Ad Menu

mercoledì 27 gennaio 2010

Venerdì 29, Tropico del Blasco live in Gattorna

Segnaliamo oggi un nuovo appuntamento con i Tropico del Blasco.

La tribute band genovese capitanata da Andrea Di Marco suonerà venerdì sera, a partire dalle 22.30, all'Alzati Lazzaro di Gattorna. Una serata interamente dedicata alla musica di Vasco, con pezzi di ieri e di oggi.

Quale miglior modo per tenersi in allenamento in vista della ripresa del tour?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 25 gennaio 2010

Breaking news: salta la data di Barcellona

Vi informiamo che per motivi tecnici e logistici il promoter ha deciso di non includere la città di Barcellona nel giro di date all’estero che si terrà a maggio”. Con queste poche parole il sito ufficiale di Vasco comunica che non ci sarà il concerto a Barcellona, inizialmente previsto per il 16 maggio. Alla faccia di chi magari aveva da tempo iniziato a programmare una gita in Spagna proprio per quella data.

Curiosamente la news dell’official è datata 24/1, ma è comparsa solo questo pomeriggio.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Il video di "Sto pensando a te" su iVasco

Da oggi il video di "Sto pensando a te" può essere visto solo su iVasco.

Cosa fare per vederlo? Acquistare l'APP su iTunes, collegarsi con il mondo del Blasco e scaricare gratis il video. iVasco è l'unica applicazione ufficiale di Vasco per iPhone e iPod.

Chiaro, no? (Io non c'ho capito niente, ma non ditelo in giro...)

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 23 gennaio 2010

Tutti a Milano, saltano le prove a Pieve di Cento

In vista della ripresa del tour, in programma il 5 febbraio a Milano, quasi sicuramente non ci sarà la ormai tradizionale sessione di prove a Pieve di Cento. La band è stata infatti “convocata” per domenica 31 gennaio a Milano. Sembra quindi probabile che i primi giorni di febbraio saranno dedicate alle prove, direttamente al Forum di Assago.

Facile intuire, stando così le cose, che i cambiamenti in scaletta saranno alquanto limitati. L’unica variazione pressoché certa è l’ingresso di “Sto pensando a te”. Vedremo se come aggiunta o al posto di qualche altro pezzo. Altre novità non sono da escludere, ma nel caso saranno certamente in numero ridotto.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 21 gennaio 2010

La tessera del Blasco

Quando oggi ho trovato nella cassetta delle lettere una busta con all'interno la tessera del fan club non volevo crederci.

Conoscendo i tempi biblici abituali, mi sembrava un miracolo che fosse arrivata dopo un mese circa dal rinnovo dell'iscrizione, considerando anche che in mezzo ci sono state le festività natalizie. "Che bello", ho pensato.

Poi ho guardato la tessera. Carina. Ma perchè sopra c'è scritto 2009??

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 19 gennaio 2010

Classifiche 2009, Vasco secondo nella classifica dei dvd e sesto in quella dei cd

La FIMI ha pubblicato oggi le classifiche di vendita per l’anno 2009.

Nella sezione cd, Vasco figura al 6° posto con “Tracks2. Inediti e rarità” e al 39° con “Il mondo che vorrei”. Disco più venduto dell’anno è “Alla mia età” di Tiziano Ferro. Sul podio anche Renato Zero con “Presente” ed Eros Ramazzotti con “Ali e radici”.

Maggiori soddisfazioni per il Blasco arrivano dalla sezione dvd: “Il mondo che vorrei live” figura infatti al secondo posto, alle spalle del solo “Live in Bucharest” di Michael Jackson. Al terzo posto ancora Michael Jackson con “Number ones”.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 18 gennaio 2010

In libreria

Abbiamo dato notizia qualche giorno fa della nuova ristampa, in edizione economica, del libro di Massimo Poggini “Vasco Rossi. Una vita spericolata”. Negli ultimi tempi però ci sono state almeno altre tre uscite editoriali dedicate a Vasco. Vediamo allora di riepilogarle velocemente.

