Ad Menu

giovedì 31 dicembre 2009

Auguri di un 2010... Atuttovasco!

Se ieri abbiamo tracciato un bilancio di quello che è stato il 2009 vascorossiano, oggi ci proiettiamo nel 2010, anno che si preannuncia altrettanto ricco per i fans del Blasco.

I primi appuntamenti sono già fissati: otto concerti al Forum di Assago dal 5 al 21 febbraio ed altri otto concerti al PalaOlimpico di Torino dal 6 al 22 aprile. Maggio invece sarà il mese dei concerti all'estero: dal 4 al 16 Vasco suonerà a Londra, Bruxelles, Zurigo, Berlino e Barcellona. Altri otto concerti sono già ufficialmente previsti per il prossimo autunno: quattro a Bologna, dal 22 al 28 settembre, e quattro a Firenze, dal 12 al 18 ottobre.

Fin qui, le cose già ufficiali. E poi? Possibile che venga aggiunta qualche altra data a Bologna e Firenze. E devono ancora essere ufficializzate le date di Cagliari e Livorno. Per Cagliari si parla del 18 settembre, e potrebbe essere un concerto all'aperto. Livorno invece dovrebbe concludere il tour, l'appuntamento potrebbe essere per il 22 e 23 ottobre del prossimo anno.

E la prossima estate? Ipotesi e voci si sprecano. Molto credo dipenderà dall'eventuale uscita di un nuovo disco. Del quale si parla da un po' e che dovrebbe essere (quasi) pronto. D'altra parte che Vasco stia lavorando in tal senso lo dimostra il recente viaggio a Los Angeles largamente testimoniato dal sito ufficiale. Se il disco dovesse uscire prima dell'estate, magari dopo le tappe europee del tour, si può pensare anche ad uno o più concerti evento per promuoverlo. Potrebbe essere anche l'occasione per risarcire Roma, completamente esclusa dal tour, e magari qualche città del sud, visto che il meridione è stato toccato solo con Caserta. Più difficile è invece pensare a degli eventi estivi in assenza di un disco nuovo, ma non per questo mi sento di escludere del tutto questa possibilità. Ovvio, resta anche in piedi l'ipotesi che dopo il concerto di Barcellona Vasco saluti tutti, se ne vada in vacanza e si ripresenti al pubblico a Bologna il 22 settembre.

Detto del disco, resta da capire se anche dal tour in corso verrà ricavato un dvd. Da tempo si parla della data di Berlino come quella scelta per le riprese. Lo scopriremo il 12 maggio.

Insomma, la carne al fuoco non manca. Ed allora, non mi resta che augurare a tutti i nostri lettori, un 2010... Atuttovasco!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 30 dicembre 2009

Un anno di Vasco

Si avvia alla conclusione il 2009, anno che è stato ricco di notizie e novità per i fans di Vasco. Dopo un 2008 caratterizzato da disco e tour, in molti pensavano a dodici mesi di (quasi) riposo. Invece il Blasco ha smentito tutti: tra concerti, dischi e dvd i fans non hanno certo avuto modo di annoiarsi. E allora ricapitoliamo cosa è accaduto nel mondo di Rossi in questo 2009.

L'anno si è aperto con l'annuncio della chiusura della fanzine "Il Blasco": i soci del fans club hanno ricevuto l'ultimo numero della rivista con in allegato un dvd. Si chiude un'era e se ne apre un'altra, quella dell'area riservata sul sito ufficiale.

Il 13 marzo esce il dvd de "Il mondo che vorrei", mentre sette giorni dopo vedrà la luce il nuovo disco degli Stadio "Diluvio universale": la canzone che dà il titolo al disco porta anche la firma di Vasco. Il 12 marzo il dvd viene proiettato in anteprima per i soci del fans club in cinque cinema di Milano, Bologna, Roma, Napoli e Messina.

Il 1° Maggio un pubblico da record attende l'esibizione del Blasco in Piazza San Giovanni, a Roma. Al basso non c'è il Gallo, sostituito da Tony Franklin. Questa la scaletta proposta: Stupendo - Non appari mai - Vieni qui - Un ragazzo di strada - T'immagini - Sally - C'è chi dice no - Gli spari sopra - Il mondo che vorrei - Un senso.

Il 1° luglio arriva l'ufficialità del nuovo tour di Vasco. Pochi giorni dopo si aprono le prevendite, con la novità del diritto di prelazione per i soci del fans club per alcune date. E' l'8 luglio e finalmente si conosce almeno una parte delle date del tour. Il 25 settembre le radio iniziano a trasmettere "Ad ogni costo", nuovo singolo di Vasco, cover di "Creep" dei Radiohead.

Il 2 ottobre finalmente parte il tour con la data zero di Mantova. Il successo è immediato e la scaletta riscuote unanimi consensi, soprattutto grazie al lungo medley acustico finale, che vede Vasco addirittura cantare da solo due canzoni insieme alla sua chitarra. Seguiranno altre quattro date a Pesaro, quattro ad Ancona e sei a Caserta. E proprio l'ultima concerto di Caserta, con la scivolata di Vasco sul palco alla fine di Albachiara, farà a lungo parlare.

Il resto è storia recente: il 27 novembre esce "Tracks2": cd+dvd, due nuove canzoni, qualche rarità e diversi pezzi recuperati da un lontano live del 1996.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 28 dicembre 2009

Mercoledì 30/12 alle 16 "Solo Vasco" su Rai Storia

Mercoledì pomeriggio alle ore 16 Rai Storia trasmetterà "Solo Vasco". In scaletta, secondo la guida della rete, "Esclusivi dietro le quinte dei concerti, rarità selezionate in rete e poi… SOLO VASCO, documentario nel quale l artista decide di raccontarsi". Lo speciale è già stato trasmesso la sera di Santo Stefano.

Con ogni probabilità dovrebbe trattarsi di una replica della puntata che un anno fa "La storia siamo noi" dedicò al Blasco, con forse qualche piccola integrazione.

Rai Storia può essere vista sul digitale terrestre o sul canale 805 della piattaforma satellitare.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 24 dicembre 2009

Buon Natale da Atuttovasco!

Oggi niente news su Vasco, né commenti, e nemmeno si parla di pizze. Oggi solo l'augurio a tutti voi, lettori fedeli od occasionali, di trascorrere un ottimo Natale ed un altrettanto ottimo Santo Stefano Protomartire!

