Ad Menu

lunedì 14 luglio 2008

Locarno: una grande avventura (seconda parte)

Vasco sembra divertirsi, certo è strano vederlo su un palco così piccolo, più da festa dell’Unità che da rockstar. Un ritorno alle origini, quasi. La scaletta scorre via veloce, ormai standardizzata, senza sorprese, ma comunque piacevole. Il pubblico risponde a tratti, va detto che anche il pavé della piazza non invoglia molto a saltare.

Le emozioni migliori il concerto le riserva nel finale. Prima Vasco si incarta su “Vivere”, poi dà vita al medley acustico, seduto vicino ad un irrefrenabile Gallo (con tanto di maglietta del “gallo team”), che dialoga con Rossi e nello stesso tempo, chissà perché, cerca più volte di convincere Matt ad accettare la sua sigaretta.


Poi, Albachiara. I saluti, Vasco al centro del palco. Lancia il cappellino, poi il giubbotto, poi... e poi, come a Salerno, si sfila la maglietta, la tira tra il pubblico, e scappa via a torso nudo, rincorso da Spagnoli che lo abbranca e lo conduce dietro le quinte. Di seguito, la scena presa da Youtube. (fine seconda parte).




Guadagnare Online - Cerchia Ristretta - Discomusic.gigacenter - IMPERICAWEB - Bazarissimo - Le offerte di zio71 aste shop online - Autostima.net - Discomusic
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

0 Comments: