Ad Menu

martedì 30 marzo 2010

Prossimamente, Vasco al cinema fra titoli e colonne sonore

Ne avevamo già parlato lo scorso 13 settembre ed ora ritorniamo sull’argomento perché si avvicina il momento di uscita nei cinema di due film il cui titolo è preso pari pari da una canzone di Vasco. Ma c’è di più, perché nelle prossime settimane uscirà anche un film che ha un pezzo del Blasco nella sua colonna sonora.

Andiamo con ordine. Il 9 aprile esce “C’è chi dice no”. La regia è di Giambattista Avellino. Nel cast figurano Luca Argentero, Myriam Catania, Paola Cortellesi e Giorgio Albertazzi. Copiamo la trama dal sito Filmup: “Tre ex-compagni di scuola, Max, Samuele e Irma, ambiziosi e promettenti, si troveranno di fronte ad un problema diventato ormai un fatto comune in Italia, i "raccomandati". Per poter superare questa prova, i tre amici dovranno mettere in campo tutto il loro ingegno...”.

Il 23 aprile invece uscirà “La nostra vita” di Daniele Lucchetti, con Isabelle Ragonese, Elio Germano e Raoul Bova. Tra le canzoni che compongono la colonna sonora c’è anche “Anima fragile” di Vasco.

Infine, il 28 maggio uscirà “Una canzone per te”. La regia è di Herbert Simone Paragnani, nel cast figurano Michela Quattrociocche, Martina Pinto ed Emanuele Bosi. Anche in questo caso riprendiamo la trama da Filmup: “Davide è il classico ragazzo di successo, sfrontato e sicuro di sé, che c'è in ogni liceo. E' fidanzato con la bellissima Silvia, è il frontman dei Nais Nois - il gruppo più cool della scuola - ed ha un solo, grande sogno: sfondare con la sua musica. Ma arriva il giorno in cui il destino decide di punire la sua sfrontatezza: Davide, in un’unica, devastante giornata perde tutto, amici, band e fidanzata. Ma il destino ogni tanto ti concede una seconda chance: quando Davide capisce che può rivivere quella maledetta giornata e rimettere tutto a posto, comincia proprio dalla canzone che doveva scrivere per Silvia. L’unico modo per riuscirci però è quello di farsi aiutare da Lisa, la "sfigata" della scuola, una compagna di classe che fino a quel momento ha sempre deriso e snobbato. Grazie a lei, Davide riuscirà a trovare le parole per la sua canzone e a rimediare in modo rocambolesco a tutti gli errori commessi. Almeno apparentemente. Sì, perché proprio ora che ogni cosa sembra tornata al suo posto è Davide a non sentirsi più lo stesso di prima. E un dubbio lo assilla: è ancora Silvia la donna che ama veramente?”.

Il trailer di “Una canzone per te”:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

lunedì 29 marzo 2010

Iniziano i saldi, Tracks2 (cd+dvd) a 14,90 euro

Dopo poco più di quattro mesi dalla sua uscita (arrivò nei negozi lo scorso 27 novembre), è già possibile acquistare Tracks 2 ad un prezzo stracciato. Nella versione completa, quindi cd+dvd.

A partire da domani, l’ultima fatica discografica di Vasco sarà in vendita in tutte le edicole, insieme a Corriere della Sera e Tv Sorrisi e Canzoni, al prezzo di 14,90 euro. Se non ricordo male al momento dell’uscita la confezione cd+dvd costava intorno ai 23 euro. Si parla dunque di un risparmio di circa 8 euro, per chi ha avuto la pazienza di aspettare quattro mesi. Niente male, direi.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 28 marzo 2010

“Il nuovo disco uscirà più presto del previsto”

La Stampa” di oggi, pagina 35, articolo-intervista a Vasco firmato da Marinella Venegoni. Molto bello, molto interessante. Con un paio di anticipazioni davvero succulente.

Si parla dell’album nuovo: “Uscirà più presto del previsto. Ho la testa lì, ma torno alle canzoni di prima in concerto. Ho un sacco di progetti anche teatrali ma non li dico”. Due bombe in un’unica frase. Certo, bisognerebbe conoscere il significato di “previsto” per avere un’idea di quando uscirà il disco nuovo. Ma la dichiarazione di Rossi fa pensare che il momento potrebbe non essere molto lontano. Ancora più interessante, a mio avviso, l’accenno a non meglio precisati “progetti teatrali”. Che cosa ha in testa Vasco?