Anche il blog si prende un paio di giorni di vacanza, pronto a ripartire la settimana prossima per continuare a condividere con tutti voi la passione per il Blasco!

martedì 22 dicembre 2009

Chiuso per ferie

Anche quest'anno, come tutti i Natali, la Pizzeria Verdi a Tutto Vasco si prende qualche giorno di meritato riposo.

Ci sarà abbondanza di ravioli, cotechino, panettone e spumante, ma per un paio di settimane dovremo rinunciare alle nostre amate pizze.

Il locale riaprirà giovedì 7 gennaio, pronto nuovamente a soddisfare il palato dei più sofisticati buongustai.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 21 dicembre 2009

Uno spettacolo teatrale con le musiche di Vasco

Si chiama "Nemico di classe", è prodotto da "The Kitchen Company", il testo è di Nigel Williams, la regia di Massimo Chiesa. E la colonna sonora è composta dalle canzoni di Vasco.

La storia racconta alcune ore di sei ragazzi chiusi dentro ad un'aula scolastica di una scuola di periferia di una grande città. Così il regista definisce "Nemico di classe": "Un grido di allarme contro questa demenziale violenza, contro questo dilagante razzismo, contro l’ignoranza del ragazzino di periferia e contro la stessa ignoranza di alcuni politici della nostra Repubblica".

Le date? Il 14 febbraio 2010 al Teatro Comunale di Bomporto (MO), dal 16 febbraio al 7 marzo al Teatro Italia di Roma, dal 25 al 27 marzo al Teatro Sociale di Brescia.

Per maggiori informazioni cliccare qui: The Kitchen Company

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 18 dicembre 2009

Vasco ospite al Festival di Sanremo?

Basta un lancio di agenzia (Adnkronos) per ritenere possibile un ritorno di Vasco sul palco dell’Ariston? La news pubblicata ieri lascia intendere che il Blasco sia in cima alla lista dei desideri del direttore artistico Gianmarco Mazzi per la serata di giovedì 18 febbraio, serata che si chiamerà “quando la musica diventa leggenda” e che vedrà otto grandi artisti scegliere, arrangiare e reinterpretare la canzone da loro più amata, tra tutte quelle presentate in 59 edizioni del Festival. Mazzi era direttore artistico anche nel 2005, anno dell’ultima apparizione di Vasco a Sanremo.

Possibilità di un ritorno? A mio parere non molte. All’epoca il Blasco fece capire che quella sarebbe stata la sua ultima partecipazione festivaliera. Inoltre, in quel periodo, Rossi sarà nel bel mezzo della tappa milanese del suo tour: suonerà al forum di Assago martedì 16 febbraio e poi sabato 20 febbraio. E’ pensabile un intermezzo rivierasco?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 17 dicembre 2009

"Sto pensando a te" è il nuovo singolo di Vasco

Entrerà domani nella programmazione di tutte le radio "Sto pensando a te", scelto come nuovo singolo di Vasco. La canzone è stata preferita a "Ho fatto un sogno", forse perché giudicata poco consona con il periodo natalizio.

Nel dare l'annuncio, il sito ufficiale spiega che "Sto pensando a te" inaugura "lo speak easy sound che nasce dal sole e dall'energia musicale che respira quando è a Los Angeles". Frase della quale mi sfugge il significato, ma poco importa.

Scrive inoltre il sito ufficiale: "Sono aperte le scommesse per quanti la vorranno vedere nella scaletta dell'indoor tour che riparte da febbraio con le date di Milano".

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano a proposito i lettori del blog.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 16 dicembre 2009

La prossima cover di Vasco?

In un'intervista rilasciata qualche giorno fa al sito ufficiale, Vasco esprime rammarico per non aver inserito in Tracks2 la cover di Supermarket di Lucio Battisti, in merito alla quale dice: "L'ho cantata una sola volta al Premio Tenco quando mi hanno premiato". Il rammarico è anche il nostro, era una gran bella cover. Fra l'altro Vasco cantava Supermarket anche nel 1980, nel corso di quello che fu uno dei primi tour della sua carriera.

Vasco dice poi di pensare ad altre cover per il futuro. "Una è "Sono Buono" degli Skiantos", afferma il Blasco. La canzone è contenuta nell'album "Kinotto", uscito nel 1979. Confesso la mia totale ignoranza, si tratta di un pezzo che non ho mai sentito in vita mia.

Ma grazie ai potenti mezzi di Youtube, eccolo qui per tutti i nostri affezionati lettori:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 14 dicembre 2009

Gli spari sopra sono per noi

Sabato sera rientro già di pessimo umore a casa dopo la tragica visione di Bari-Juventus, accendo la tv, pigio 5, e rimango ipnotizzato da quallo che si preannuncia come il programma più trash della stagione: Italia's Got Talent.

Che c'entra con Vasco? C'entra, per diana, c'entra. Perché ad un certo punto appare una certa Angioletta Villella che ci regala una versione de "Gli spari sopra" come mai l'avete immaginata.

Mai come questa volta, gli spari sopra sono per noi....


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 11 dicembre 2009

Dodi Battaglia racconta la sua collaborazione con Vasco

Per gentile concessione di Massimo Poggini, che ringraziamo sentitamente, pubblichiamo uno stralcio del libro “Pooh I nostri anni senza fiato”. Dodi Battaglia, chitarrista della band, racconta la sua collaborazione con Vasco, che lo portò a suonare la chitarra in tre canzoni del Blasco e a cantare un pezzo firmato da Rossi (Più in alto che c’è). Buona lettura.

