Ad Menu

sabato 7 novembre 2009

Fine prima parte

Continua il conto alla rovescia in attesa del 27 novembre, giorno di uscita di “Tracks II. Inediti e rarità”. Intanto, ieri sera si è conclusa la prima parte del tour di Vasco. Quindici concerti in poco più di un mese: dalla data zero di Mantova, passando per Pesaro ed Ancona, fino ad arrivare alle sei date di Caserta. Nella città campana Vasco ha trovato un pubblico caldissimo, come sempre capita quando si spinge nel sud per i suoi concerti.

Ed ancora una volta, pubblicamente, il Blasco ha smentito la diceria secondo la quale odierebbe il sud. Una leggenda metropolitana che circola dai primi anni novanta, priva ovviamente di ogni fondamento. Vasco ha parlato ai suoi fan prima de “La nostra relazione”, poche parole ed un chiaro messaggio, che riecheggia il “siamo tutti berlinesi” pronunciato da J.F. Kennedy nel 1961 davanti al Muro di Berlino: “Io sono casertano”.

Ecco il video, grazie a Youtube:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

2 Comments:

GDL said...

Ciao ieri c'ero anche io!
Complimenti per il post, il concerto è stato bellissimo, ma mi dispiace per le solite truffe ai varchi, per le quali ho scritto un post sul mio blog, non so se sia capitato anche a voi.
leggeramente.it

Marco Pagliettini said...

Grazie GDL per i complimenti.
Ho letto quanto hai raccontato sul tuo blog. Consiglio a tutti i lettori di "atuttovasco" di fare altrettanto. Racconti simili negli scorsi giorni li ho letti su vari forum dedicati a Vasco. Ma in passato la stessa identica cosa era successo a San Siro. L'invito, per tutti, è di non lasciare in alcun modo il biglietto intero a chi è all'ingresso: fatevelo strappare e tenetevi il resto del tagliando (che fra l'altro i biglietti sono anche un bel ricordo).