Il resto dell’articolo non contiene news, ma merita comunque di essere letto. Su carta o sul web. Ci restituisce un Vasco a 360 gradi, sempre più “filosofo”, che si dice pronto a stampare un “Manifesto Futurista per la nuova Umanità”. Lo leggeremo attentamente.

Un’ultima anticipazione, che non si legge nell’articolo, ma solo nell’occhiello di richiamo in prima pagina: il 10 aprile Vasco sarà in chat sul web con i lettori de “La Stampa”.

Per leggere l’intero articolo cliccare qui: La Stampa

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 27 marzo 2010

Pasqua al lavoro per Vasco e la band

E’ ormai imminente il ritorno di Vasco sul palco per la ripresa del tour nei palazzetti. Il 6 aprile è in programma il primo degli otto concerti della tappa di Torino. La band si ritroverà nel capoluogo piemontese la domenica precedente, vale a dire il giorno di Pasqua. Probabilmente anche Vasco arriverà a Torino quel giorno o al massimo quello successivo. Se queste indiscrezioni saranno confermate, tutto lascia pensare che non ci saranno novità nella scaletta. Uno o al massimo due giorni di prove difficilmente saranno sufficienti per dei cambiamenti.

Qualche novità invece sembra prevista per la parte europea del tour. Di cosa si tratti è ancora presto per dirlo, però stando a qualche voce raccolta in questi giorni, prima delle ultime due date di Torino (e quindi tra il 18 ed il 20 aprile) Vasco e la band proveranno le novità che saranno decise.

Dopo le quattro date estere poi Vasco si prenderà un periodo di riposo. Al di là dell’eventuale (e per il momento del tutto ipotetica) comparsata a Verona, della quale si parlava nell’ultimo post, niente sembra bollire in pentola in vista dell’estate. Con ogni probabilità, dopo il concerto di Berlino del 12 maggio ci sarà lo sciogliete le righe, per poi ricominciare daccapo a settembre con i concerti di Bologna.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 25 marzo 2010

Vasco all’Arena di Verona a fine maggio?

Il Corriere del Veneto pubblica oggi un articolo, firmato da Francesco Verni, dedicato ai Wind Music Award, “manifestazione che celebra la grande musica italiana”. L’evento, giunto alla sua quarta edizione, quest’anno è in programma all’Arena di Verona il 28 e 29 maggio e sarà poi trasmesso a giugno su Italia 1, diviso in tre serate.

Ci sarà anche Vasco? Ecco cosa scrive il Corriere del Veneto: “Il più atteso dal pubblico sarà sicuramente Vasco Rossi, visto che il suo «Tracks 2» è già al quinto disco di platino, bisognerà vedere se gli impegni del suo tour gli daranno la possibilità di venire a Verona”.

Il tour in quel periodo dovrebbe essere fermo, più che altro penso che la partecipazione di Rossi all’evento dipenderà esclusivamente dalla sua volontà di esserci oppure no. Intanto, sono già aperte le prevendite e fino al 22 aprile si potrà acquistare anche un biglietto per la gradinata non numerata al prezzo di 8,60 euro. Vasco o non Vasco, potrebbe comunque essere l’occasione per una gita nella città di Giulietta e Romeo.

Per leggere l’intero articolo cliccare qui: Il Corriere del Veneto

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 21 marzo 2010

Idolo per sempre

Sicuramente arrivo in ritardo, io però questo personaggio meraviglioso l’ho scoperto solo da pochi minuti. E subito lo faccio conoscere anche a voi, che siete il mio pubblico preferito.

Lui si chiama Fabio Gasparini e la sua canzone “Non mi chiamo Vasco Rossi”. Dire che è meraviglioso è poco. Da quello che ho capito, la canzone dovrebbe essere uscita nel 2008, arrivando anche nella top ten dei brani più scaricati. Nel 2010 arriva una nuova versione del pezzo, con tanto di video nuovo.

Se ne sapete di più, commentate!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 18 marzo 2010

Venerdì 19/3, il ritorno del Lupo a Serra Riccò

E’ un appuntamento da non perdere quello che offre domani sera il New Bulldog di Serra Riccò. Sul palco saliranno infatti i Tropico del Blasco, insieme ad un ospite eccezionale: il "Lupo Maremmano" Alberto Rocchetti.