Dodi parla della canzone “Più in alto che c’è”, brano del 1985

DODI: «Ero di ritorno dalle Hawaii. Lì, nei ritagli di tempo, avevo scritto una serie di pezzi da inserire nel mio primo album solo. Siccome in quel periodo avevo collaborato con Vasco Rossi incidendo le parti di chitarra di Una canzone per te, gli chiesi di scrivermi un testo. Gli detti due o tre brani dicendogli di scegliere quello che gli piaceva di più. Lui scelse questo.
A far da tramite tra me e Vasco è stato Maurizio Biancani. Era il fonico della Fonoprint, dove Vasco aveva inciso i suoi ultimi album, e che i Pooh avevano iniziato a usare. Stavano cercando un chitarrista per fare degli arpeggi di chitarra in Una canzone per te, lui suggerì il mio nome e Guido Elmi mi chiamò immediatamente. Tieni conto che con Guido ci conoscevamo fin da quando eravamo ragazzini: abbiamo frequentato la stessa scuola alle superiori. Poi ci siamo persi di vista.
Comunque mi convocarono in studio. Io ci andai portandomi la mia Telecaster, che poi è la stessa che continuo a usare ancora oggi in tournée. Mi collegai direttamente al banco, saltando l’amplificatore: in teoria sarebbe dovuto venir fuori un suono orrendo, in realtà Biancani, che è un mago, lo rese molto interessante. Quell’arpeggio è venuto fuori in mezz’ora e ritengo che sia molto bello da ascoltare ancora oggi.
L’anno dopo mi richiamarono per Va bene va bene così. Ricordo che ero in sala con Claudio Golinelli e Lele Melotti. Vasco aveva detto che voleva raggiungerci in sala perché voleva cantare in diretta. Noi siamo stati lì più di un’ora a provare il pezzo. Guido Elmi era andato a casa di Vasco per cercare di accelerare i tempi. Ma passa un’ora, ne passano due e di Vasco nemmeno l’ombra. A un certo punto decidemmo di iniziare a incidere. Biancani mi disse: “Senti, giusto per avere un riferimento, canta tu”. Lo feci e credo che se qualcuno ha conservato quella registrazione potrebbe ricattarmi per tutta la vita: non c’è niente di più comico della versione di Va bene va bene così cantata non da Vasco ma da me… Successivamente avrei collaborato con Vasco ancora una volta, stavolta suonando la chitarra in Toffee».


Più in alto che c’è:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 9 dicembre 2009

Considerazioni sull'ufficiale

Come molti di voi avranno notato, da qualche giorno il sito ufficiale di Vasco ha cambiato veste grafica. Il nuovo aspetto mi piace e un restyling era necessario. Peccato che sia sparita la sezione dedicata alla discografia, ma penso che prossimamente verrà rimessa, probabilmente vorranno fare un po' d'ordine anche in questa pagina. Alla luce di alcuni fatti accaduti negli ultimi giorni, mi permetto però di avventurarmi in un paio di considerazioni.

Quando il 3 dicembre ho letto la risposta di Tania Sachs a quanto scritto da tale Alessandro Alfieri sul portale supereva.it mi sono trovato in pieno accordo con l'ufficio stampa di Vasco. Tale scritto era nello stesso tempo un mix di supponenza e vuoto di contenuti che meritava una risposta mirata. Ho capito invece meno la necessità di pubblicare, nei giorni successivi, addirittura altre tre risposte. A mio modo di vedere si è finito così per ingigantire un caso che, se ignorato o considerato nelle giuste proporzioni, sarebbe rimasto sepolto nei meandri della rete. Ieri poi ad intervenire è stato Vasco in persona, nello "Spazio Komandante". Rossi risponde ad un insulto letto in rete, nega per l'ennesima volta le dicerie che lo riguardano sul sud, e poi assicura che in tutto quello che fa ci mette "cuore, anima, onestà e salute". Fin qui niente da dire. Il finale però mi lascia un po' perplesso: "Voi abili a ...chattare, re-censire, confondere e insultare, che cosa ci mettete?". Mi sembra che, inserire nello stesso calderone chi chatta e recensisce, e chi insulta, sia profondamente scorretto. Ritengo che chiunque abbia tutto il diritto di questo mondo di proporre una propria recensione dei lavori di Vasco, positiva o negativa che sia. Penso che lo stesso Vasco, e chi per lui lavora, dovrebbero tenere di gran conto le opinioni che i suoi fan pubblicano in rete, perché arrivano dal suo zoccolo duro, da quella fetta di pubblico che lo segue magari da anni e che quando scrive di Vasco lo fa con cuore e passione. La differenza tra una recensione (anche negativa) ed un insulto è abissale. Confondere le due cose non è in alcun modo accettabile.

L'altra considerazione è relativa alla presenza, in home page, di un banner che rimanda al forum "vascodentro". In quattro anni siamo passati dalle diffide ad una sorta di riconoscimento ufficiale e questo non può farmi che piacere. Detto questo, e premesso che trovo "vascodentro" un ottimo forum, la domanda che mi pongo è questa: perché quel forum e non un altro? Perché solo quel forum? Lo dico, e voglio che sia chiaro senza alcuna vena polemica, perché davvero non capisco i motivi che hanno portato il sito ufficiale a pubblicizzare un sito non ufficiale e non altri, che giudico meritori quanto meno della stessa attenzione. E' una scelta definitiva? Ci sarà spazio anche per altri banner in futuro? Domande al momento senza risposta.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 7 dicembre 2009

Primo maggio, esce cofanetto con doppio dvd, cd e libro

Il cd del concerto del Primo Maggio, distribuito a metà settembre in allegato al Messaggero, è rimasto per molti una chimera. Il disco infatti lo si poteva trovare solo nel Lazio, in tutte le altre zone d'Italia (a quanto mi risulta) non è mai arrivato. Ora c'è però la possibilità di recuperare. Viene infatti pubblicato un cofanetto che contiene il cd, un doppio dvd ed un libro.

Il contenuto del cd è lo stesso di quello distribuito con il Messaggero, e contiene quindi anche "Il mondo che vorrei". I due dvd invece ripercorrono le tappe della giornata, con immagini anche delle prove, del backstage e della conferenza stampa alla quale, lo ricordiamo, partecipò anche Vasco. Infine, il libro viene definito "la testimonianza della sensibilità e dell'affetto del pubblico del concertone". Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai venti euro, nella speranza di una distribuzione migliore.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 5 dicembre 2009

Da Vasco ai Pooh, il ritorno di Massimo Poggini

Dopo aver scritto il più bel libro della storia dedicato a Vasco e dopo l'ottima biografia uscita lo scorso anno su Ligabue, Massimo Poggini torna in libreria con un volume interamente dedicato ai Pooh. Il libro si intitola "Pooh I nostri anni senza fiato", edito da Rizzoli, costa 49 euro.

Dalla presentazione pubblicata sul sito della casa editrice: "Questo volume è una vera e propria autobiografia per parole e immagini in cui i Pooh raccontano senza reticenze e in presa diretta i loro “anni senza fiato”: contiene gli autoritratti, un’intervista a quattro voci, i loro commenti più personali e intimi canzone per canzone (una cavalcata entusiasmante lunga oltre 300 titoli) e ancora foto, materiali personali e d’archivio e memorabilia molto spesso inediti e straordinari. E, come se non bastasse, uno specialissimo “bonus track”: l’eccezionale diario corale dell’ultimo tour".

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 3 dicembre 2009

Maurizio Solieri e i Deep Purple

Abbiamo dato qualche giorno fa la notizia che Maurizio Solieri avrebbe aperto i concerti italiani dei Deep Purple. Con lui sul palco saliranno il Gallo, Mimmo Camporeale, Adriano Molinari (batteria) e Michele Luppi.

In previsione degli ormai imminenti concerti, Solieri ha lasciato un commento al sito www.deep-purple.it nella quale afferma che "è un grande onore aprire per uno dei gruppi con cui sono cresciuto musicalmente fin da adolescente".

Nell'occasione Solieri presenterà il singolo "Money", che anticipa l'album di inediti la cui uscita è previta nei primi mesi del 2010. Il disco avrà dieci canzoni, cinque cantate da Solieri ed altrettante strumentali. Genere? Hard rock, blues, acustico...

Ricordiamo le date dei Deep Purple in Italia:
10 dicembre – Palaonda – Bolzano
11 dicembre – Palazzo del Turismo – Jesolo (VE)
12 dicembre – PalaLottomatica – Roma
14 dicembre – PalaEvangelisti – Perugia
15 dicembre – Mediolanum Forum – Milano
16 dicembre – Paladozza – Bologna

Per leggere tutto l'articolo cliccare qui: Deep Purple Italia

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 2 dicembre 2009

Venerdì 4, Tropico del Blasco live in Gattorna

Torniamo a segnalare un nuovo appuntamento con i Tropico del Blasco, la band genovese capitanata da Andrea Di Marco. Il prossimo concerto è in programma venerdì prossimo, con inizio alle ore 22, all'Alzati Lazzaro di Gattorna.

Dopo un anno i Tropico tornano dunque nel locale fontanino, a proporre il loro spettacolo, interamente dedicato alla musica di Vasco. Nel menù vecchie e nuove canzoni, per una serata a tutto rock!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 30 novembre 2009

Breaking news: nuove date per il tour di Vasco!

Decisamente a sorpresa, sono state annunciate nuove date del tour di Vasco. Tutte in programma nel 2010: Torino 21 e 22 aprile, Bologna 27 e 28 settembre, Firenze 17 e 18 ottobre. A partire da mercoledì i biglietti saranno in vendita come al solito tramite il circuito Ticketone.

Nel dare la notizia, il sito ufficiale di Vasco riepiloga tutte le prossime date del tour: da notare che rispunta la data di Barcellona (16 maggio), curiosamente non contemplata nella sezione dello stesso sito dedicata esclusivamente al tour. Mistero.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Tracks2, il dvd: io la vedo così

Rivedere le immagini del tour '96 mi ha emozionato, anche se ci sono almeno un paio di difetti. Il primo: le immagini sono prese da concerti diversi, in alcuni frangenti è quasi imbarazzante vedere Vasco vestito in un modo e un secondo dopo in un altro. Ma il difetto più grosso è stato quello di non mettere l'intero concerto. Per quale motivo è un vero mistero.

La prima canzone che manca è "Liberi liberi", che in scaletta figurava tra Colpa d'Alfredo (bello il duetto con Massimo Riva e il Gallo!) e "La noia". A volte penso che Vasco odi quella che io invece ritengo una delle sue più belle canzoni. Dal vivo non la fa mai e la toglie pure da un dvd di tredici anni fa. Mah. Poi manca tutto il finale, in totale altre sette canzoni: Fegato spappolato, Bollicine, Vivere, Siamo solo noi, Vita spericolata, Canzone (o Faccio il militare, erano in alternativa a seconda delle date) ed Albachiara. Che peccato, non credo sarebbero andati in rovina mettendo otto canzoni in più. E proprio in estrema alternativa, nel cd non poteva esserci l'audio di queste canzoni, assenti nel dvd??

Per quanto riguarda gli extra, i video de "Gli angeli" e di "Ad ogni costo" (per inciso, meglio il video della canzone!) potevano anche essere evitati. Meglio i backstage, anche se troppo troppo brevi. Bella invece l'idea di mettere un video delle prove di "Un ragazzo di strada" a Pieve di Cento. Sarebbe stata una grande cosa avere il video integrale di "Amico fragile" ed invece ci dobbiamo accontentare della photogallery. Chissà, forse ci sono problemi di diritti sulle immagini, altrimenti la scelta non si spiega.

La versione di Rewind ripresa dagli occhiali di Vasco è carina, e poi che soddisfazione vedere lo stadio di Genova! Ma non capisco il motivo di utilizzare l'audio di un altro tour e non quello originale!!

Infine Sally 2009. Ho letto da varie parti critiche perché la versione è accelerata. Ora, chi legge questo blog sa che non mi faccio problemi a muovere delle critiche, se lo ritengo giusto. In questo caso invece difendo Vasco. Che non è un chitarrista, naturale che la sua versione non sia perfetta. Se uno vuole sentire Sally come Dio comanda, è sufficiente che ascolti il disco originale o i numerosi live successivi. Sally 2009 è invece la testimonianza di uno dei momenti più belli ed emozionanti vissuti ad un concerto di Vasco. Perfezione ed emozione spesso non vanno d'accordo. Io, se devo scegliere, preferisco di gran lunga la seconda.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 28 novembre 2009

Tracks2, il giallo della "fan edition"

La "fan edition" non si trova da nessuna parte. Questo ho scritto nel post di ieri, alla luce delle numerose proteste lette qua e là su internet e della testimonianza della negozionante dove ho comprato la mia copia di Tracks2, la quale mi ha garantito che la versione più ricca e costosa non era ancora arrivata e che attendeva comunicazioni in merito da parte della Emi.

Il colpo di scena ieri sera, quando mi arriva una mail del mio amico Cisco con tanto di foto (un paio le potete vedere a corredo di questo post) della sua copia della "fan edition". A questo punto chi ci capisce qualcosa è bravo... Comunque, i quattro pass sono relativi ai tour '96, '03, '04 e '08. Ci sono poi i manifesti dei tour '96 (Reggio Emilia), '99, '03 (San Siro) e '09.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 27 novembre 2009

Tracks2, il cd: io la vedo così

E finalmente abbiamo Tracks2 tra le mani. O almeno, ce l’ha chi ha optato per cd o cd+dvd. Perché della “fan edition” nei negozi nemmeno l’ombra. Arriverà quando arriverà, quando la Emi si deciderà a fornirla. Senza parole. I vinili invece dovrebbero essere disponibili. Almeno, il negozio dove ho comprato io, mi ha detto che li aveva.