Il libro più ambizioso è “Il Vasco che vorrei: vita e canzoni di un ribelle” di Michele Monina, giunto al suo terzo lavoro dedicato al Blasco (in precedenza aveva pubblicato “Vasco chi?” nel 2004 e “Vasco. La biografia” nel 2007). Il nuovo libro è uscito per Zorro Editore e costa € 15,90.

Il Vangelo di Vasco. La filosofia di Vasco Rossi” è invece una raccolta di frasi e dichiarazioni del Blasco estrapolate da interviste e scritti di trent’anni di carriera. Il libro è curato da Betty Shapiro, costa € 8 ed è stato pubblicato dalle edizioni Blues Brothers.

Infine, segnaliamo “Vasco Rossi a test” di Marzo Angiolani (già autore di “Vita spericolata. I nostri anni Ottanta al Roxy Bar”). Un volume curioso, ricco di vignette e domande, per mettere alla prova quanto il lettore conosce del mondo del Blasco. Editore è Alpha Test, il costo è di € 14,90.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 15 gennaio 2010

Vasco, le bufale e Barbara d’Urso

Abbiamo parlato qualche giorno fa di una delle più celebri bufale circolate negli anni su Vasco, quella di una sua partecipazione nel ruolo di uno sceicco ripreso di spalle al film di Renzo Arbore “FF.SS.”. Scovare bufale e leggende metropolitane, d'altronde, è da sempre uno dei passatempi preferiti dei fans, e non solo di quelli del Blasco.

Ora, anche il sito ufficiale di Rossi ha deciso di dedicare un’intera sezione alle più celebri bufale su Vasco. Per il momento ne vengono citate tre. Due di queste sono super classiche: Vasco odia il sud e Vasco è gravemente malato. Più interessante è invece la terza bufala citata, quella secondo la quale Vasco avrebbe dedicato delle canzoni a Barbara d’Urso. In questo caso viene smentita una notizia che in molti ritengono invece cosa acquisita.

Le canzoni incriminate sono due: Brava e Incredibile romantica. L’official si limita a parlare della prima, sostenendo essere stata dedicata alla famosa femminista degli anni settanta. Tesi condivisibile. Nulla invece si dice su Incredibile romantica. Certo, una smentita categorica da parte del sito ufficiale dovrebbe tagliare la testa al toro. E quindi prendiamo atto che Vasco non ha mai dedicato canzoni a Barbara d’Urso.

E la conduttrice del Grande Fratello cosa dice? Beh, stuzzicata sull’argomento nel corso di una puntata di Matrix dice e (soprattutto) non dice. Qui sotto, in due filmati, gli spezzoni incriminati di Matrix. Sufficienti, direi, per farsi un’idea in merito.





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 12 gennaio 2010

Esce in edizione economica “Vasco Rossi. Una vita spericolata” di Massimo Poggini

Esce domani (13/01) in tutte le librerie in edizione economica “Vasco Rossi. Una vita spericolata”, il libro di Massimo Poggini. La vera “bibbia” dei fans del Blasco, il libro che non si può non avere. Si tratta della ristampa dell’edizione uscita nel novembre 2008, che ora torna in libreria per la BUR al costo di 8 euro.

C’è però anche qualche novità: la correzione di qualche piccolo errore di stampa, ma soprattutto, come allegato finale, l’autointervista di Vasco pubblicata sul numero 50 di Boy Music nel 1980, quello rimasto nella storia per la prima copertina dedicata a Rossi. E allora, cosa aspettate? Tutti in libreria!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 11 gennaio 2010

Vasco e il giallo di FF.SS.

La lettura di un topic sul sempre interessante forum di Vascoforever mi ha riportato alla mente una delle più grandi bufale legate alla carriera di Vasco: la sua partecipazione al film del 1983 di Renzo Arbore intitolato “FF.SS. Cioè: che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?”.

Il giallo nasce dal fatto che nei titoli di coda compare un ringraziamento a Vasco. Da subito i fans si sono scatenati pensando che lo stesso Vasco avesse preso parte al film e cercando dunque di scoprire i fotogrammi in cui compariva. Per anni ha circolato la leggenda metropolitana che Vasco fosse uno degli sceicchi ripresi di spalle che compaiono in una scena girata in treno. Ipotesi tutt’oggi ripresa dalla voce di Wikipedia dedicata al Blasco. Ma non è così.