Il tastierista di Vasco (è con Rossi ininterrottamente dal 1989!) torna a suonare con la band genovese dopo qualche mese, sfruttando una pausa del tour del Blasco. Il Lupo non si risparmia mai ed anche domani sera, ne siamo certi, saprà regalare ai fans presenti uno show da ricordare. Il resto lo faranno i ragazzi dei Tropico del Blasco, Andrea Di Marco in primis, ormai una certezza per chi vuole sentire un buon tributo a Vasco.

Noi ci saremo, e voi?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 17 marzo 2010

La grande festa della Pizzeria Verdi, per voi altri due video

Proponiamo oggi altri due video della grande festa della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco della scorsa settimana. Altri due frammenti di nostalgia per chi quella sera c’era, una testimonianza in più per chi avrebbe voluto esserci e non ha potuto.

Nel primo video i Tropico Unplugged propongono “La nostra relazione”, nel secondo è la volta di “Sally", con tanto di cori da stadio del pubblico, partecipe come non mai. Due autentiche pietre miliari della storia di Vasco, nella versione di Andrea Di Marco.

Che altro dire... buona visione!





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 16 marzo 2010

La grande festa della Pizzeria Verdi, che sera quella sera

Alla fine è arrivata anche la polizia. Più rock di così si muore. La grande festa della “Pizzeria Verdi A Tutto Vasco” del 12 marzo è stata un trionfo. Parola forse impegnativa, ma che rispecchia appieno quanto avvenuto tra le mura di Corso Dante. Il locale è andato sold out in prenotazione. Sono bastati un paio di giorni per convincere clienti affezionati e clienti lontani nel tempo e nello spazio a farsi riservare un posticino. Per esserci. Per festeggiare i 28 anni di attività della Pizzeria. Per ascoltare il concerto dei Tropico Unplugged. E per gustare la straordinaria pizza di Vito.


La serata, infatti, è iniziata a tavola. Con Vito a sfornare le sue meravigliose creature e Rita, Simone ed Alessandro impegnati a fare la spola tra cucina, forno e sala per accontentare tutte le richieste dei clienti. Tra una Margherita ed una Quattro Stagioni, una birra media ed una coca cola, i presenti hanno scaldato i motori prima che iniziasse la musica. Una signora cena, con tanto di dolce compreso nel prezzo, nonostante qualcuno non credesse a cotanto ben di Dio.

Poi si sono abbassate le luci. E nella Pizzeria hanno iniziato a risuonare le note di Vasco. Merito dei Tropico Unplugged, che per un paio di ore hanno saputo regalare le emozioni che solo la musica del Blasco riesce a trasmettere. Sul palco c’erano i bravi chitarristi Paolo Di Pietro ed Eugenio De Vena, il bassista Fabio Bavastro e l’insostituibile Andrea Di Marco, anima e voce della band. Entrata in grande stile ed inizio con Quanti anni hai. E poi avanti e indietro nel tempo, fra le pieghe della migliore produzione vascorossiana di ieri e di oggi. Per un concerto sobrio nella forma, ma rock nei contenuti e nello spirito. Unplugged nel suono, ma elettrico nel cuore.

Sono bastati pochi minuti per scaldare la sala, mentre una dopo l’altra si susseguivano Silvia, La nostra relazione, Sally, Jenny è pazza e tante altre splendide canzoni del Blasco. In platea c’erano clienti, fans, fotografi e sosia. Tutti uniti dalla stessa passione, quella per Rossi e per la buona pizza. Spezzare il feeling tra “palco” e pubblico è stato difficile, ma inevitabile è arrivato anche il momento di dire stop alla musica. L’orologio, certe volte, sa essere implacabile. Ed in certe ore, no, non si può suonare.

L’adrenalina è scomparsa solo il giorno dopo. La voglia di rivivere una serata così, quella no, quella invece non è scomparsa. E allora inizia il conto alla rovescia per la seconda festa della Pizzeria Verdi. Che ci sarà, ne siamo sicuri. Perché una sera così bella non può non avere un seguito.

Sistemato il microfono, il concerto è iniziato così:



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 15 marzo 2010

Vasco legge il giornale

Oggi proponiamo un video apparso qualche giorno fa nell’area riservata del sito ufficiale.

Terminati i concerti di Milano, Vasco si è concesso qualche giorno di vacanza in barca. Il porto è ligure e il Blasco, come tutti gli italiani in vacanza, si sveglia, fa colazione e sfoglia il giornale. E per noi lo commenta.