Oggi parliamo del cd. Su “Ad ogni costo” ci siamo già pronunciati in passato, è inutile ripetersi. I due inediti. “Ho fatto un sogno” è un’invettiva che come tematica mi ricorda un po’ “La fine del millennio”. La voce di Vasco è in primo piano per tutto il pezzo. Che non è nemmeno male, non fosse per un arrangiamento ancora una volta non all’altezza, che mi piace poco o nulla. Si sente molto la mano di Elmi, una mano in questo caso poco felice. Nota curiosa: avete notato che nel libretto il testo è in più punti sbagliato?

Sto pensando a te” invece è un lento anni 2000, che come suono mi ha fatto venire in mente “E...”. Sonorità che non amo molto, anche se il ritornello tutto sommato non mi dispiace. Credo che questa canzone sarà apprezzata soprattutto dal pubblico femminile. Nel finale potrebbe “esplodere” ed invece viene stoppata, anche questa una scelta di produzione che mi lascia più di un dubbio. Nota curiosa: Vasco si autocita e si “spoglia di ogni orgoglio....”. Delle due preferisco ad ogni modo “Ho fatto un sogno”.

Il resto del cd. Sally versione 2009 è bella dal vivo e lo è anche su disco. Poi, il live ’96. “Praticamente perfetto” mi piace, “Io perderò” l’ho sempre considerata una canzone sottovalutata, mi piaceva all’epoca e mi piace anche oggi. Soprattutto dal vivo. “Le cose che non dici” invece non mi piaceva allora e nemmeno mi piace oggi. Idem per “Benvenuto”, fra l’altro proposta anche in una versione bruttina (o mal registrata?). Colpa d’Alfredo? Ecco, confesso che io questa versione l’avevo completamente rimossa dalla mia memoria. Ed ascoltandola ne ho capito il motivo. Ma davvero nel 1996 “Colpa d’Alfredo” era fatta così??? “Gli angeli” invece è sempre e comunque bellissima e non c’è niente da dire.

Le ultime tre sono le vere “rarità” del cd e mi piacciono molto. “Il tempo di morire” da 9, “Un ragazzo di strada” da 7 e “Amico fragile” da 10. Quest’ultima è la vera perla del disco, per quanto già edita. E’ cosa buona e giusta che arrivi ad un pubblico più vasto.

Io la penso così. Se ne avete voglia, mi piacerebbe sapere anche la vostra opinione. La prossima volta parleremo del dvd.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 26 novembre 2009

Il giorno della vigilia

Ci siamo dunque, l'attesa sta per concludersi. Domani uscirà Tracks2 e potremo finalmente ascoltare i due inediti e dare una valutazione al nuovo lavoro di Vasco.

Ieri abbiamo segnalato un sito per ascoltare trenta secondi in anteprima di ogni canzone. Dopo qualche ora però le anteprime sono state eliminate. Ed allora ve ne segnaliamo un altro: Ibs

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 25 novembre 2009

Breaking news: anteprima di Tracks2!

Volete sentire in anteprima trenta secondi di tutte le canzoni di Tracks2, comprese le inedite "Ho fatto un sogno" e "Sto pensando a te"?

Allora questo è il link che fa per voi: CeDe


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Natale 2009, anche Vasco finisce nel presepe

E fu così che Vasco finì pure nel presepe. Dopo la caduta di Caserta e il successivo video di Vasco con tando di dito medio alzato, Genni Di Virgilio, maestro pastoriao di San Gregorio Armeno, ha preso spunto dalla vicenda per creare una nuova statuina per il presepe. Statuina che potete vedere nella foto a fianco, molto natalizia, non c'è che dire.

"La caduta di Vasco ha provocato tanto clamore - ha dichiarato Di Virgilio all'agenzia di stampa ADNKRONOS - Per questo motivo, in onore a questo grande artista e ai milioni di fans, ho deciso di farlo entrare nel mio presepe".

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 24 novembre 2009

Vasco in copertina su "Emozioni"

Il nuovo numero di “Emozioni” ha in copertina Vasco. “Emozioni” è un bimestrale interamente dedicato alla musica italiana, edito dalla stessa casa editrice di “Raro”. La rivista dedica otto pagine al Blasco, con alcune belle foto ed un riepilogo della sua discografia.

L’articolo, firmato dal direttore editoriale Fernando Fratarcangeli, nome sicuramente ben noto ai collezionisti, analizza la scaletta del nuovo tour, canzone per canzone. Un’idea di per sé originale, sviluppata però in modo abbastanza piatto, senza vere informazioni aggiuntive per i fans. Qua e là c’è pure qualche errorino, sinceramente mi aspettavo un lavoro un po’ più curato. La rivista costa sei euro, non poco.

Gli altri servizi sono dedicati ad Ornella Vanoni (che fra l’altro commenta la sua scelta di cantare “Ogni volta”), ai 45 giri degli anni ’60 e ’70, a Mango, Mina, Mario Venuti, Massimo Di Cataldo, Gino Paoli, allo show tv “Due come noi”, Mario Biondi, Ronin e al Premio Mia Martini 2009. Più qualche rubrica. Già in edicola.

Per maggiori informazioni cliccare qui: Emozioni

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 23 novembre 2009

60.000 volte... grazie!!

Il blog ha tagliato oggi il traguardo delle 60.000 visite. Doverosi sono i ringraziamenti a tutti i lettori ed alla Pizzeria Verdi A Tutto Vasco, vero motore ispiratore del blog.

Un traguardo è anche l'occasione per fare un bilancio. Nelle ultime settimane le visite sono aumentate in modo considerevole ed anche la partecipazione, sotto forma di commenti, si è notevolmente incrementata. Dati positivi per una piccola realtà come la nostra, che teniamo in piedi con la sola forza della passione.

Ci confrontiamo ogni giorno con un mondo, quello del web, che a Vasco dedica uno spazio pressoché infinito. Ben consapevoli che ci sono molti altri siti, blog e forum che con grande competenza e precisione forniscono quotidianamente news e commenti su tutto quello che riguarda il Blasco. Noi, con molta umiltà, proviamo a ritagliarci un nostro piccolo spazio, cercando quando possibile di trovare un taglio nuovo o un punto di vista diverso per presentare o commentare le notizie.

Rivendichiamo con orgoglio la nostra indipendenza di giudizio, sempre e comunque. Percorriamo quella che vorremmo fosse una via adulta nell'essere fans di Vasco. Speriamo che vorrete seguirci ancora e fare un pezzo di strada insieme a noi.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 21 novembre 2009

Anticipazione del dvd e sulla caduta di Caserta

In questo video, pubblicato sulla pagina di Vasco di Facebook, una breve anticipazione del dvd in uscita venerdì prossimo:



In questo secondo video invece Vasco dice la sua sulla caduta di Caserta, con un eloquente gesto finale:



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 20 novembre 2009

Che poi la giacca non era nemmeno così brutta

Insomma, dai, sempre meglio di tante camicie sfoggiate nel nuovo millennio…



La maglietta poi non era niente male….



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 18 novembre 2009

In arrivo l'ennesima raccolta

Come spesso accade, in concomitanza con un'uscita ufficiale di Vasco (in questo caso Tracks2, il 27 novembre), è pronta ad arrivare sul mercato anche una nuova raccolta.

Uscirà venerdì 20 novembre e si intitola "Rockstar". Esce per Sony Music, sono due cd, con in totale 30 canzoni del periodo 1978-1987. Da listino dovrebbe costare € 21,90.

Nulla di nuovo dunque, l'ennesima manovra commerciale per "disturbare" l'uscita della EMI e vendere qualche disco ai fans meno attenti e ai collezionisti.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 16 novembre 2009

Solieri, il Gallo e Camporeale apriranno i concerti italiani dei Deep Purple

C’è un filo sottile che lega il mondo di Vasco ai Deep Purple. Il Blasco raccontò che uno dei primi concerti che vide da ragazzo fu proprio quello della band inglese. Anni dopo omaggiò i Deep Purple con la citazione di “Child in Time” che apre “Lo show”.

Ora, alcuni storici musicisti di Rossi avranno l’onore di aprire i concerti italiani della band. Il protagonista sarà Maurizio Solieri, che nell’occasione presenterà alcune canzoni del suo nuovo cd da solista annunciato in uscita entro la prossima primavera. Con lui suoneranno anche il Gallo e Mimmo Camporeale. Completeranno la band Michele Luppi alla voce e Adriano Molinari alla batteria.

Queste le date dei Deep Purple in Italia:
10 dicembre – Palaonda – Bolzano
11 dicembre – Palazzo del Turismo – Jesolo (VE)
12 dicembre – PalaLottomatica – Roma
14 dicembre – PalaEvangelisti – Perugia
15 dicembre – Mediolanum Forum – Milano
16 dicembre – Paladozza – Bologna

Per maggiori informazioni sui Deep Purple cliccare qui: Deep Purple Italia

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 15 novembre 2009

Ogni volta di Ornella Vanoni

Ne abbiamo parlato qualche giorno fa, Ornella Vanoni ha realizzato una cover di “Ogni volta”. Ora che il disco è uscito, grazie a Youtube, possiamo ascoltare la canzone. Che dire? Lei è bravissima, e non lo scopriamo ora. L’arrangiamento vira al jazz ed è molto elegante. Quello che manca, e forse non potrebbe essere diversamente, è l’anima. La rabbia, la disperazione che c’è nell’interpretazione di Vasco e che non compare in questa nuova versione. Non brutta, per carità, ma l’originale rimane inavvicinabile.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 14 novembre 2009

Tracks2, riflessioni in ordine sparso

Quando, alla fine del 2002, uscì Tracks, si sfiorò la rivoluzione. Le critiche, per numero e durezza, furono tali che il sito ufficiale prese la decisione di chiudere il Muretto, allora accessibile a tutti (e non riservato all’area fans club come accade oggi). Sette anni dopo (non sei, caro official), in occasione dell’uscita di Tracks2, difficilmente accadrà qualcosa di simile. Senza ipocrisie, non perché il prodotto che troveremo sugli scaffali il 27 novembre si presenti (almeno sulla carta) migliore del suo progenitore, ma più che altro per un senso di rassegnazione (oserei quasi dire di disillusione) che ormai alberga nei fans di Vasco, soprattutto tra quelli più attenti ed appassionati. Certe operazioni commerciali ormai vengono assimilate come inevitabili, nella logica di un marketing sempre più spinto verso la necessità di vendere un prodotto, al di là del significato artistico dello stesso.


Ovviamente parlare di un disco e di un dvd che ancora devono uscire è prematuro. Qualche considerazione però può essere già fatta. Iniziamo dal cd e ricordiamo il sottotitolo “inediti & rarità”. Gli inediti sono tre: “Ad ogni costo” (che ascoltiamo già da quasi due mesi, senza troppo entusiasmo), “Ho fatto un sogno” e “Sto pensando a te”. Di queste due canzoni ovviamente non possiamo dire nulla, non conoscendole. Le due frasi del primo pezzo che Vasco ha rivelato a Mollica non sembrano male, ma il riferimento che tempo fa il Blasco fece a “Basta poco” non è molto rassicurante. Ascolteremo e ne riparleremo con cognizione di causa fra due settimane. Ora le rarità. Certo, nell’era di internet, il significato di questa parola è ben diverso rispetto a quello che poteva avere anche solo 15 anni fa. Soprassediamo. “Sally 2009”, “Il tempo di morire” (nella versione live del Mugello ’96, che peraltro caro official non fu l’unica occasione in cui la canzone venne cantata, Vasco la fece anche a Varese), “Un ragazzo di strada” (Roma 2009) e “Amico fragile” (Genova 2000): io su queste quattro canzoni ho poco da dire. Le prime tre non si trovano ufficialmente in nessun disco o dvd, l’ultima uscì nel live del concerto-omaggio a De André, ma si tratta di un disco che con ogni probabilità molti fans di Vasco non hanno. In una raccolta di inediti e rarità ci possono stare benissimo. Completano il cd sei canzoni tratte dal concerto di Roma del 1996. Ecco, su queste sei tracce invece qualcosa da ridire ce l’avrei. Che senso hanno? Soprattutto considerando che le stesse canzoni le si trovano anche nel dvd?

E passiamo così a parlare della parte video. Il sito ufficiale ci dice che ci sarà tutto un concerto del tour ’96 (Roma palazzetto o stadio?), tour peraltro italianissimo, l’Europa sarebbe arrivata l’anno dopo. In realtà, non ci sarà affatto “tutto un concerto”. Ci saranno 18 canzoni e tante assenze, di pezzi belli e bellissimi che erano in scaletta e che non compaiono. Scelta non giustificabile né comprensibile. Ma perché un concerto del ’96? In molti hanno letto in questa scelta un omaggio a Massimo Riva. Può essere, e ci fa piacere. Ma la risposta forse è più complessa. Più prosaicamente esce questo concerto perché queste immagini ci sono. Sono lì, pronte per essere usate, da tredici anni. All’epoca si disse che Vasco avesse bloccato tutto perché non gli piaceva la giacca che indossava. Lo raccontò anche il mio amico Nicola, il massimo esperto di cose vascorossiane che io conosca, nel corso di una puntata di “Un gran bel film”, lo special dedicato a Vasco che ebbi l’onore di condurre nel 2004 su Radio Aldebaran. Forse, ora, quel giubbotto appare meno brutto al Blasco. E forse si è valutato che tenere quel video in un cassetto, quando lo si sarebbe potuto lanciare sul mercato giusto sotto Natale, era uno spreco. La cosa, sia chiaro, non mi scandalizza. Anzi, un dvd di un vecchio concerto di per sé lo acquisto volentieri. Ma il concerto lo avrei voluto intero, così non riesco a trovarci nessun senso. Poche parole sugli extra: video e backstage de “Gli angeli” e “Ad ogni costo” non mi sembrano gran cosa; “Sally 2009”, ci può stare, almeno facciamo tris (la canzone è anche nel cd e nel video del concerto....); Gli occhiali di Vasco, mah; le prove di “Un ragazzo di strada” potrebbero essere una cosa divertente; la photogallery di “Amico fragile” temo che nulla aggiungerà al prodotto. Il 27 novembre nei negozi, dopo l’uscita ne riparleremo.
(foto prese dal forum del sito ungranbelfilm).


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 13 novembre 2009

Promemoria, questa sera Vasco a TV7

Ricordiamo che questa sera, all’interno di TV7, sarà trasmessa l’intervista integrale realizzata con Vasco da Vincenzo Mollica a Caserta. Il programma andrà in onda su Rai Uno con inizio alle 23.20.

Intanto, anche il sito ufficiale ha pubblicato una nuova news che parla di Tracks2. Mi ero appena ripreso dalla strampalata newsletter della Emi e leggere questo comunicato è stata una nuova mazzata. Ma questa volta lasciamo a voi il gusto di fare la caccia all’errore, anche perché lo dico sinceramente sono stanco di commentare cose scritte con i piedi, senza un minimo di attenzione e di rispetto per chi dall’altra parte legge.

Mi limito a sottolineare i punti essenziali: confermati i tre inediti “Ad ogni costo”, “Ho fatto un sogno” e “Sto pensando a te”; le rarità sono “Un ragazzo di strada”, “Il tempo di morire”, “Sally 2009”, “Amico fragile”; non vengono citati i pezzi “live ‘96”, ma probabilmente sono compresi nella frase “il resto è storia di un passato…”.

Per quanto riguarda il dvd è scritto che “c’è tutto il concerto dell’ultimo tour europeo del 1996”. Europeo? Comunque, speriamo sia davvero tutto il concerto, le anticipazioni finora lette qua e là lasciavano invece intendere che il concerto non sarebbe stato intero.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 12 novembre 2009

Tracks2, le ultime news

Arrivano nuove conferme sui contenuti di Tracks2. Ed in questo caso si tratta di conferme ufficiali, arrivando direttamente dalla Emi, tramite newsletter. Da notare "sono un ragazzo di strada", "1 maggio 2008" e "amore fragile". Sob.

Questo il testo:
VASCO ROSSI
Il 27 novembre arriva "Vasco Tracks 2" e l'applicazione per iPhone


Si è appena conclusa la prima parte del favoloso tour di Vasco che riprenderà a Febbraio, ma le soprese non sono ancora finite!
In arrivo il nuovo progetto "Vasco Tracks 2", un percorso voluto e scelto dall'artista con 3 canzoni nuove registrate in studio e rarita' tratte sia dal nuovo tour come Sally sia dal glorioso tour del 1996 quando ancora sul palco c'era Massimo Riva a suonare la chitarra. Con estratti dall'esibizione del 1 maggio 2008 a Roma (sono un ragazzo di strada) e dal lontano tributo a De Andrè (Amore Fragile).

Il tutto testimoniato da quattro formati:

- CD con tre inediti e successi indimenticabili in versione live

- CD+DVD con le immagini di un live del 96

- FAN EDITION in edizione limitata, che oltre al CD+DVD contiene un libro fotografico, 4 poster e 4 riproduzioni dei tour pass

- DOPPIO LP stampato su vinile confezionato in doppia busta deluxe numerata singolarmente

Il nuovo album sarà disponibile in preoder su iTunes già dal 13 novembre. Inoltre il 27 novembre in contemporanea con l'uscita dell'album sarà disponibile l'imperdibile applicazione per iPhone!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Ornella Vanoni canta “Ogni volta”

Esce domani “Più di te”, il nuovo cd di Ornella Vanoni. Il disco contiene dieci cover di classici della musica italiana.

Fra le canzoni c’è anche “Ogni volta” di Vasco. Uno dei pezzi storici del Blasco interpretato da una delle grandi signore della musica italiana.

Queste le altre nove canzoni: Vita, Quanto tempo e ancora, Alta marea, Replay, Dune mosse, Anima, La mia storia tra le dita, Non abbiam bisogno di parole, I maschi.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 11 novembre 2009

Tribute band, doppio appuntamento nel weekend

Segnaliamo per l'ormai prossimo fine settimana due appuntamenti con altrettante tribute band che propongono la musica di Vasco. Il primo è in calendario venerdì sera al Manila Spaten House di Viganego di Bargagli. Protagonisti della serata saranno i "Tropico del Blasco", la tribute band genovese capitanata da Andrea Di Marco della quale abbiamo più volte parlato: dalle 22 in poi divertimento assicurato con i grandi classici del Blasco, le ultime canzoni e qualche chicca dal repertorio più antico.

