Ad Menu

giovedì 27 agosto 2009

Una serata in pizzeria

Oggi non parliamo di Vasco, ma della “Pizzeria Verdi A Tutto Vasco”, alla quale questo blog è dedicato. E raccontiamo una serata in pizzeria, una serata come tante, una serata unica. Una serata “tropicale”, per la temperatura e per la presenza di Andrea dei Tropico del Blasco e di un bel gruppetto di fedeli seguaci della tribute band genovese. Una serata che, inevitabilmente, inizia con il gioco “nazioni, calciatori, pesci….”, che fatto in 15, va detto, provoca le reazioni indignate del comitato antirumore di San Siro.


Si procede poi con la degustazione della pizza. Le tecniche divergono: chi inizia dal bordo, chi usa subito coltello e forchetta, chi la piega a fisarmonica. Stili diversi per un unico risultato: ripulire il piatto e fare onore alla sublime arte di Vito.

La felicità dovuta a tanta bontà porta ai gesti più impensati: può anche succedere che qualcuno esprima tutta la sua gioia arrampicandosi sugli attaccapanni e poi, come il Barone Rampante di calviniana memoria, urli: “non scendo più!!”.

Chi invece riesce a conservare un briciolo di coscienza di sé può abbandonarsi a qualche casta effusione “vista forno”: non sarà un tramonto caprese, ma una buona dose di romanticismo comunque c’è. Ed anche un pizzico di origano, che non guasta mai.

Le gente, va da sé, è felice: è tutto ok, fammi vedere la lingua, sorridete!! Momenti lieti, momenti felici, momenti con la pancia piena. Lo spot migliore per i nostri dentisti.

Infine, lui. Perché quello che rende la Pizzeria Verdi unica, oltre alla simpatia del personale e alla bontà delle pizze, è la costante presenza di Vasco. In musica e foto, il Blasco è il sottofondo ed il contorno di ogni serata nel locale. Non ci lascia mai soli.





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

1 Comment:

zio71 said...

Sicuramente una serata da ricordare...
Potevate invitare, però... ;-)