La scelta cade sul Corriere della Sera, Vasco inizia dalla prima pagina, prosegue, “finalmente la cultura” e poi arriva agli spettacoli, per commentare la puntata di Anno Zero dedicata a Morgan, con l’intervento di Celentano. Un bel video.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 14 marzo 2010

“Little Tony era il mio Elvis Presley”

Grande, grandissimo successo per la festa di venerdì sera della Pizzeria Verdi. Ma ne parleremo più in dettaglio, e con la giusta calma, nei prossimi giorni.

Oggi invece ripeschiamo il video di una vecchia intervista di Vincenzo Mollica a Vasco. Così, ad occhio, direi che siamo a metà degli anni novanta. Si parla di Elvis Presley e Little Tony, e Vasco si cimenta anche un breve accenno della immortale “Riderà”.

Un minuto e mezzo sul tapis roulant da non perdere!!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 12 marzo 2010

Questa sera la grande festa della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco

E finalmente ci siamo. Il giorno “gioi-glorioso” è arrivato. Questa sera ci sarà la festa della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco. Attesa, aspettata, trepidata. Il locale aprirà le porte ai previdenti che per tempo hanno prenotato. Per tutti ci sarà la straordinaria pizza di Vito. Si cenerà e poi arriverà la musica. Sul mini palco “saliranno” i Tropico Unplugged. Andrea Di Marco alla voce, Paolo Di Pietro ed Eugenio De Vena alle chitarre, Fabio Bavastro al basso. Una cavalcata tra vecchi e nuovi successi di Vasco, in forma acustica, intima. Tra amici.

Le prenotazioni sono andate sold out in pochi giorni. Quindi, purtroppo, questa sera entrerà per cenare solo chi ha già il posto assicurato. Il concerto inizierà intorno alle 22. Resta libero qualche sgabello, qualche sedia, per chi ha voglia di ascoltare un po’ di musica e bere una birra. Per chi ha voglia comunque di partecipare. Pochi posti, pensati solo per allargare la festa a chi non ha fatto tempo a prenotare. L’appuntamento è in Pizzeria. Tutto è pronto per il debutto della musica live al Verdi, nel giorno del 28° compleanno della gestione Lizza.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 9 marzo 2010

Intervista a Maurizio Solieri

Avevo pensato ad una lunga e dettagliata descrizione per spiegare chi è Maurizio Solieri. Ma se siete su questo blog, chi è lo sapete benissimo. Trent’anni e più con Vasco, come chitarrista ed autore, una lunga avventura con la Steve Rogers Band, i Class, il disco con Proce, tanti concerti in giro per l’Italia. Ed ora una nuova avventura: il suo primo disco solista. Un appuntamento importante, in vista del quale Solieri ha concesso un’intervista al nostro blog. L’avevamo annunciata ed ora eccola qua.

Esce il 12 marzo il tuo disco solista. Iniziamo dal titolo: perché Volume I?
«E’ un titolo autoironico, che vuole citare i grandi titoli dei grandi dischi classici del rock come “the great songbook”, ”rock’n’roll classics” e appunto le opere prime spesso chiamate “Volume one”».

Il disco contiene dieci canzoni. Cosa troveranno dentro i tuoi fans? Rock... e poi?
«Troveranno tutti brani scritti da me che omaggiano i grandi gruppi rock con cui sono cresciuto come Zeppelin e Aereosmith, il blues di Gary Moore ed Eric Clapton e la musica acustica di Sting e dei Pink Floyd».

Nel disco ci sono importanti collaborazioni. Vuoi ricordare qualche nome?
«Andrea Innesto nel brano “Every little thing”, Michele Luppi che ha scritto i testi in inglese e ha duettato qua e là, Molinari, Tedeschi e Leoncini alle batterie, Biancani, Bignardi e Venieri alla consolle».

Il 12 marzo presenterai il disco nel corso di uno showcase al “Rock’n’roll” di Milano. Sono previsti altri appuntamenti?
«Sì, confermato il 24 aprile al Crossroads di Roma e altre date in via di definizione».

A dicembre hai aperto i concerti italiani dei Deep Purple. Nel corso della tua esibizione hai presentato anche il singolo “Money”. Che ricordi hai di quell’esperienza?
«Grande esperienza, dove siamo stati apprezzatissimi dal pubblico e dallo staff inglese e tedesco dei Deep».