Sabato
sera invece le note di Rossi risuoneranno al Muddy Waters di Calvari: qui suoneranno i "Vasco Real Tribute" di Franco Sposato, già protagonisti lo scorso 29 maggio di un ottimo concerto nello stesso locale. Una band dal sound potente, con alla chitarra un fuoriclasse come Domenico Castaldi.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 10 novembre 2009

Breaking news: Tracks2, ecco la copertina

Pubblicata dal sito ibs.it, ecco la copertina di “Tracks2 (inediti & rarità)”, il nuovo lavoro di Vasco in uscita il 27 novembre. Lo stesso sarà proposto in tre versioni differenti. La più costosa, denominata “fan edition”, prevede oltre a cd e dvd, anche un libro fotografico, quattro poster (40x60) e quattro riproduzioni dei tour pass. Viene definita un’edizione limitata a 5.000 pezzi. Da listino costa € 39,90, Ibs la vende a 31,92. La semplice accoppiata cd+dvd costa invece € 23,90 (19,12 su Ibs). Infine, ci sarà la possibilità di acquistare anche il solo cd, al prezzo di listino di € 20,90 (16,72 su Ibs). Secondo altre fonti è prevista anche l’uscita in vinile, come doppio lp.

Al momento non è stato ancora reso noto il contenuto completo di cd e dvd. Secondo la pagina Facebookera la steve rogers band”, il contenuto della raccolta dovrebbe essere questo:
01. Ad ogni costo (inedito)
02. Ho fatto un sogno (inedito)
03. Sto pensando a te (inedito)
04. Sally (live Europe Indoor '09)
05. Praticamente perfetto (live Roma '96)
06. Io perderò (live Roma '96)
07. Le cose che non dici (live Roma '96)
08. Benvenuto (live Roma '96)
09. Colpa d'Alfredo (live Roma '96)
10. Gli angeli (live Roma '96)
11. Il tempo di morire (live Mugello '96)
12. Un ragazzo di strada (live 1° maggio 2009)
13. Amico fragile (Genova '00)

Sempre secondo la stessa pagina Facebook, il dvd dovrebbe contenere immagini prese dal tour del 1996 e questa dovrebbe essere la track list del dvd:
01. Un gran bel film
02. Praticamente perfetto
03. Ormai è tardi
04. Io perderò
05. Non mi va
06. Le cose che non dici
07. Nessun pericolo per te
08. Senza parole
09. Non appari mai
10. Mi si escludeva
11. Sally
12. Benvenuto
13. Colpa d'Alfredo
14. La noia
15. C'è chi dice no
16. Gli spari sopra
17. Delusa
18. Gli angeli

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Vasco va in bicicletta, ma a piedi

Avete mai visto Vasco andare in bicicletta? Rilassatevi, non lo vedrete nemmeno oggi. Perché per il Blasco il famoso detto "hai voluto la bicicletta e allora pedala" non vale. Per le irte strade di Verrucchia, d'altronde, è ben lecito la bici...spingerla a mano!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 9 novembre 2009

La caduta di Vasco

Il titolo non è una metafora. Abbiamo parlato negli scorsi giorni della fine della prima parte del tour di Vasco. Ma nessuno mi aveva detto che era finito con una scena degna di Paperissima. Guardate voi stessi come si è concluso il concerto di Caserta del 6 novembre:



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 7 novembre 2009

Fine prima parte

Continua il conto alla rovescia in attesa del 27 novembre, giorno di uscita di “Tracks II. Inediti e rarità”. Intanto, ieri sera si è conclusa la prima parte del tour di Vasco. Quindici concerti in poco più di un mese: dalla data zero di Mantova, passando per Pesaro ed Ancona, fino ad arrivare alle sei date di Caserta. Nella città campana Vasco ha trovato un pubblico caldissimo, come sempre capita quando si spinge nel sud per i suoi concerti.

Ed ancora una volta, pubblicamente, il Blasco ha smentito la diceria secondo la quale odierebbe il sud. Una leggenda metropolitana che circola dai primi anni novanta, priva ovviamente di ogni fondamento. Vasco ha parlato ai suoi fan prima de “La nostra relazione”, poche parole ed un chiaro messaggio, che riecheggia il “siamo tutti berlinesi” pronunciato da J.F. Kennedy nel 1961 davanti al Muro di Berlino: “Io sono casertano”.

Ecco il video, grazie a Youtube:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 4 novembre 2009

Nuovo cd, qualche informazione in più

Come abbiamo scritto l'altro giorno, uscirà il 27 novembre il nuovo cd+dvd di Vasco: "Tracks II - Inediti e rarità". Sulla pagina Facebook di Vasco e sul sito ufficiale oggi è apparso qualche nuovo dettaglio. Gli inediti saranno tre: uno è tale per modo di dire, ovvero "Ad ogni costo"; ci saranno poi "Ho fatto un sogno" ed un'altra canzone della quale al momento nulla si dice.

L'intervista trasmessa sabato sera dal TG1 è solo uno spezzone dell'intera intervista che Vasco ha concesso a Vincenzo Mollica a Caserta. L'intera registrazione sarà trasmessa venerdì 13 novembre in seconda serata su Rai Uno nel corso di TV7.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 3 novembre 2009

Alda Merini, Vasco e un bacio che cambia una vita

Si sono incrociate un paio di volte le strade di Vasco e Alda Merini, la grande poetessa morta domenica a Milano. Nell’aprile del 2007 uscì “Vasco Rossi. Parole e canzoni”, libro+dvd curato da Vincenzo Mollica. Il libro conteneva alcuni contributi di personaggi del mondo della cultura italiana. Fra questi, anche quello di Alda Merini.

Il sito ufficiale del Blasco il 6 aprile 2007 pubblicò la poesia dettata da Alda Merini a Vincenzo Mollica:
Che senso ha
Avere una vita tranquilla
Davanti a un piatto
Di minestra fumante
Mentre fuori
Un panino
Raccattato per terra
Ha il sapore del paradiso
Anch’io avventurina dell’anima
Presi infinito voli
Finché trovai un muro
Che mi lasciò senza parole
Eppure credimi
Io entro ed esco dalle prigioni
Con la gioia di una farfalla.

E poi c’è la poesia che Alda Merini dedicò direttamente a Vasco:
Io ero una donna orologio, Vasco.
Ero come Emanuel Kant
Su di me si regolavano tutti:
baciavo a un’ora prestabilita.
Facevo l’amore per puro dovere,
poi un giorno sorsi.
Mi ergevo con i suoi baci
E divenni una baciodipendente.
Quell’uomo non lo vidi più, Vasco.
L’unico mio desiderio
E’ di avere una vasca rossa piena di sangue
per lavarmi da quel ricordo.
E’ incredibile come un bacio
Possa cambiare una vita.
Nessuno riuscì più a baciarmi
come quell’uomo,
nessuno mi prese più tra le braccia
come lui.
E ora che sono sola,
ora che il portatore di un bacio
è diventato il portatore di un demonio,
ora che lui è morto
nessuno mi difende più
da questi sgherri.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.