La verità è che Rossi nel film proprio non appare. La soluzione del giallo in realtà è abbastanza semplice. Il film racconta la storia di una ragazza del sud (Pietra Montecorvino) che cerca di sfondare come cantante. Per buona parte è girato a Sanremo mentre era in corso il Festival del 1983 al quale Vasco partecipò con “Vita spericolata”. Fuori e dentro all’Ariston vennero girate molte delle scene, in alcune delle quali compare anche Rossi. Che per questo viene ringraziato nei titoli di coda.

In fase di montaggio però quelle scene vennero tagliate. Tutto qui, i ringraziamenti sono rimasti e le scene con Vasco no. E il giallo è risolto.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 7 gennaio 2010

Biglietti in vendita per Milano e Torino

Ad un mese dalla ripresa del tour di Vasco, sul sito di Ticketone è ancora possibile comprare i biglietti. Ancora una volta i tanto decantati sold out si dimostrano tali solo sulla carta.

Le disponibilità variano di ora in ora, quindi per chi è interessato all’acquisto è consigliabile monitorare il sito con una certa frequenza.

Di seguito una “fotografia” dei biglietti in vendita online pochi minuti fa per le date di Milano e Torino:

Milano 05/02: niente
Milano 06/02: Anello B numerato visione laterale limitata (€ 69,00)
Milano 10/02: Anello B numerato (€ 69,00) – Anello C non numerato (€ 46,00)
Milano 11/02: Anello C non numerato
Milano 15/02: Anello B numerato – Anello C non numerato
Milano 16/02: Anello B numerato – Anello C non numerato
Milano 20/02: niente
Milano 21/02: Anello B numerato

Torino 06/04: Primo anello numerato (€ 69,00) - Parterre in piedi (€ 51,75) – Secondo anello non numerato (€ 46,00)
Torino 07/04: Tutti i settori!
Torino 11/04: Primo anello numerato – Parterre in piedi – Secondo anello non numerato
Torino 12/04: Tutti i settori!
Torino 16/04: Primo anello numerato - Parterre in piedi
Torino 17/04: Primo anello numerato - Parterre in piedi
Torino 21/04: Tutti i settori!
Torino 22/04: Tutti i settori!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 5 gennaio 2010

Come acquistare la statuina di Vasco

Con undici mesi e venti giorni di anticipo rispetto al prossimo Natale, vi riveliamo ora in esclusiva cosa fare per acquistare la statuina di Vasco che vedete nella foto e che tanto ha fatto discutere nelle ultime settimane.

Grazie al fondamentale aiuto del nostro amico Paolo di Radio Portofino Network, che si è preso la briga di indagare per noi (ma soprattutto per voi!), siamo così in grado di rispondere anche alla curiosità di Kathia di Genova, che aveva lasciato un accorato commento in tal senso al post del 25 novembre dedicato sempre alla statuina.

Dunque, iniziamo a dire che le riproduzioni sono di due tipi. Ci sono quelle giganti, fatte a mano in pochissimi esemplari, che costano la bellezza di trecento e più euri cadauna. Più economiche sono invece le statuine standard, prodotte in serie, e vendute a trenta euri cadauna. Al prezzo vanno poi aggiunte le spese di spedizione per assicurata, a meno che non vogliate recarvi direttamente a Napoli per l’acquisto.

Ed infine, ecco le coordinate a cui rivolgersi per potersi togliere lo sfizio di mettere Vasco nel presepe: Gennaro Di Virgilio – Via San Gregorio Armeno, 18 – Napoli – Tel. 081/5524064.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 4 gennaio 2010

Vita spericolatissima

Uno Speciale TG1 interamente dedicato a Fiorello è andato in onda nella tarda serata di ieri su Rai Uno. Tra i filmati trasmessi, anche quello che vi proponiamo oggi, tratto da una puntata di "Stasera pago io" del 2004.

Ci sono tre signore della canzone italiana (Carla Boni, Wilma De Angelis e Betty Curtis) che insieme a Fiorello cantano una particolarissima cover di... Vita spericolata. Molto molto rock!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.