Il disco solista è un nuovo, importante tassello nella tua attività di musicista. Il progetto Steve Rogers Band invece come procede?
«Per adesso il mio progetto solo ha la priorità, per un anno almeno non farò altre cose».

Da ottobre sei in giro con Vasco per un nuovo tour. Per certi versi un ritorno all’antico, visto che Rossi e la sua band era da molti anni che mancavano dai palasport. Le tue impressioni dopo le tappe di Mantova, Pesaro, Ancona, Caserta e Milano?
«Tutti noi preferiamo i palasport agli stadi, troppo dispersivi e con un pubblico spesso delirante».

Un’ultima domanda. Possiamo sperare di ascoltare, in un futuro non troppo lontano, qualche nuova canzone firmata “Solieri-Rossi”?
«Questa e’ una domanda da rivolgere al sign. Rossi».

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 7 marzo 2010

Vasco sbarca su Topolino

Assomiglia a qualcuno che conoscete il personaggio con capellino verde e grande V gialla sulla maglia che vedete disegnato qui a fianco?

La copertina è quella del prossimo numero di Topolino, il n. 2833, in edicola a partire da mercoledì 10 marzo. La storia ha per titolo: “Zio Paperone, Paperica e il concerto del comandante”. Sottotitolo: “Scatta la missione B.I.B.!”. Testo di Fausto Vitaliano, disegni di Giorgio Cavazzano.

Se siete curiosi di leggere le avventure di questo vascopapero, non vi resta che recarvi in edicola....

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 6 marzo 2010

Anticipazione: martedì 9 marzo intervista a Maurizio Solieri!

Uscirà venerdì della prossima settimana “Volume I”, il disco solista di Maurizio Solieri.

Per l’occasione Solieri ha concesso un’intervista al nostro blog. Nella quale, ovviamente, parla del suo disco in uscita, ma anche della rinata Steve Rogers Band, di progetti futuri, del tour nei palazzetti con Vasco e di tante altre cose. Tre giorni di attesa e l’intervista sarà online.

Per noi, lo confessiamo, è un momento molto importante. Dopo quelle a Massimo Poggini e Diego Spagnoli, questa è la terza intervista del nostro blog. Una soddisfazione enorme. Merita di essere letta, non mancate all’appuntamento.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 4 marzo 2010

Un Vasco... profondo

Se spesso abbiamo criticato il sito ufficiale, oggi dobbiamo riconoscere la pubblicazione di un paio di chicche davvero belle.

La prima è un’intervista che Vasco ha concesso al giornale del Liceo San Luigi di Bologna. Complimenti, innanzitutto, ai liceali bolognesi per aver raggiunto un obiettivo così ambizioso. Vasco si racconta a cuore aperto e ne esce un’intervista in certi passaggi fuori dagli stereotipi, migliore di mille altre lette su giornali di grido o viste in tv. Da notare perfino una citazione alla Jovanotti, quando Rossi dichiara: “Fin che il cielo mi da la salute e la chitarra suona...”. L’intervista intera, ovviamente, la potete leggere sull’official.

Dove, nello “Spazio Komandante”, potete anche leggere un nuovo scritto di Vasco, quasi una poesia, che ho trovato davvero bello. Una riflessione che, sperando l’official non si arrabbi, pubblichiamo anche noi:

E’ la solitudine
che ci fa commettere
tante sciocchezze
La solitudine nella quale viviamo
ogni giorno
dentro le nostre vite
A volte
basta un cenno
un sorriso
per farci credere
per farci trascinare
nella dipendenza prima
e nella sofferenza
poi
Si può stare liberamente
con qualcuno
solamente imparando
ad essere “soli”


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 2 marzo 2010

Guest star a Milano, il 20 febbraio, per Delusa

Confesso di aver scoperto solo oggi, navigando casualmente su Youtube, quanto successo durante il concerto milanese del 20 febbraio al momento di Delusa. Improvvisamente, sul palco, sono comparsi gli ZZ Top ed un redivivo Elvis.

Qualcuno ipotizza che c’entri qualcosa il carnevale ambrosiano, qualcun’altro addirittura vocifera di un possibile coinvolgimento di Diego Spagnoli, manovratore di un nuovo scherzo organizzato alle spalle del povero Vasco. Noi invece preferiamo pensare che fossero davvero gli ZZ Top. Certo, su Elvis, lo confesso, qualche dubbio rimane...

Qui sotto il video, giudicate voi.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.