato un atto di adesione relativo all’anno di imposta 2003, dal quale si evince un versamento a rettifica nel 2008 di 317.000 euro. Commenta Vasco: “Cifra che, in rapporto all’intero volume d’affari, può considerarsi ridotta e certo non originata dall’intenzione di evadere bensì molto più banalmente da un mero errore materiale di imputazione. Ma 317mila euro non sono 5.5MILIONI!!!”.

Fin qui la mera cronaca di quanto successo nelle ultime due giornate. Lungi da me la volontà di esprimere un qualsiasi parere in merito. Non è questa la sede e non ne ho la competenza. Auguro ovviamente a Vasco che tutto si risolva in una bolla di sapone. Da totale ignorante mi permetto però di avanzare un’unica domanda: perché un bene destinato ad un uso privato (tale si suppone essere lo yacht utilizzato da Vasco) è in realtà intestato ad una società?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 12 agosto 2010

Mega yacht, Vasco nel mirino dell’Agenzie delle Entrate

False società di charter nautico, utilizzate per gestire una sola barca a fini personali, per ottenere benefici fiscali: è questo il filone dell’inchiesta condotta dall’Agenzia delle Entrate che vede coinvolto anche Vasco.

Nel mirino degli inquirenti è finito il “Jamaica”, lo yacht che da tempo Vasco tiene ancorato nel ponente ligure. Un 24 metri usato dal Blasco e intestato ad una società, per il 90% di proprietà di Rossi e per la restante parte di altri soci residenti in Svizzera.

Questo, ovviamente, è quanto viene al momento riportato dalle agenzie di stampa: si tratta di un’inchiesta in corso, i cui contorni si capiranno probabilmente meglio nei prossimi giorni. Un servizio dedicato alla vicenda è stato trasmesso poco fa dal telegiornale di Italia Uno.

Per approfondimenti cliccare qui: Il Secolo XIX

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 10 agosto 2010

Vasco e i Tapiri

Curiosità: lo sapevate che “Striscia la Notizia” ha consegnato per ben tre volte il Tapiro d’Oro a Vasco?

La prima volta accadde nell’ottobre del 2003. Valerio Staffelli si presentò davanti al Blasco (a tal fine venne organizzato un fintissimo casuale incontro per strade) e gli consegnò la poco ambita statuetta per le lamentele arrivate dai fans a causa del pessimo funzionamento del fan’s club.

Vasco fece buon viso e resse il gioco, ma l’episodio non fu per niente gradito dallo staff. Purtroppo non sono riuscito a trovare un video di quel primo Tapiro. Leggete però cosa scriveva il sito ufficiale il 7 ottobre 2003 a tal proposito: vascorossi.net

Il secondo Tapiro arrivò a Vasco nella primavera del 2005: questa volta la causa fu il mancato pagamento di alcuni figuranti che avevano partecipato al video di “Un senso”. Ecco la seconda consegna:



Infine, il terzo Tapiro arriva nel 2007. Vasco è a Pieve di Cento impegnato nelle prove del tour e arriva Valerio Staffelli: motivo del “premio”, questa volta, sono le polemiche del comitato antirumore di San Siro. Ecco il video:



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 8 agosto 2010

Per quei due o tre che non l’avessero ancora visto...

Va bene, non arriviamo per primi, e nemmeno per secondi, e neanche per terzi. Ma ci piace averlo sulle nostre pagine, e per quei due o tre che non l’hanno ancora vista: premete play!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 5 agosto 2010

Promemoria: domani sera (6/8) il Gallo live in Voltri!

Ci siamo: il momento più atteso dell’estate per tutti i fans liguri di Vasco è arrivato! Domani sera dallo “Zio Erasmo – Utri Beach” di Voltri ci sarà il Gallo! Suonerà insieme ai “Tropico del Blasco”, ospite d’onore di una serata assolutamente da non perdere.

Credo sia inutile ricordare chi sia il Gallo: all’anagrafe Claudio Golinelli, dal 1984 (salvo qualche breve pausa qua e là) è il bassista che accompagna Vasco in tour. Personaggio amatissimo dai fans, per la prima volta si esibisce insieme ai “Tropico del Blasco”.

Cos’altro aggiungere? Fate il pieno e... ci vediamo a Voltri!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 1 agosto 2010

Il cd multimediale de “Il Blasco Story”

Sono terminate venerdì le uscite in edicola de “Il Blasco Story”. L’ultimo volume aveva in allegato il cd forse più atteso, perché inedito e dal contenuto non pubblicizzato. C’era quindi la curiosità di averlo fra le mani ed infilarlo nel pc.

Il cd rom contiene quattro file: il trailer “Vasco London”, che altro non è che uno spot da venti secondi del cd live, una fotogallery (davvero bella) con molte foto dell’ultimo tour prese un po’ in tutte le città toccate, una cartella download con altre foto scaricabili, ed infine una videointervista di una ventina di minuti, realizzata probabilmente a fine 2008, con a corredo immagini prese dal tour 2009-2010. Un cd carino, niente di eccezionale, ma comunque apprezzabile.

E il giudizio, secondo me, può essere esteso a tutta la raccolta de “Il Blasco Story”. A parte il doppio scivolone di “Senza parole”, è stata una buona iniziativa, alla quale forse è mancata la “perla” da avere a tutti i costi, ma nel complesso ben fatta e piacevole. Certo, un po’ costosa (complessivamente 109 euro, che non sono pochini), ma che credo non si svaluterà. Gli appuntamenti in edicola, comunque, ora sono finiti.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.