Ad Menu

venerdì 31 luglio 2009

Delirio di una notte di mezza estate bis

Tutto cominciò il giorno in cui mi ritrovai tra le mani due comunicati stampa, pressoché identici, che davano notizia dell’arrivo di Mauro Pagani, prima a Sestri Levante e il giorno dopo a Santa Margherita Ligure, per promuovere il suo libro “Foto di gruppo con chitarrista”.

I due comunicati riportavano una breve biografia dell’artista, con un succinto elenco delle sue collaborazioni più importanti: PFM, Fabrizio De Andrè, Ligabue… e Vasco Rossi. In quel preciso istante la mia mente andò in tilt. Quando diavolo Pagani aveva collaborato con Vasco? Come in un film rividi una di quelle scene che penso resteranno nella mia mente fino all’ultimo dei miei giorni. Premio Tenco 1998, Vasco ha appena ricevuto la targa e si dirige verso il suo camerino tra due ali di persone, fra le quali il buon Pagani che lo guarda sorridente. Un gran bel ricordo, vero? Ma la domanda di partenza era ancora senza risposta.

Certo, andando a leggere i crediti di tutti i dischi, forse mi sarei tolto il dubbio. Forse. Alla fine ho scelto una strada più diretta: sono andato alla presentazione di Sestri Levante e l’ho chiesto direttamente a Pagani. “Abbiamo collaborato in un’unica occasione, tantissimi anni fa, ho suonato il violino in una canzone che si chiamava Ogni volta….”, è stata la sua risposta. Ohibò. E tanto basta per parlare di “collaborazione con Vasco Rossi” in un comunicato stampa? In senso letterale forse sì, anche se la cosa a me pare un po’ forzata.

Comunque, resta la scoperta di una curiosità che ignoravo totalmente. A riprova che c’è sempre qualcosa da imparare. Nel libretto del cd di “Vado al massimo”, in effetti, tra i nomi di chi ha collaborato al disco c’è anche quello di Mauro Pagani, senza però altro dettaglio.

E ora che sappiamo chi suonava il violino in “Ogni volta”, perché non riascoltarla? Video tratto dal lungometraggio “Documentario su un trasloco”:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

0 Comments: